CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Commento Promozione 2015/2016

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
30^ giornata - 15^ ritorno
1 maggio 2016

SAN LUIGI - SEVEGLIANO  1-0 (0-0)

Marcatori: Ciriello rig. 29' st.

Si chiude con un successo sul Sevegliano firmato da bomber Ciriello la magica stagione del San Luigi, culminata con il ritorno in Eccellenza dopo due stagioni e condita da numeri record come i 73 punti ottenuti, le 23 vittorie su 30 gare, i 75 gol messi a segno con la straordinaria media di due gol e mezzo a partita. Via Felluga addobbata a festa tra striscioni, bandiere e palloncini biancoverdi, con tribuna gremita e i baby calciatori della scuola calcio che accompagnano in campo i ventidue protagonisti dell'ultimo atto, mano nella mano, con tanta emozioni da parte dei numerosi genitori e nonni a far da cornice. Prima della gara il presidente Peruzzo consegna una targa di riconoscimento a mister Pocecco, al capitano Casseler e al capocannoniere della stagione Ciriello. In campo il San Luigi presenta la linea verde con Furlan tra i pali; Ponis, Peric, Cociani e Sattin linea difensiva; Nuzzi, Gerbini e Ianezic a metà campo; Ciriello, Del Zotto e Tentindo in attacco. Autoritario l'avvio di gara dei biancoverdi che al 3° costruiscono la prima opportunità quando su angolo di Tentindo, Ianezic sceglie bene il tempo per lo stacco ma Candotti è ben piazzato e blocca in tuffo. Il Sevegliano gioca a viso aperto ribattendo colpo su colpo anche se il San Luigi manifesta una evidente supremazia territoriale. Al 9° palla in profondità di Gerbini per Nuzzi e conclusione sul primo palo fuori di poco. Biancoverdi vicini al vantaggio al 15° quando su un corner dalla destra battuto da Nuzzi, Ianezic tocca di testa a centro area e la palla arriva a Del Zotto il cui colpo di testa da due passi esce a fil di traversa. Al 25° Ciriello conquista una punizione dal limite, ma il suo sinistro si infrange sulla barriera. Due minuti più tardi Nuzzi lancia Ciriello che controlla e mette al centro un traversone che lo stesso Nuzzi va a raccogliere mancando il tap in vincente all'altezza del primo palo. Nel finale di tempo supremazia sanluigina ma difesa ospite che regge bene l'urto senza rischiare nulla e squadre che rientrano negli spogliatoi a reti inviolate. Al rientro in campo Casseler prende il posto di Nuzzi e schieramento biancoverde modificato in un 4-2-1-3 spiccatamente offensivo con Gerbini e Ianezic a centrocampo e Tentindo a fare il terquartista dietro alle tre punte Ciriello, Del Zotto e Casseler. E il neo entrato è subito protagonista con un cross dalla sinistra sul quale Ianezic non ci arriva per un soffio, ma la sfera finisce sul sinistro di Ciriello che sfiora la traversa. Un minuto dopo mister Pocecco concede la passerella a Del Zotto che lascia il posto a Muiesan: per Jack ultima apparizione in maglia biancoverde salutata da un lungo applauso del pubblico e dall'abbraccio di tutta la squadra, panchina compresa, gesti che commuovono non poco l'attaccante sanluigino che fatica a contenere le lacrime dall'emozione. Al 12° Muiesan sfiora il bersaglio con un gesto tecnico da campione, andando ad impattare in rovesciata un cross di Ciriello con palla a fil di palo. Due minuti dopo punizione dai venti metri di Tentindo e parata in due tempi di Candotti. Il San Luigi continua nella sua costante pressione ma il Sevegliano rimane ben raccolto dentro i propri sedici metri non concedendo spazi agli attaccanti di casa. Al 27° punizione dalla tre quarti di Tentindo sul secondo palo, dove arriva come un falco Casseler il cui tiro al volo non inquadra lo specchio della porta. Poco prima della mezz'ora arriva il meritato vantaggio biancoverde: Ianezic lancia Ciriello che controlla ed entra in area venendo affrontato fallosamente da tergo da Livoni. Per il direttore di gara Milillo nessun dubbio sull'assegnazione del calcio di rigore che lo stesso Ciriello trasforma spiazzando Candotti per il ventiseiesimo gol stagionale che lo consacrano capocannoniere del campionato. Al 33° gran lancio di Casseler a tagliare il campo per Muiesan amticipato dalla tempestiva e decisiva uscita di Candotti. A nove dal termine terzo ed ultimo cambio operato da mister Pocecco che lancia nella mischia il giovane portiere croato Tomic, classe 2000, concedendo a Furlan la standing ovation del pubblico: anche per il numero uno biancoverde una stagione da incorniciare con tante prodezze tra i pali che hanno spesso consentito di portare a casa punti preziosi. La gara si avvia al termine senza altre emozioni ed al triplice fischio finale scatta la festa con tanto di griglie accese e birra a fiumi. La classifica finale dice San Luigi primo con 73 punti e Juventina seconda staccata di sei lunghezze.

SAN LUIGI: Furlan (Tomic 36' st), Sattin, Ponis, Ianezic, Peric, Cociani, Ciriello, Nuzzi (Casseler 1' st), Del Zotto (Muiesan 9' st), Gerbini, Tentindo. (Millo, Giovannini, Reder, Stipancich). All. Pocecco.

Ammonito: Cociani.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
29^ giornata - 14^ ritorno
24 aprile 2016

RONCHI - SAN LUIGI  0-7 (0-2)

Marcatori: Ciriello rig. 2', Stipancich 24' pt; Gerbini 9', Ciriello 16', Tentindo 21', Ciriello 31', Muiesan 43' st.

Un San Luigi "settebellezze" regola con un rotondo 7 a 0 il Ronchi e festeggia con un turno di anticipo la promozione in Eccellenza, dove ritorna dopo un purgatorio di due stagioni. Mister Pocecco rimane fedele al suo consolidato 4-3-3 con il rientrante Furlan tra i pali; Ponis, Giovannini, Lapaine e Millo formano la linea difensiva; Reder nel ruolo di playmaker affiancato da Stipancich e Nuzzi; davantil il tridente offensivo Ciriello, Muiesan e Casseler. Gara subito in discesa per i biancoverdi che dopo nemmeno due giri di lancetta sono già in vantaggio. Palla filtrante di Casseler per Ciriello che viene affrontato fallosamente in area da Stradi: per il direttore di gara è calcio di rigore e dagli undici metri lo stesso Ciriello spiazza Sandri. I padroni di casa contestano vivacemente la decisione arbitrale, con Dominutti e Buonocunto che si vedono affibiare il cartellino giallo. A rendere ancor più agevole la situazione per il San Luigi ci pensa Buonocunto al 5°, quando a metà campo entra duro e scomposto su Casseler incappando nel secondo cartellino giallo che gli costa l'espulsione. Con un gol di vantaggio e un uomo in più il San Luigi è padrone del campo e costruisce azioni da rete in quantità industriale. Al 10° lancio di Ciriello a tagliare tutto il campo sulla sinistra per Casseler, sul cui contro cross c'è il colpo di testa di Muiesan con palla raccolta da Ciriello il cui diagonale fa la barba al palo. A cavallo del quarto d'ora da segnalare due conclusioni dal limite per Muiesan e due di Llani per i padroni di casa, con Sandri e Furlan che non si fanno sorprendere. Al 20° veloce ripartenza sanluigina con un lungo lancio di Nuzzi dalla destra indirizzato su Muiesan, sul quale si catapulta Sandri che però perde palla, prontamente recuperata da Muiesan che si accentra e calcia a botta sicura centrando però il palo; la palla arriva sui piedi di Ciriello che conclude al volo colpendo in pieno la traversa ma l'azione viene vanificata dal fuorigioco dello stesso numero undici biancoverde. Al 24° il San Luigi raddoppia: è Muiesan a liberarsi sulla linea di fondo campo di Sarcinelli con un dribbling secco e a mettere al centro un pallone rasoterra per l'accorrente Stipancich che non ci pensa su due volte e lascia partire un rasoterra angolato cha Sandri riesce solo a sfiorare con la punta delle dita. Il Ronchi nonostante l'evidente difficoltà non demorde ed alla mezz'ora Sarcinelli va via sulla sinsitra a Ponis e mette al centro un interessante traversone con Airoldi che manca di un nulla la deviazione vincente solo davanti a Furlan. Lo scampato pericolo rende i biancoverdi più attenti e concentrati, ed al 39° Millo dopo una bella combinazione con Stipancich sfiora il tris con un diagonale mancino che sibila a fil di palo. E' ancora il terzino sinistro biancoverde ad essere protaginista allo scadere quando dopo una travolgente azione, dalla linea di fondo serve palla dietro per l'accorrente Muiesan il cui rasoterra centra ancora una volta il palo. Si va al riposo con il San Luigi in vantaggio per 2 a 0. Al rientro in campo mister Pocecco toglie Stipancich ed inserisce Gerbini, ed è proprio il neo entrato al 9° a mettere a segno la terza rete sanluigina, anticpando Sandri sul primo palo sul cross rasoterra di Ciriello. Secondo cambio tra le fila sanluigine con Tentindo che prende il posto di Millo, sostituzione che provoca lo spostamento di Ponis sulla sinistra, l'arretramento di Casseler a esterno basso destro, mentre Tentindo va a fare la punta sulla sinsitra. Al 15° cross di Nuzzi, spizzicata di testa di Gerbini per Tentindo, anticipiato dalla tempestiva uscita di Sandri. Un minuto dopo poker biancoverde originato da una caparbia azione di Muiesan che difende palla dalla pressione di Stradi e giunto suila linea di fondo appoggia palla sul dischetto a Ciriello che di piattone insacca facile facile. Ultima sostituzione operata da mister Pocecco con Cipolla che sostituisce Reder, per cui le chiavi del centrocampo vengono affidate a Gerbini. Al 21° prodezza balistica di Tentindo che dal limite calcia una punizione "alla Messi", con palla che scavalca la barriera e si insacca a fil di palo, tra il tripudio dei giovani allievi di "mister Luca". La gara nonostante il risultato rimane gradevole anche perchè il Ronchi non si arrende, mentre il San Luigi non si accontenta. Al 31° veloce uno-due tra Gerbini e Ciriello con cross di quest'ultimo sul secondo palo dove Muiesan calacia a botta sicura trovando però la respinta d'istinto di Sandri, che nulla può sul tap in vincente di Ciriello: 6 a 0. A due dalla fine arriva finalmente anche il meritato gol per Muiesan che su un cross di Cipolla dalla destra appoggia in rete di petto. Finisce 7 a 0 per i biancoverdi che in classifica raggiungono quota 70 e con sei lunghezze di vantaggio sulla Juventina possono quindi festeggiare il ritorno in Eccellenza, davanti a un numeroso gruppo di tifosi al seguito che alla fine tributano a mister Pocecco e ai suoi ragazzi un lungo e meritato applauso, nel mentre si scatena la festa con i rituali cori e tuffi.

SAN LUIGI: Furlan, Millo (Tentindo 10' st), Ponis, Reder (Cipolla 16' st), Lapaine, Giovannini, Ciriello, Nuzzi, Stipancich (Gerbini 1' st), Muiesan, Casseler. (Tomic, Peric, Cociani, Ianezic). All. Pocecco.

Ammoniti: Furlan, Muiesan.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
28^ giornata - 13^ ritorno
17 aprile 2016

SAN LUIGI - ZAULE RABUIESE  1-0 (0-0)

Marcatore: Casseler 16' st.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per lil San Luigi nel confronto casalingo con lo Zaule Rabuiese, con i biancoverdi che si sono imposti per 1 a 0 grazie alla rete di Casseler poco dopo il quarto d'ora della ripresa. Un gol che vale tre punti che avvicinano i ragazzi di mister Pocecco al traguardo del ritorno in Eccellenza, per raggiungere la quale manca solo un punto. 4-3-3 il modulo sanluigino che vede Iannucci in porta la posto dello squalificato Furlan; Ponis, Lapaine, Giovannini e Cociani in difesa; Stipancich, Reder e Gerbini in mediana; Ciriello, Del Zotto e Casseler tridente offensivo. Partono forte i biancoverdi che si riversano nella metà campo avversaria, anche se il primo pericolo lo creano i viola quando Cociani porta palla a centrocampo ma sbaglia il controllo consentendo il contropiede dello Zaule che si conclude con un tiro di Mormile parato da Iannucci. Immediata la replica dei padroni di casa con Reder che lancia Ciriello sulla fascia opposta, il quale si accentra e giunto al loimite lascia partire un sinistro che con Gritti immobile si stampa sul palo. La gara vede il San Luigi padrone del campo con gli ospiti che si difendono con ordine anche se soffrono non poco la verve di Ciriello che al 17° arriva sul fondo, salta in dirbbilng Di Sotto e mette palla al limite per Reder il cui potente tiro è ribattuto dalla difesa; la palla arriva a Stipancich che di prima intenzione calcia al volo colpendo im pieno la traversa per il secondo legno della giornata. I biancoverdi guadagnano metri con un Del Zotto in gran spolvero e che conquista diversi palloni smistandolo ai compagni, oltre a subire anche alcuni falli, tanto che su uno di questi al 32' è costretto ad uscire dal campo per infortunio rilevato da Tentindo. Al 36° cross di Casseler in area piccola dove stacca Stipancich per un colpo di testa a lato di poco. Con lo Zaule tutto arroccato nella propria tre quarti i biancoverdi sfruttano le fasce e cercano di creare opportunità sfruttando le corsie laterali, da dove arrivano interessanti cross, come al 39° quando il colpo di testa di Gerbini è fuori bersaglio. Nel finale ci prova ancora Ciriello che si vede ribattere il tiro da Cinque, mentre allo scadere è Mormile al calciare alto sopra la traversa. Al riposo reti bianche con il San Luigi che paga dazio alla dea bendata. Il secondo tempo si apre con la sostituzione dell'acciacato Cociani con Millo, che si mette subito in moto sulla corsia mancina e serve Reder che di prima smista sul versante opposto dove c'è l'inserimento di Ciriello il quale controlla ed in velocità salta Ramondo, con il difensore ospite che in piena area comette fallo, sanzionato dal direttore di gara Galiussi con il calcio di rigore. Sul dischetto si porta Gerbini che angola il tiro sulla sinistra di Gritti, bravo ad intuire la traiettoria ed a intecettare la palla. E così dopo i due legni del primo tempo, arriva anche il rigore sbagliato ad aumentare la paura di una partita stregata in casa biancoverde. Il meritato vantaggio sanluigino arriva al 16° quando Ponis porta palla fino sul fondo e crossa sul secondo palo trovando il colpo di testa di Tentindo, spizzicato da Casseler quel tanto che basta per mettere fuori tempo Gritti. Sbloccata la gara i biancoverdi sono abili nell'amministrare risultato e pallone; al 32° mister Pocecco toglie Reder per inserire Cipolla. Lo Zaule ha una reazione piuttosto velleitaria, ma al 39° è pericoloso quando Chen porta palla e serve Kalem, la cui conclusione si perde sul fondo sotto lo sguardo vigile di Iannucci. Biancoverdi vicinio al raddoppio al 42° con Casseler che mette palla per Ciriello, che trova l'opposizione di Gritti, bravo del deviare d'istinto negando il raddoppio ai padroni di casa. Nel fnale il San Luigi si limita a controllare il gioco, non disdegnando però di attaccare a pieno organico, ed al 44° Tentindo, servito da un lancio a tagliare il campo da parte di Stipancich, tira di poco alto sopra la traversa. Finisce 1 a 0 per il San Luigi, vittoria consente ai biancoverdi di portarsi a quota 67 in classifica e mantenere sei lunghezze di vantaggio sulla Juventina a due giornate dalla fine del campionato. Domenica prossima nella trasferta di Ronchi basterà dunque conquistare un punto per festeggiare matematicamente la promozione in Eccellenza.

SAN LUIGI: Iannucci, Cociani (Millo 1' st), Ponis, Reder (Cipolla 32' st), Lapaine, Giovannini, Casseler, Stipancich, Del Zotto (Tentindo 32' pt), Gerbini, Ciriello. (Tomic, Sattin, Nuzzi, Muiesan). All. Pocecco.

 

 CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
27^ giornata - 12^ ritorno
10 aprile 2016

JUVENTINA - SAN LUIGI  1-0 (0-0)

Marcatore: Iansig 41' st.

Festa promozione rinviata per l’undici di mister Pocecco costretto ad alzare bandiera bianca di fronte ad una Juventina in gran spolvero e che si impone per 1 a 0. Contro la seconda forza del campionato il San Luigi ha giocato una discreta gara, badando più che altro a contenere gli assalti degli isontini e capitolando nelle battute finali. Che la giornata non prometesse nulla di buono lo si intuisce già prima dell’avvio quando Stipancich viene colto da malore e viene portato in ospedale per controlli, fortunatamente con esito positivo. Consueto 4-3-3 quello schierato da mister Pocecco con Furlan a difendere la porta; Casseler, Lapaine, Gerbini e Cociani il pacchetto arretrato; Giovannini, Reder e Ianezic a metà campo; Ciriello, Muiesan e Tentindo il trio offensivo. Partono decisi i padroni di casa che al 1° sfiorano il vantaggio quando Marchioro calcia a botta sicura ma Furlan si oppone da campione. Poco dopo tiro al volo di Dragosavljevic con palla che sorvola la traversa. Il San Luigi punge con qualche ripartenza ma senza creare pericoli alla porta di Bon. Al 12° punizione dal limite di Dornik tanto potente quanto imprecisa. Dopo una fase favorevole alla Juventina i biancoverdi escono dal guscio ed al 19° si registra la prima conclusione degna di una certa pericolosità con una punizione di Giovannini di poco alta. Alla mezz’ora sinistro di Ciriello che esce a fil di palo e quattro minuti dopo è Furlan a negare il gol a Dornik servito da un colpo di testa di Sant. Nel finale Gerbini reclama un calcio di rigore ma l’arbitro fa proseguire. Si va al riposo a reti bianche ed al rientro in campo Nuzzi prende il posto di Ianezic. La svolta della gara al 4° della ripresa quando Dragosavljevic si presenta a tu per tu con Furlan che, in uscita disperata, entra in contatto con l’attaccante goriziano: per il direttore di gara Marangoni ci sono gli estremi per il cartellino rosso nei confronti di Furlan con Iannucci che subentra a Tentindo, facendo così l’esordio nel match più importante della stagione. Nonostante l’inferiorità numerica, il San Luigi si difende con ordine senza correre eccessivi pericoli, anche se con il passare dei minuti la pressione dei padroni di casa si fa sempre più forte. Al 24° mister Pocecco cerca di dare maggiore copertura soprattutto in mediana inserendo Cipolla per Muiesan. L’ultimo quarto d’ora è ricco di emozioni. Al 30' Marchioro cade a terra in area sanluigina invocando il calcio di rigore, ma ancora una volta Marangoni fa proseguire. Strepitoso Iannucci a dieci dal termine quando respinge d’istinto un tiro da distanza ravvicinata di Dragosavljevic. Al 41° arriva il gol che vale i tre punti per la Juventina. E’ Stabile a mettere al centro un invitante pallone per Bardini che di pirma gira in porta con Iannucci che devia sulla traversa; sulla palla vagante si avventa Iansig che insacca il gol partita. Non c’è più tempo per la rimonta sanluigina e così in classifica la Juventina sale a quota 58 a sei lunghezze dal San Luigi capolista con 64 punti.

SAN LUIGI: Furlan, Cociani, Casseler, Reder, Lapaine, Giovannini, Ciriello, Gerbini, Ianezic (Nuzzi 1' st), Muiesan (Cipolla 24' st), Tentindo (Iannucci 5' st). (Ponis, Sattin, Sessi). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
26^ giornata - 11^ ritorno
3 aprile 2016

SAN LUIGI - OL3  8-1 (3-1)

Marcatori: Calligaris (O) rig. 33', Muiesan (SL) 40', Ciriello (SL) 41', Casseler (SL) 44' pt; ; Ianezic (SL) 8' e 18', Dal Zotto (SL) 26', Ciriello (SL) 32', Casseler (SL) 44' st.

Sale sull'ottovolante il San Luigi che si sbarazza con un sonante 8 a 1 dell' OL3, con la formazione ospite che passa in vantaggio su rigore poco dopo la mezz'ora per poi crollare sotto i colpi delle bocche da fuoco biancoverdi. Gara che inizia con la formazione di mister Pocceco, al rientro dopo la squalifica, in avanti con Ciriello che smarcato da un prezioso assist di Stipancich conclude con un tiro in diagonale che attraversa tutto lo specchio della porta. La reazione dei friulani poco dopo quando il pallone giunge in area a Daniel Lo Manto che lasciato tutto solo trova il tempo di controllare e tirare sulla tempestiva uscita di Furlan che chiude bene lo specchio della porta e sventa la minaccia. Al 16° azione sulla fascia destra di Lapaine che porge a Stipancich cil cui tiro centrale è debole e viene parato a terra da Spollero, portiere classe '99 protagonista per tutta la gara di salvataggi e parate. Poco dopo altra iniziatiova sulla destra di Lapaine che scambia con Ianezic il quale lancia Ciriello che va al tiro con palla messa in corner da Spollero. Dopo un lungo periodo di pressione sanluigina arriva improvviso il vantaggio ospite. E' il 33° quando da una rimessa laterale di Montenegro, la palla arriva sui piedi di Di Tuono che lascia sul posto Stipancich e Cociani e lancia in diagonale Enrico Lo Manto Enrico, bravo a liberarsi di Millo e ad andare alla conclusione con palla fermata da Giovannini con un braccio aperto, intervento che costringe l'arbitro ad indicare il dischetto sul quale si porta Calligaris che incrocia e spiazza Furlan. Nonostante il colpo allo stomaco il San Luigi riprende a macinare gioco ed la 38° c'è un corner di Tentindo battuto lungo che trova Casseler a centro area pronto alla schiacciata di testa ima è reattivo Spollero che respinge di istinto. Poco dopo è Ciriello ad andare alla conclusione da dentro l'area piccola ma Spollero compie l'ennesimo miracolo. Il pareggio arriva al 40° quando dopo un tiro di Casseler che si stampa sulla traversa con deviazione di Spollero, la palla arriva sui piedi di Muiesan che da due passi non fallisce il bersaglio. Sulle ali dell'entusiasmo i bianocverdi stringono d'assedio l'area avversaria e un minuto dopo effetuano il sorpasso. La rete scaturisce da una punizione dalla sinistra di Tentindo che genera un batti e ribatti in area e il più lesto è Ciriello il cui tiro mancino si insacca sul palo lungo. L'OL3 è in balia dei biancoverdi che prima dell'intervallo si portano sul 3 a 1 al termine di una tambureggiante azione. E' Ciriello a mettere una palla al centro dove Ianezic fa velo di Ianezic per Muiesan il cui tiro a botta sicura è deviato da Spollero in out; sulla rimessa laterale Millo mette in movimento Ciriello che crossa sul secondo palo dove trova Casseler tutto solo il quale insacca a fil di palo. Anche la ripresa inizia come il primo tempo con il San Luigi a proporsi in avanti e l'OL3 arroccato davanti ai propri sedici metri. Al 3° Ianezic dalla tre quarti mette al centro per l'accorrente Ciriello che cambia gioco sulla sinistra dove il diagonale rasoterra di Casseler è deviato con i piedi da Spollero. All' 8° i biancoverdi calano il poker con Ianezic che dopo una scambio in velocità con Ciriello controlla e insacca di precsione. Al 17° doppio cambio operato da mister Pocecco che inserisce Ponis e Del Zotto per Millo e Muiesan. Un minuto più tardi Ianezic va ancora in gol per la doppietta personale, raccogliendo un suggerimento di Casseler e depositando alle spalle di Spollero. Al 23° esce Stipancich ed entra per Nuzzi e tre minuti dopo il San Luigi si porta sul 6 a 1. Azione che nasce dalla rimessa di Furlan per Ponis che porta palla e cambia gioco servendo Casseler che dopo una galloppata sulla destra mette al centro per Del Zotto che in scivolata mette la palla alle spalle del numero uno ospite. Ormai la gara è un tiro al bersaglio dei ragazzi di mister Pocecco con l'OL3 che cerca in tutte le maniere di arginare le folate offensive sanluigine. Al 32° anche Ciriello ottiene la doppietta personale con una rete da cineteca: Ianezic recupera palla sulla tre quarti e serve Ciriello che scambia con Del Zotto, entra in area controllando la palla con un pallonetto a saltare Bevilacqua e insacca con un'acrobatica rovesciata. Poco dopo discesa sulla corsia di sinistra da parte di Cociani che va al cross sul secondo palo trovando Ciriello smarcato, il cui colpo di testa da dentro l'area piccola finisce sul palo; palla ripresa da Ianezic e tiro a botta sicura con ennesimo intervento di Spollero a negare il gol e la tripletta per il baby attaccante biancoverde. La rete del definitivo 8 a 1 arriva ad un minuto dal novantesimo grazie a Casseler, che corona una splendida prestazione con la doppietta personale. L'azione è avviata da Del Zotto che lancia Tentindo il quale giunto sul fondo crossa per la testa di Ciriello con Spollero che ribatte miracolosamente, ma che nulla può sul tap in vincente di Casseler. E' l'epilogo di una partita che i biancoverdi hanno dominato sin dalle battute iniziali ma che si è sbloccata solamente dopo il vantaggio degli ospiti. In classifica il San Luigi sale a quota 64 con nove lunghezze di vantaggio sulla Juventina, prossima avversaria dei biancoverdi nella gara che potrebbe sancire la matematica promozione in Eccellenza.

SAN LUIGI: Furlan, Millo (Ponis 17' st), Casseler, Giovannini, Lapaine, Cociani, Ciriello, Ianezic, Stipancich (Nuzzi 23' st), Muiesan (Del Zotto 17' st), Tentindo. (Iannucci, Sattin, Sessi, Gerbini). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
recupero 24^ giornata - 9^ ritorno
23 marzo 2016

SAN LUIGI - PRO CERVIGNANO  2-0 (1-0)

Marcatori: Ciriello 8' pt; Muiesan 31' st.

Con una rete per tempo il San Luigi fa suo il recupero con la Pro Cervignano, gara rinviata a causa del forte vento due domeniche fa, e vola a +9 sulla Juventina. Mister Pocecco, ancora relegato in tribuna dalla squalifica e sostituito da Di Summa, rimane tradizionale al suo 4-3-3 e schiera davanti a Furlan il quartetto difensivo composto da Casseler, Lapaine, Gerbini e Cociani; a metà campo Reder in cabina di regia affiancato da Stipancich e Ianezic; davanti il tridente con Ciriello, Del Zotto e Tentindo. Squadra quindi decisamente a trazione offensiva, con un’attenta e rocciosa retroguardia, con un centrocampo testa e garretti, e con un attacco capace di coniugare rapidità, estro e esperienza. Avvio di gara che vede i biancoverdi giocare contro vento, condizione che favorisce gli ospiti che sfruttano questo piccolo vantaggio nelle battute iniziali del match, anche se di pericoli veri e propri Furlan non ne corre alcuno. Alla prima ripartenza, all’ 8°, il San Luigi passa in vantaggio quando dalla fascia sinistra Tentindo taglia il campo e lancia Ciriello abile nel controllare e ad infilare di precisione Zwolf. Il vantaggio consente ai biancoverdi di giocare nel modo preferito ovvero agendo con rapide ripartenze, ed al quarto d’ora su una di queste Casseler serve Tentindo che apre per Ciriello il cui tocco al limite favorisce l'accorrente Stipancich che calcia di poco a lato. La Pro Cervignano prova a sfruttare l’aiuto del vento ma Furlan è sempre vigile nelle traiettorie e soprattutto Gerbini e Lapaine sono dighe invalicabili per Ferro e compagni. A qualche minuto dal riposo Ciriello si guadagna una punizione dal limite, con conclusione che si stampa sul palo a Zwolf battuto. Mister Pocecco è costretto a rinunciare a Gerbini che si ferma per infortunio e inserisce Millo spostando Cociani al fianco di Lapaine quale secondo centrale di difesa. Al rientro dagli spogliatoi subito l’occasione per il raddoppio per i biancoverdi. Ciriello, servito a centro area da Stipanich, viene contrastato fallosamente da Candussi con il direttore di gara che senza esitazione assegna il penalty. Dagli undici metri Reder spiazza Zwolf ma colpisce in pieno la traversa. Doppia sostituzione tra le fila sanluigine con Cipolla e Muiesan che rilevano Stipancich e Del Zotto. Al 22° altra punizione da posizione favorevole per il San Luigi, ma il sinistro di Ciriello non inquadra lo specchio della porta. Poco dopo Furlan salva porta e risultato respingendo un colpo di testa di De Paoli da distanza ravvicinata. Passata la paura il San Luigi riprende a macinare gioco e sfiora il raddoppio prima con un tiro dal limite di Tentindo con palla che sorvola di poco la traversa, e quindi con un’azione personale di Cipolla senza esito. Al 31° è Muiesan a mettere il sigillo sui tre punti, infilando Zwolf in uscita con un pallonetto, su assist di Tentindo. Nelle battute finali biancoverdi vicini al tris ma la conclusione di Cipolla è respinta da un ottimo intervento di Zwolf. In classifica il San Luigi sale a quota 61 con nove lunghezze di vantaggio sulla Juventina.

SAN LUIGI: Furlan, Cociani, Casseler, Reder, Lapaine, Gerbini (Millo 44' pt), Ciriello, Ianezic, Del Zotto (Muiesan 18' st), Stipancich (Cipolla 16' st), Tentindo. (Scabar, Ponis, Sattin, Peric). All. Di Summa.

Ammoniti: Del Zotto, Reder.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
25^ giornata - 10^ ritorno
20 marzo 2016

SANT'ANDREA SAN VITO - SAN LUIGI  1-2 (1-1)

Marcatori: Urso (SA) 2', Ianezic (SL) 37' pt; Stipancich (SL) 26' st.

Il San Luigi si aggiudica il derby con il Sant'Andrea per 2 a 1, bissando così il risultato dell'andata, al termine di un confronto acceso, vivace e ricco di spunti di cronaca. Gara ricca di "voglia di rivalsa" per i tanti ex sanluigini presenti fra le fila dei padroni di casa - ben nove di cui otto titolari - compreso mister Michelutti, ma anche l'inedito derby in famiglia dei fratelli Gerbini e la rincorsa al gol che manca da tre turni dell'altro ex in campo Ciriello. Mister Pocecco "messo in castigo" dal giudice sportivo lascia il comando a Di Summa e schiera un 4-3-3 con Furlan in porta: Ponis, Lapaine, Gerbini e Millo sono i quattro difensori; Stipancich, Reder e Cipolla agiscono a metà campo; Ciriello, Muiesan e Ianezic il tridente offensivo. Neppure il tempo di prendere le misure e dopo un minuto e quaranta secondi il Sant'Andrea passa in vantaggio con Urso che entra come un rapace su un cross teso di Veronese e infila Furlan sul primo palo. Biancoverdi costretti subito a rincorrere di fronte ad un avversario galvanizzato dal gol e ben disposto in campo, che non concede spazi pressando alto, facendosi sentire anche con qualche intervento maschio per bloccare la verve di Ciriello e Muiesan. Al 13° calcio di punizione dalla destra battuto da Reder sul palo lontano dove Nicolò Gerbini sceglie bene il tempo per lo stacco ma il pallone esce di un soffio alla sinistra di Bernabich. Il Sant'Andrea si chiude bene davanti ai propri sedici metri ed è pericoloso nelle ripartenze. Su una di queste al 19° splendido cambio di gioco da parte di Veronese che pesca Giovanni Gerbini che controlla e va alla battuta dal limite con palla di poco fuori sotto lo sguardo vigile di Furlan. Al 22° spunto personale di Muiesan il quale liberatosi dalla marcatura di Cauzer va alla conclusione sparando però alto. Il San Luigi attacca a pieno organico ma fatica a trovare spazi nella retroguardia dei padroni di casa, anche perchè diversi sono gli errori de biancoverdi in fase di rifinitura. Al 33° Sessou innesca la propria velocità e prestanza fisica e vinti un paio di contrasti va alla conclusione dal limite tanto potente quanto imprecisa. Il pareggio del San Luigi arriva al linuto 37 e porta la firma di Ianezic che, servito alla perfezione da Muiesan, si libera della marcatura di Carocci e con un diagonale ad incrociare fulmina Bernabich. Continua la pressione sanluigina ed al 42° una palla filtrante di Reder, mette Ciriello nelle condizioni di battere a rete ma il suo sinistro sporco è parato a terra da Bernabich. Il direttore di gara sancisce la fine del primo tempo con le squadre che rientrano negli spogliatoi sull' 1 a 1. In avvio di ripresa Casseler prende il posto di Cipolla, con il San Luigi che spinge subito sull'acceleratore sfiorando il raddoppio al 3° quando una palla filtrante di Stipancich viene raccolta da Ciriello che entra in area e in diagonale prova a sorprendere Bernabich bravo a chiudere lo specchio della porta ed a parare in tuffo. Al 10° cross dalla destra di Ciriello per Muiesan che, a centro area, salta più in alto di tutti ma il suo colpo di testa è respinto d'istinto da Bernabich, lesto anche a togliere la sfera dai piedi del numero dieci sanluigino. Il tema tattico rimane inviariato con il San Luigi che cerca di imporre ritmo e gioco ad un Sant'Andrea bravo nel chiudersi a riccio davanti a Bernabich. Al 21° altra invenzione di Stipancich il cui lancio a tagliare il campo mette Casseler nelle condizioni di battere a rete dalla sinistra, ma la conclusione non inquadra lo specchio della porta. Sul rovesciamento di fronte una palla vagante al limte dell'area viene raccolta da Petrucco che calcia di prima intenzione con sfera che lambisce il palo. Secondo cambio operato da mister Di Summa con Tentindo che rileva uno stanco Muiesan, ed è proprio il neo entrato a creare scompiglio nell'area dei padroni di casa. Al 26° il San Luigi completa la rimonta passando in vantaggoo con Stipancich che, su corner di Reder, incorna da due passi sorprendendo Bernabich e i prestanti centrali difensivi avversari. Poco dopo la mezz'ora lo stesso Stipancich lascia il posto a Del Zotto, con Casseler che retrocede in mediana. Al 33° spunto di Blazevic sulla sinistra e gran tiro dal vertice dell'area con palla non molto distante dall'incrocio dei pali: brividi per Furlan. La replica sanluigina un minuto dopo con un'iniziativa personale di Tentindo che prova a sorprendere Bernabich con un tiro a giro ma la palla si spegne sul fonfo a fil di palo. Al 43° punizione per il San Luigi da posizione interessante e battuta da Casseler troppo centrale e preda di Bernabich. Al novantesimo il Sant'Andrea ha la ghiotta occasione di pareggiare. Petrucco difende palla spalle alla porta quasi sul vertice dell'area di rigore con Nicolò Gerbini che con troppa foga lo contrasta, toccando da tergo. Per l'arbitro Lozei -  impeccabile la sua direzione di gara - gli estremi per il calcio di rigore ci sono tutti tra le proteste dei biancoverdi. Sul dischetto va Pecchi che si fa però respingere il tiro da Furlan che battezza l'angolino giusto e smanaccia. Lo stesso Pecchi nel tentativo di recuperare la sfera interviene duramente su Ponis, prendendosi il cartellino giallo e dovendo conseguentemente abbandonare il terreno di gioco espulso per doppia ammonizione. In pieno recupero il San Luigi ha la palla per il 3 a 1 con Tentindo che, servito da Ianezic, si libera di un paio di avversari e lascia partire un sinistro che esce a fil di palo. In classifica i biancoverdi salgono a quota 58, mantenendo sei lunghezze di vantaggio sulla Juventina, mentre il Costalunga rallenta ed è ora staccato di otto punti.

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Reder, Lapaine, Gerbini Nicolò, Ciriello, Stipancich (Del Zotto 31' st), Cipolla (Casseler 1' st), Muiesan (Tentindo 23' st), Ianezic. (Iannucci, Sattin, Peric, Giovannini). All. Di Summa.

Ammoniti: Muiesan, Tentindo.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
24^ giornata - 9^ ritorno
13 marzo 2016

SAN LUIGI - PRO CERVIGNANO  rinviata causa forte vento

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
recupero 22^ giornata - 7^ ritorno
10 marzo 2016

SAN LUIGI - COMUNALE GONARS  1-0 (0-0)

Marcatore: Gerbini rig. 39' st.

Un rigore di Gerbini a sei dal novantesimo consente al San Luigi di superare un'ostico Gonars e di volare a +9 sull'accoppiata Costalunga - Juventina. Mister Pocecco, che recupera qualche infortunato anche se l'infermeria è ancora affollata, propone il consueto 4-3-3 con Furlan fra i pali; Ponis, Lapaine, Gerbini e Millo la linea difensiva; Cipolla, Reder e Nuzzi a centrocampo; Ciriello, Muiesan e Casseler gli attaccanti. Sin dalle battute iniziali il Gonars fa intendere che la sua sarà una partita prettamente difensiva, con i friulani che spesso si difendono in sette davanti a Saranovic. Ci mettono un po' i biancoverdi per riuscire a stanare gli avversari dai propri sedici metri ed all' 8° un calibrato lancio di Nuzzi viene agganciato magistralmente da Muiesan che però conclude addosso a Saranovic da buona posizione. Passa un minuto e dopo uno scambio con Nuzzi, Casseler crossa a centro area dove Ciriello gira di testa ma ancora una volta palla fra le braccia di Saranovic. Brividi per il numero uno ospite al quarto d'ora quando un calcio d'angolo battuto da Reder attraversa lo specchio della porta con ben tre sanluigini che mancano la deviazione vincente da due passi. Al 17° Ciriello si libera la limite ma il suo sinistro angolato si spegne sul fondo sotto lo sguardo vigile di Saranovic. Il San Luigi manifesta una netta supremazia territoriale ma fatica a trovare spazi nelle fitte maglie bianche degli ospiti, che agiscono in contropiede con lo sgusciante Turchetti, anche se Millo è bravo nelle chiusure ben coadiuvato da Gerbini e Lapaine. Al 32° calcio d'angolo battuto da Ciriello e palla che arriva sul secondo palo dove Gerbini sceglie bene il tempo dell'inzuccata ma sbaglia mira spedendo la palla sull'esterno della rete. Sull'azione successiva è bravo Saranovic a respingere con i pugni una legnata dal vertice sinistro dell'area di rigore di Cipolla. La prima frazione si chiude con un altro tentativo da fuori di Cipolla con palla che sorvola di poco la traversa. La ripresa si gioca sulla stessa falsariga dei primi quarantacinque minuti, con il San Luigi che attacca a testa bassa ed il Gonars sempre più arroccato davanti alla propria area di rigore. Bisogna attendere il 17° per registrare la prima occasione sanluigina quando su un calcio di punizione di Reder dalla tre quarti, Ciriello svetta più in alto di tutti a centro area ma Saranovic blocca a terra all'altezza del palo sinistro. Al 22° cross di Ciriello dalla fascia sinistra e respinta di Saranovic sui piedi di Cipolla che opta per un piattone di precisione anzichè concludere di potenza, con palla che si spegne tra le braccia dell'estremo difensore friulano. Primo cambio deciso da mister Pocecco che gioca la carta Tentindo al posto di un Muiesan ingabbiato nella morsa tra Folla e Zucchiatti. Al 34° cross di Ponis dalla destra per Cipolla che si coordina bene ma spedisce la palla di poco sopra la traversa. Entra anche Giovannini per Casseler, con Gerbini che avanza in mediana. Al 36° episodio contestato dagli ospiti quando il direttore di gara annulla una rete di Lusa per un fuorigioco apparso dubbio. Tre minuti dopo la rabbia dei giocatori del Gonars aumenta quando il signor Kolari ritiene fallosa una trattenuta di Martellossi su Gerbini a centro area sugli sviluppi di un cross di Tentindo, decretando il calcio di rigore. Dal dischetto Gerbini spiazza Saranovic per la rete del meritato vantaggio biancoverde. La gara si innervosisce con l'arbitro che però dimostra polso nel gestire la situazione, ricorrendo ad alcuni cartellini gialli che smorzano gli accesi animi. Nel finale, con ben sei minuti e mezzo di recupero, il Gonars cerca di riequilibrare le sorti della gara ma il San Luigi, pur con qualche sofferenza di troppo, riesce ad incamerare tre preziosi punti che gli consentono in classifica di spiccare il volo verso la promozione in Eccellenza, con i biancoverdi che ora hanno nove lunghezze sulle inseguitrici Costalunga e Juventina. 

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Reder, Lapaine, Gerbini, Casseler (Giovannini 35' st), Nuzzi, Cipolla, Muiesan (Tentindo 23' st), Ciriello. (Iannucci, Sattin, Peric, Gridel, Del Zotto). All. Pocecco.

Ammoniti: Millo, Gerbini.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
23^ giornata - 8^ ritorno
6 marzo 2016

SAN GIOVANNI - SAN LUIGI  1-1 (0-0)

Marcatori: Casseler (SL) 4', Zacchigna (SG) 29' st.

Secondo pareggio consecutivo per il San Luigi bloccato sull' 1 a 1 dal San Giovanni dopo una gara piuttosto vivace, condita da tanto agonismo, da emozioni e che lascia più di qualche rimpianto ai biancoverdi. Mister Pocecco causa un'infermeria da "tutto esaurito" - fuori causa Nuzzi, Stipancich, Cociani, Del Zotto, Sessi e Fontana - schiera un 4-3-3 che vede in porta Furlan; Ponis, Lapaine, Gerbini e Sattin formano il quartetto difensivo; Casseler, Reder e Cipolla la linea mediana; Ciriello, Muiesan e Tentindo il terzetto offensivo. Avvio con le due squadre che si studiano ed al 7° sono i biancoverdi a rompere gli indugi con Ciriello che appoggia a Casseler, il quale sistemata la sfera lascia partire un gran destro con palla che si stampa sulla base del palo e attraversa tutto lo specchio della porta con Donno immobile. Sono i sanluigini ad avere in mano le redini della gara ed al 12° doppia occasione su corner: nella prima circostanza sulla battuta di Sattin, Tentindo manca di un soffio la deviazione sotto misura, mentre nella seconda sulla palla scodellata al centro da Cipolla il colpo di testa di Muiesan si perde di pochissimo sul fondo. Al 21° calcio di punizione dal limite a favore degli ospiti e sinistro di Ciriello che Donno mette in angolo in tuffo. Altro calcio piazzato battuto da Ciriello al minuto 28 e palla al limite per Muiesan sulla cui potente conclusione Donno si disimpegna in due tempi. Al 31° pregevole azione di Tentindo che si libera di un paio di avversari e dal vertice sinistro dell'area di rigore lascia partire un gran tiro che sfiora l'incrocio dei pali. Dopo un periodo di supremazia territoriale sanluigina, break dei padroni di casa al 36° con lo sgusciante Zacchigna che entra in area e calcia a botta sicura trovando i guantoni di Furlan a respingere in tuffo; è quindi Ponis a sventare la minaccia spedendo il pallone in out. Ancora Furlan protagonista al 40° quando blocca a terra un colpo di testa di Botta su cross dalla destra di Amendolagine. Nel finale di tempo il San Luigi preme ma la difesa rossonera chiude bene ogni varco e si rientra negli spogliatoi a reti inviolate. L'avvio della ripresa vede i biancoverdi più intraprendenti e dopo quattro minuti il risultato si sblocca quando sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto all'altezza della bandierina da Cipolla, Muiesan manca la deviazione ingannando Donno che respinge corto e mette palla sui piedi di Casseler che da due passi non perdona: San Luigi 1 - San Giovanni 0. Al 7° i padroni di casa restano in dieci poichè il direttore di gara Toffoletti punisce - con eccessiva severità - Botta, reo di avere fermato una ripartenza sanluigina con un fallo di mano ritenuto volontario. Il vantaggio nel punteggio e numerico smorza un po' la verve dei sanluigini che badano ad amministrare pur rimanendo pungenti nelle ripartenze. Al 15° l'arbitro grazia Costa che saltato netto da Ciriello lo atterra, ma tra le proteste biancoverdi il gioco prosegue. Un minuto dopo veloce contropiede sanluigino con Ciriello che mette al centro per Muiesan il cui destro al volo sorvola la traversa. Il San Giovanni nonostante l'inferiorità numerica non demorde e mette in apprensione Gerbini e compagni specialmente sul versante destro. Al 20° violenta conclusione dal trenta metri di Ponis con palla che sibila a fil di palo alla sinistra di Donno. La gara si fa spigolosa con l'arbitro che dispensa diversi cartellini gialli ma fatica a placare gli animi, scontentando un po' tutti. Al 29° a sorpresa il San Giovanni pareggia quando Barbagallo ruba palla sulla tre quarti, si invola, salta Sattin e appoggia palla a Zacchigna che tutto solo prende la mira ed infila Furlan con un preciso tiro a mezz'altezza. Mister Pocecco effettua il primo cambio inserendo Ianezic al posto di Tentinto, e poco dopo è Millo a prendere il posto di Sattin. Al 34° mister Potasso protesta troppo energicamente e viene allontanato dal terreno di gioco. San Luigi vicinissimo al nuovo vantaggio al 37° quando la violenta conclusione di Cipolla dalla distanza centra la parte bassa della traversa, con Donno che può solo guardare il missile del numero otto biancoverde passare sopra la sua testa e la palla rimbalzare in campo. Al 41° altro episodio contestato dai padroni di casa quando il direttore di gara punisce con il calcio di rigore un'entrata da tergo di Premuni sul Ciriello. Sul dischetto va Muiesan che spiazza Donno ma angola troppo il tiro con palla che esce a fil di palo. Nell'occasione terzo cartellino rosso per i padroni di casa con Di Benedetto costretto ad abbandonare il campo dalla panchina su segnalazione del guardalinee. Nel finale il San Luigi prova a cercare di scardinare l'arcigna difesa dei padroni di casa che serrano bene le fila e portano a casa un prezioso pareggio. In classifica nonostante il mezzo passo falso per Reder e compagni non cambia nulla poichè i concomitanti pareggi casalinghi del Costalunga con la Sangiorgina e della Juventina con il Ronchi, consentono ai biancoverdi di mantenere la testa con 52 punti, con sei lunghezze di vantaggio sui gialloneri e nove sugli isontini.

SAN LUIGI: Furlan, Sattin (Millo 32' st), Ponis, Reder, Lapaine, Gerbini, Casseler, Cipolla, Tentindo (Ianezic 30' pt), Muiesan, Ciriello. (Iannucci, Peric, Ziani, Giovannini, Sessi). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
21^ giornata - 6^ ritorno
13 febbraio 2016

COSTALUNGA - SAN LUIGI  0-0

Finisce senza gol la partitissima tra Costalunga e San Luigi, uno 0 a 0 che accontenta entrambe le squadre, con i biancoverdi che mantengono i sette punti di vantaggio in classifica, mentre i padroni di casa possono gioire per avere tenuto testa alla capolista con un uomo in meno per quasi un tempo. 4-3-3 per mister Pocecco con Furlan tra i pali; Ponis, Lapaine, Gerbini e Cociani lil pacchetto arretrato; Nuzzi, Reder e Stipancich in mezzo al campo; Ciriello, Muiesan e Cipolla il tridente d'attacco. Dopo una fase di gioco di studio sono i biancoverdi a rompere gli indugi al 5° con un insidioso cross di Cipolla al centro dove la difesa dei padroni di casa libera con un certo affanno. Due minuti dopo percussione centrale di Steiner fermata fallosamente da Gerbini; la successiva punizione di Marco Marocco si infrange sulla barriera. E' quindi il San Luigi ad andare vicino al gol con un'azione manovrata con lpalla filtrante di Ciriello a tagliare la difesa avversaria per Muiesan che dalla sinistra conclude sull'esterno della rete. Al 20° lancio di Donato a cercare l'esterno Del Moro fermato con un fallo da Cociani; la punizione calciata da Marko Marjanovic sfila tra un nugolo di gambe e arriva sui piedi di Marco Marocco che da due passi centra la base del palo. Il San Luigi è sempre pericoloso con la rapidità dei suoi attaccanti ed al 23° Ciriello in progressione salta Donato che lo stende; sul calcio piazzato battuto dallo stesso Ciriello una mano galeotta respinge senza che il direttore di gara ravveda gli estremi per il calcio di rigore. Al 28° scambio tra Nuzzi e Ciriello che scarica dietro per l'accorrente Reder il cui destro è alto sopra la traversa.Poco dopo la mezz'ora mister Pocecco è costretto a sostituire l'infortunato Stipancich con Tentindo. Costalunga che cerca di sfruttare le palle inattive per creare grattacapi a Gerbini e compagni, come al 32° quando per un fallo di Lapaine su Steiner appena fuori area; il calcio di punizione di Steiner sorvola di poco la traversa sotto lo sguardo vigile di Furlan. Al 35° azione sanluigina sulla fascia destra con Ponis che cede palla a Reder e lungo lancio per Cipolla che controlla, si accentra e va alla conclusione con palla alta non di molto. Quattro minuti dopo è Alex Marjanovic ad andare al tiro con un diagonale sul palo lontano parato a terra da Furlan. San Luigi insidioso al 42° con un'azione in velcoità che vede Ciriello smarcare Nuzzi il quale va al cross a centro area dove Muiesan controlla di petto ma non riesce a concludere e palla che termina tra e braccia di Zetto. All'intervallo 0 a 0 sostanzialmente giusto. La prima sortita offensiva della ripresa degna di una certa importanza è di marca sanluigina con un cross di Tentindo che vede Ciriello colpire di testa con palla fuori a fil di palo. Al 9° Steiner elude l'intervento di Lapaine e conclude con una semirovesciata che non crea alcun problema a Furlan. Poco dopo per l'ennesimo intervento falloso su Ciriello, Luca Del Moro si becca il secondo cartellino giallo ed è costretto a lasciare il terreno di gioco; la punizione di Tentindo sfiora l'incrocio dei pali. I biancoverdi cercano di sfruttare la superiorità numerica e avanzano il proprio baricentro. Al 14° da un fallo su Ciriello nasce una punizione battuta da Reder e respinta dalla difesa con palla che arriva sui piedi di Tentindo che tutto solo calcia sul fondo. Al 20° Ponis mette un invitante pallone in area rinviato da Marko Marjanovic sui piedi di Muiesan che controlla ma perde l'attimo per battere a rete e l'azione svanisce nel nulla. Sul ribaltamento di fronta Giulio conclude al volo con palla a mezz'altezza deviata in corner da Furlan. Al 28° secondo cambio tra le fila sanluigine con Ponis che lascia il posto a Casseler, molto propositivo con le sue sgroppate sulla fascia. Gara sempre vivace con continui capovolgimenti di fronte ed al 33° Jankovic è costretto a fermare Casseler lanciato a rete ma la punizione è senza esito, così come poco il calcio di punizione battiuto da Steiner e parato da Furlan. Al 39° discesa di Casseler sulla destra e cross sul lato opposto dove Muiesan si coordina ed in acrobazia manda la palla a sfiorare la traversa. Altra palla gol per i biancoverdi ad uno dal novantesimo quando un cross dalla sinistra di Nuzzi viene deviato da Luca Del Moro sui piedi di Cipolla che da posizione favorevole centra l'esterno della rete. Finisce 0 a 0 per un punto che consente al San Luigi di salire a 51 punti e mantenere sette lunghezze di vantaggio sul Costalunga e nove sulla Juventina.

SAN LUIGI: Furlan, Cociani, Ponis (Casseler 28' st), Reder, Lapaine, Gerbini, Ciriello, Nuzzi, Stipancich (Tentindo 30' pt), Muiesan, Cipolla. (Iannucci, Sattin, Sessi, Del Zotto). All. Pocecco.

Ammoniti: Gerbini, Ciriello, Casseler.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
20^ giornata - 5^ ritorno
7 febbraio 2016

SAN LUIGI – VALNATSIONE 4-0 (2-0)

Marcatore: Muiesan (SL) rig. 7’, Ciriello (SL) 15' pt; Ciriello (SL) 10’, Clapiz (V) autogol 28’ st.

Con il poker rifilato al Valnatisone il San Luigi risponde a Costalunga e Juventina vincitrici negli anticipi e mantiene saldamente la vetta della classifica. Per i ragazzi di Pocecco un successo legittimato da una marcata superiorità e dalle tante occasioni da rete create nell’arco dei novanta minuti. Consueto 4-3-3 che vede fra i pali Furlan; la linea difensiva è composta da Ponis, Lapaine, Gerbini e Cociani; a metà campo regista Reder affiancato da Nuzzi e Stipancich; davanti il tridente formato da Ciriello, Muiesan e Casseler. Sono gli ospiti ad avere la prima palla gol dopo un minuto quando su una palla messa al centro dalla tre quarti da Ciriaco, Mosanghini fa velo e Tiro arriva con un attimo di ritardo per la deviazione vincente. Replica sanluigina al 2° con un tiro dal limite di Stipancich smorxato con un braccio da Clapiz in piena area di rigore: il direttore di gara opta per l’involontarietà tra le proteste biancoverdi. Al 7° l’arbitro non può esimersi nell’assegnare il penalty per un evidente fallo di Dorbolò su Muiesan solo davanti a Bartolini. Dal dischetto lo stesso Muiesan spiazza l’estremo difensore friulano per la rete del vantaggio sanluigino. Quattro minuti dopo Mosanghini si libera bene al tiro ma Furlan non si fa sorprendere e respinge. Il raddoppio dei padroni di casa arriva al 15° ed ancora su palla inattiva, con Ciriello che si guadagna un calcio di punizione sul vertice destro dell’area e insacca con una parabola che scavalca la barriera e palla all’incrocio dei pali. Al 19° cross dalla sinistra di Cociani e tiro al volo di Muiesan e palla alzata sopra la traversa da Bartolini. La gara è in mano ai padroni di casa anche se il Valnatisone cerca di rientrare in partita sfruttando la velocità di Mosanghini e le incursioni di Tiro. Al 32° calcio d’angolo di Mosanghini e girata a centro area di Meroi, con Furlan ben piazzato che blocca la sfera. Due minuti più tardi Casseler viene atterrato al limite defilato sulla sinistra e il suo tentativo su calcio di punizione viene neutralizzato in due tempi da Bartolini. Al 38° San Luigi vicino al tris quando un calibrato lancio di Stipancich pesca Muiesan a centro area, con l’attaccante biancoverde che controlla, salta in dribbling Cumer e calcia in diagonale con palla che esce a lato di un paio di metri. Nelle battute finali da registrare solamente l’espulsione del mister della Valnatisone Peressoni per proteste. Si va a riposo con il San Luigi in vantaggio per 2 a 0. Nella ripresa il copione tattico non muta con il San Luigi che amministra gioco e risultato, mentre gli ospiti non riescono mai a creare grattacapi a Gerbini e compagni. Al 4° iniziativa di Ciriello conclusa con un rasoterra mancino dal limite che esce di poco alla sinistra di Bartolini. Tre minuti dopo cross dalla destra di Nuzzi sul secondo palo dove Casseler impatta di testa mettendo la palla fuori di un soffio. Premono i sanluigini che al 10° si portano sul 3 a 0. E’ Nuzzi ad avviare l’azione con un lancio per Ponis sul cui cross al centro Ciriello in acrobazia infila Bartolini: gol da applausi per il bomber biancoverde al ventesimo centro stagionale. Primo cambio operato da mister Pocecco con Tentindo che rileva Ciriello. Al 21° su lungo rilancio di Gerbini la palla arriva a Casseler che sull’uscita dell’estremo difensore friulano cerca il pallonetto con palla che sorvola la traversa. Altra sostituzione tra le fila sanluigine con Millo al posto di Lapaine e Cociani che fa a fare il centrale accanto a Gerbini. Al 26° lancio di Stipancich per Tentindo che anticipa l’uscita di Bartolini con un tocco morbido ma la palla esce a fil di palo. Ultimo cambio operato da mister Pocecco che inserisce Ianezic per Stipancich. La quarta rete biancoverde arriva al minuto 28 ed è un autogol di Clapiz che su un cross di Casseler nel tentativo di anticipare la stoccata sotto rete di Tentindo mette la palla alle spalle di Bartolini. Alla mezz’ora si vedono gli ospiti con un calcio di punizione di Grion e la deviazione in scivolata di Cumer che alza però sopra la traversa. Al 35° azione di Tentindo sulla sinistra e conclusione parata in tuffo da Bartolini. L’ultima opportunità da rete la costruisce Nuzzi che quasi da metà campo tenta di infilare Bartolini troppo fuori dai pali, ma il pallone si perde alto non di molto. In classifica il San Luigi sale a quota 50 mantenendo sette lunghezze di vantaggio sul Costalunga, prossimo avversario nell’anticipo di sabato 13 febbraio che potrebbe valere un piede in Eccellenza per Reder e compagni.

SAN LUIGI: Furlan, Cociani, Ponis, Reder, Lapaine (Millo 22’ st), Gerbini, Casseler, Nuzzi, Stipancich (Ianezic 26’ st), Muiesan, Ciriello (Tentindo 16' st). (Fontana, Peric, Cipolla, Del Zotto). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
19^ giornata - 4^ ritorno
31 gennaio 2016

SISTIANA DUINO AURISINA - SAN LUIGI  0-1 (0-0)

Marcatore: Ciriello (SL) 6' st.

Ottava vittoria consecutiva in trasferta per la formazione di mister Pocecco, a cui basta un lampo di Ciriello in apretura di ripresa per battere il Sistiana. Gara che inizia a ritmo blando ed infatti bisogna attendere l' 11° per registrare il primo tiro in porta, quando su una palla persa a centrocampo dal San Luigi il successivo rilancio trova pronto Cannone alla conclusione ma il suo rasoterra termina fuori. Al 13° replica sanluigina con discesa sulla fascia di Cociani che crossa per Muiesan il cui tiro al volo è di poco alto sopra la traversa. Dopo un tiro dell'ex Pocecco a lato, al 17° su un rinvio sbagliato di Furlan conclusione da circa 35 metri ad opera di Miklavec di poco fuori. Poco più tardi Ciriello sguscia tra i difensori avversari e guadagna un calcio di punizione; la battuta di Tentindo è controllata in area da Muiesan che conclude fuori bersaglio. Al 25° corner per il San Luigi battuto da Reder sul secondo palo e colpo di testa di Giovannini parato da Budicin. Premono i biancoverdi ed alla mezz'ora sull'ennesimo cross di Tentindo, controllo e tiro di Muiesan deviato in corner dall'estremo difensore gialloblu. Sulla battuta dalla bandierina di Ciriello, scambio tra Muiesan e Nuzzi con tiro di quest'ultimo bloccato da Budicin. E' quindi Cannone a saltare Giovannini in velocità ed a concludere con Furlan ben posizionato. Al 39° ripartenza dei padroni di casa con un lancio di Carli a scavalcare il centrocampo e fallo di Giovannini: la punizione centrale calciata da Miklavec non inquadra lo specchio della porta. Il tempo si chiude con un pallonetto di Muiesan di poco sopra la traversa e reti bianche all'intervallo. In avvio di ripresa mister Pocecco opera la prima sostituzione con Millo che prende il posto di Cociani, ed il neo entrato sarà protagonista di parecchie incursioni sulla fascia che mettono in apprensione la retroguardia dei padroni di casa. Al 2° fallo su Muiesan e punizione battuta dallo stesso Muiesan ma debole e centrale: facile per Budicin ben posizionato. Il San Luigi sale in cattedra e si riversa nella metà campo avversaria. Al 4° discesa di Millo e cross per l'accorrente Ciriello il cui diagonale attraversa lo specchio porta e termina a lato. Sulla ripartenza del Sistiana fallo di Ponis e punizione laterale di Miklavec a alto. La gara si sblocca al 6° quando su rimessa di Furlan, Millo porta palla dalla propria metà campo fino sulla tre quarti e crossa per Ciriello che sul primo palo impatta bene di testa battendo Budicin. All' 11° bella azione in velocità dei biancoverdi che vede protaginisti Giovannini, Gerbini e Reder, con lancio di quest'ultimo a trovare Muiesan che insacca ma la rete viene annullata per fuorigioco. Al 13° escono Pocecco per nel Sistiana e Tentindo per Casseler nel San Luigi. Dopo un paio di scaramucce sull'uno e sull'atro fronte, al 20° esce Giovannini per infortunio sostituito da Peric, al rientro dopo il lungo stop. Al 27° Casseler grazie ad un'iniziativa sulla fascia conquista un calcio di punizione: il destro di Stipancich finisce fuori. Poco dopo la mezz'ora su corner svetta Carli ma palla a lato. Al 38° dopo l'ennesimo lancio dalle retrovie, Carli serve Cannone il cui tiro è fuori. Il San Luigi amministra bene gioco e vantaggio, non rischiando nulla e pungendo di rimessa. Al 40° cross di Casseler e colpo di testa di Muiesan alto sopra la traversa. Dopo due calci di punizione senza esito di Miklavec con parate di Furlan, al quarto di recupero il Sistiana rimane in dieci uomini per l'espulsione di Pruonto per un brutto fallo su Casseler. E' l'ultimo episodio di cronaca della gara che si chiude con la vittoria del San Luigi ottenuta grazie al diciasettesimo gol di Ciriello. In classifica i biancoverdi consolidano la loro leadership guidando con 47 punti e sette lunghezze di vantaggio sul Costalunga.

SAN LUIGI: Furlan, Cociani (Millo 1' st), Ponis, Reder, Gerbini, Giovannini (Peric 20' st), Ciriello, Nuzzi, Stipancich, Muiesan,  Tentindo (Casseler 13' st). (Fontana, Ianezic, Del Zotto, Sattin). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
18^ giornata - 3^ ritorno
25 gennaio 2016

SAN LUIGI - TRIESTE CALCIO  2-1 (1-0)

Marcatori: Ciriello (SL) 3' pt; Giovannini (SL) 2', Cociani (SL) autogol 34' st.

Con due reti nelle battute iniziali dei due tempi il San Luigi batte per 2 a 1 il Trieste Calcio, vendicando così la sconfitta dell'andata ed estromettendo dalla lotta per la promozione la formazione dell'ex Musolino. Mister Pocecco rimane fedele al consolidato 4-3-2-1 affidandosi ai giocatori più esperti, così come fa pure il Trieste Calcio che lascia in panchina la linea verde. Tra i pali l'inamovibile Furlan; la difesa è composta da Ponis, Lapaine, Giovannini e Cociani; a metà campo Stipancich, Reder e Gerbini; il tridente vede Ciriello e Cipolla agire alle spalle della punta avanzata Del Zotto. La gara si mette subito bene per i biancoverdi che, dopo una prima azione offensiva sventata dal portiere Jugovac, passano in vantaggio al 3°, quando un calcio di punizione battuto da Cipolla sul secondo palo trova Ciriello pronto a raccogliere la palla e di piatto ad insaccare sul palo corto. Gli ospiti accusano il colpo mentre il San Luigi insiste nelle sue offensive alla ricerce dell'immediato raddoppio, sfiorato poco dopo quando una palla persa a centro campo dal Trieste Calcio viene intercettata da Cipolla che si invola e conclude con un pallonetto di poco alto sopra la traversa. All' 11° prima azione degna di rilievo da parte degli ospiti con un corner sul quale svetta di testa Sucevic, ma la palla sorvola la traversa. La gara è vibrante e giocata a buon ritmo con i biancoverdi che manifestano una supremazia territoriale e che si rendono spesso insidiosi. Al 28° Cociani si propone sulla corsia mancina dialogando con Gerbini, il quale cambia gioco per l'accorrente Ciriello fermato al momento di battere a rete da Del Moro. Ancora pericolosi poco dopo gli ospiti ed ancora sugli sviluppi di un corner, con il cross dalla bandierina di Vascotto sul secondo palo che pesca Podgornik tutto solo sul vertice dell'area ma il cui tiro è debole e parato a terra da Furlan. Replica sanluigina con una discesa sulla fascia di Ponis che crossa per Del Zotto che sceglie bene il tempo dello stacco ma mette fuori. Alla mezz'ora altra incursione di Cociani che giunto sul fondo crossa a centro area per il colpo di testa di Stipancich di poco sopra la traversa. Il tempo si chiude con il San Luigi all'attacco e gli ospiti che cercano di impensierire l'attenta difesa dei padroni di casa con le incursioni portate da Sucevic e Podgornik. Anche l'avvio della ripresa ricalca le fasii iniziali del match e dopo due minuti arriva il raddoppio dell'undici di mister Pocecco. E' Cipolla a servire poco fuori dall'area Ciriello fermato fallosamente da un difensore avversario; la conseguente punizione è battuta da Giovannini che con un tiro ad aggirare la barriera insacca la palla tra il palo e Jugovac. Poco dopo i biancoverdi vanno vicini al tris con una conclusione di Cociani che si stampa sull'esterno del palo. Al 10° il Trieste Calcio rimane in dieci per l'espulsione per doppia ammonizione di Pajkic per un fallo su Ciriello. Mister Musolino prova ad attingere alle forze fresche della panchina inserendo Lombardi e Paliaga per Sucevic e Vouk; replica mister Pocecco che richiama in panchina Del Zotto per Tentindo. I cambi danno vitalità agli ospiti mentre i biancoverdi si limitano a contenere agendo di rimessa. I pericoli per Furlan arrivano prima da un tiro a rientrare di Paliaga di poco fuori dallo specchio della porta e quindi con un'insidiosa conclusione a lato di Lapaine. Al 22° seconda sostituzione tra le fila sanluigine con Casseler al posto di Gerbini. Poco dopo la mezz'ora si rivede il San Luigi quando su un rinvio della difesa la palla viene recuperata da Ciriello che con la metà campo libera si invola, venendo fermato al momento di battere a rete dal grande intervento in scivolata di Del Moro. Stessa sorte anche per un'iniziativa di Tentindo che, dopo aver scartato un paio di avversari, si vede fermare in fase conclusiva. Al 34° il Trieste Calcio dimezza lo svantaggio. E' Lombardi ad involarsi con la difesa biancoverde colta di sorpresa dall'azione e che vede l'attaccante biancorosso eludere l'uscita di Furlan e calciare verso la porta vuota; Cociani nel tentativo di salvataggio in extremis sulla linea manda la palla a carambolare sul palo e quindi in rete per l'autogol del 2 a 1. La successiva espulsione di Cipolla per doppia ammmonizione ristabilisce la parità numerica ed il finale vede il Trieste Calcio tutto proteso all'attacco alla ricerca del pareggio. Al 36° mister Pocecco si copre ancor di più inserendo Nuzzi al posto di Tentindo. In zona Cesarini è Furlan a mettere in cassaforte i tre punti andando a deviare a mano aperta un insidioso tiro di Lombardi su assist di Paliaga. Nei quattro minuti di recupero il San Luigi riesce ad arginare il forcing degli ospiti per un successo che consente a Reder e compagni di salire a quota 44 in classifica, con il solo Costalunga che maniene il passo della capolista staccato di sette lunghezze, mentre la Juventina pareggia ed è ora a nove punti dai sanluigini.

SAN LUIGI: Furlan, Cociani, Ponis, Reder, Lapaine, Giovannini, Ciriello, Stipancich, Del Zotto (Tentindo 15' st; Nuzzi 36' st), Gerbini (Casseler 25' st), Cipolla. (Fontana, Millo, Ianezic, Sattin). All. Pocecco.

Espulso: Cipolla. Ammoniti: Cipolla, Stipancich.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
17^ giornata - 2^ ritorno
17 gennaio 2016

PRIMOREC - SAN LUIGI  1-2 (0-1)

Marcatori: Muiesan (SL) 28' pt; Giovannini (SL) rig. 4', Grego (P) 10' st.

Ritorna al successo il San Luigi dopo il mezzo passo falso casalingo con la Sangiorgina battendo il Primorec per 2 a 1. L'undici di mister Pocecco conferma la propria vocazione alla trasferta ottenendo la settima vittoria consecutiva a Trebiciano su un campo duro e ghiacciato. Il Primorec si conferma squadra molto ostica ma i biancoverdi attuano una pressione continua fino dalle battiute iniziali, con un gioco che si sviluppa sulle corsie esterne e con una serie di traversoni che arrivano in area e che trovano sempre la finalizzazione. Con Ponis squalificato e Peric ancora ai box tocca a Casseler agire da esterno basso a destra. Dopo una fase di studio al 9° Tentindo mette una palla in area piccola su cui si avventa Ciriello che calcia però debolmente. Poco dopo i padroni di casa rischiano l'autogol quando Tuberoso nel tentativo di liberare manda la palla a fil di palo. Al 14° sgroppata di Cociani sulla sinistra e cross per Ciriello che manca la deviaizone vincente in area piccola. Si vede il Primorec quando su una palla persa a centrocampo dai biancoverdi, Grego si invola in contropiede e serve Ruzzier che lascia partire un tiro che termina di poco a lato. E' quindi un tiro di Stipancich al minuto 21 a mettere i brividi a Sorrentino con palla di poco sopra l'incrocio dei pali. Al 27° cross di Tentindo con Ciriello che al volo di sinisitro colpisce il palo esterno. Un minuto dopo ii biancoverdi sbloccano il risultato. Nuzzi da centrocampo porge palla a Casseler sul cui cross al limite dell'area piccola c'è la conclusione al volo di Muiesan e palla in rete. Insistono i sanluigini ed è Ciriello che dopo avere saltato Tuberoso, conclude debolmente con palla bloccata a terra da Sorrentino. Poco prima dell'intervallo altra opportunità per il San Luigi con un tiro di Muiesan respinto dall'estremo difensore carsolino; sulla palla si avventa Ciriello deviando di pochissimo fuori dallo specchio della porta. Al rientro in campo il San Luigi assume un atteggiamento più guardingo consentendo al Primorec di guadagnare terreno. Tuttavia la prima opportunità è sanluigina con Ciriello che salta due avversari e impegna Sorrentino in una non facile una parata a terra. Al 4° Tuberoso è costretto al fallo su Ciriello lanciato in area dopo e l'arbitro decreta il calcio di rigore: dagli undici metri Giovannini non fallisce per il 2 a 0. Con il doppio vantaggio per la formazione di mister Pocecco si tratta di controllare gioco e reazione avversaria, con le azioni della squadra di casa che si intensificano.  Al 10° un lungo rilancio della difesa consente a Grego di involarsi e di saltare Cociani con un pallonetto; il difensore biancoverde tocca la palla all'indietro a Furlan però troppo debolmente, consentendo a Grego di anticipare l'uscita del portiere sanluigino e di insaccare con un colpo di testa per la rete che dimezza lo svantaggio e riapre la partita. Primo cambio nel San Luigi al 12° quando esce Stipancich ed entra Gerbini per un assetto più coperto. La partita prosegue con azioni da parte di entrambe squadre che portano a delle conclusioni fuori dallo specchio della porta o parate dai portieri. Secondo cambio nel San Luigi al 25° quando esce il motorino Tentindo ed entra Cipolla,  bravo a proporsi in fascia per i cross in area ma senza trovare mai alcun compagno pronto alla deviazione. Il Primorec attinge alle forze fresche della panchina ma il copione non cambia, e si giunge al 44° quando sull'ennesima azione sulla corsia di sinistra, Cociani va al cross ma non trova nessun compagno pronto alla deviaizone vincente sotto porta. Lo stesso Cociani lascia quindi il terreno di gioco sostituito da Sattin e dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine delle ostilità con la vittoria ospite per 2 a 1. In classifica il San Luigi sale a quota 41, aumentando il vantaggio su Juventina e Costalunga che pareggiano nel confronto diretto e sono seconde con 34 punti. Sabato giornata di anticipo con l'ennesimo derby che vedrà i biancoverdi affrontare tra le mura amiche il Trieste Calcio.

SAN LUIGI: Furlan, Cociani (Sattin 40' st), Casseler, Reder, Lapaine, Giovannini, Ciriello, Nuzzi, Stipancich (Gerbini 12' st), Muiesan, Tentindo (25' st Cipolla). (Fontana, Millo, Ianezic, Del Zotto). All. Pocecco.

Ammoniti: Stipancich, Ciriello.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
16^ giornata - 1^ ritorno
10 gennaio 2016

SAN LUIGI - SANGIORGINA  1-1 (0-1)

Marcatori: Cojaniz (SG) rig. 39' pt; Muiesan (SL) 16' st.

Non va oltre l' 1 a 1 la formazione di mister Pocecco nella prima gara del 2016, opposta ad un'ostica Sangiorgina che strappa con i denti un punticino grazie ad una condotta di gara difensivistica, anche se i biancoverdi possono recitare il mea culpa per le numerose occasioni non capitalizzate. 4-3-2-1 quello schierato da Pocecco che vede Furlan (recuperato in extremis) tra i pali; Ponis, Giovannini, Lapaine e l'esordiente Cociani in difesa; Nuzzi, Reder e Stipancich a metà campo; Cipolla e Casseler a sostegno della punta avanzata Muiesan. Dopo una fase di studio i sanluigini prendono in mano le redini del gioco ed al 7° prima conclusione verso la porta friulana da parte di Stipancich, imbeccato da Nuzzi, con palla alta di un paio di metri. Al 13° lancio dalla tre quarti di Giovannini sulla corsia di sinistra, Gheller sbaglia il tempo dell'anticipo ma Casseler non sfrutta l'occasione crossando troppo sul portiere. Il San Luigi preme ma la difesa dela Sangiorgina chiude bene ogni varco, anche se la spinta sulle corsie esterne proposta da Ponis e Cociani crea diversi grattacapi agli ospiti. Al 18° azione di rimessa della Sangiogina e prima conclusione verso la porta di Furlan che si dismpegna bene deviando in tuffo il destro di Cojaniz. Due minuti più tardi ci prova Nuzzi ma il suo tiro è centrale e facile preda di Dose. Al 28° iniziativa sulla sinistra di Cociani sul cui cross c'è la sponda di Casseler per Stipancich che al volo spara sopra la traversa. E' quindi Reder alla mezz'ora a chiamare in causa Dose su calcio di punizione dalla sinistra: blocca in due tempi il portiere friulano. Al 32° veloce combinazione tra Ponis e Cipolla, con quest'ultimo che salta Gheller ma conclude troppo debolmente tra le braccia di Dose. Nonostante una costante e marcata supremazia territoriale il San Luigi non riesce a sbloccare il risultato, e così al 38° arriva la doccia fredda del vantaggio della Sangiorgina. Cross dalla sinsitra di Foghini a centro area, palla che giunge nei pressi di Cociani il quale dopo averla spizzicata con la testa controlla "quasi involontariamente" con un braccio; per il direttore di gara ci sono gli estremi per il rigore e dagli undici metri Cojaniz spiazza Furlan per lo 0 a 1 con il quale si chiude la prima frazione. Nella ripresa il copione non muta ed anzi la Sangiorgina arretra ancora più il proprio baricentro, con momenti in cui sono addirittura nove i giocatori dietro la linea della palla ed il solo Coppino isolato davanti a tenere impegnati Lapaine e Giovannini. Al 2° ci prova Cipolla dal limite ma la sua conclusione è centrale e Dose blocca con sicurezza. Quattro minuti dopo mischia in area ospite con Stipancich che al momento di battere a rete viene toccato da tergo; per l'arbitro nulla di irregolare e gioco che prosegue tra le proteste sanluigine. Al 10° mister Pocecco opera una doppia sostituzione inserendo Tentindo per Casseler e Gerbini per Nuzzi. E' proprio l'ingresso di Tentindo a mettere in difficoltà la retroguardia sangiorgina, con Gheller che fatica a contenere le iniziative dell'attaccante biancoverde, bravo a muoversi tra le linee palla al piede. Al 14° altra azione da moviola in area ospite quando, dopo un primo tiro di Stipancich respinto con difficoltà da Dose, la palla arriva a Tentindo che conclude di prima intenzione con Breda che intercetta il pallone con un braccio, ma il direttore di gara opta per l'involontarietà. L'azione si chiude poi con il tiro di Gerbini che termina a lato. Al 15° è Dose a negare per due volte consecutive il gol a Cipolla, respingendo due conclusioni ravvicinate della punta biancoverde. Il meritato pareggio sanluigino arriva un minuto dopo grazie ad una bella rete di Muiesan che ricevuta palla da Giovannini, controlla e fulmina Dose con un diagonale imparabile. Il San Luigi è padrone del campo e sente di poter portare a casa i tre punti, costringendo la Sangiorgina ad arretrare sempre più il proprio baricentro. Al 19° Reder ruba palla al limite e va alla conclusione chiamando Dose ad una non facile parata in tuffo. La gara è un assalto alla porta friulana con i biancoverdi che cercano di arrivare al tiro attraverso manovre ariose e sfruttando le corsie laterali. Al 28° cross dalla destra di Ponis e rovesciata a centro area di Muiesan con palla alta: da applausi il gesto tecnico della punta sanluigina. Quattro minuti più tardi traversone di Cipolla e stacco aereo a centro area di Muiesan ma la sfera sorvola la traversa. Al 35° altre proteste da parte dei padroni di casa quando Tentindo, dopo un lancio di Stipancich, addomestica la palla e viene contrastato al limite del regolamento da Foghini: per l'arbitro può bastare il corner. Sulla battuta dalla bandierina dello stesso Tentindo, colpo di testa di Lapaine sul secondo palo e palla rimessa al centro dove Muiesan manca di un soffio il tap in vincente. Al 38° contropiede ospite con Ponis che ferma fallosamente Cojaniz lanciato a rete: cartellino giallo e successivo rosso per doppia ammonizione, con San Luigi costretto a giocare gli ultimi minuti in inferiorità numerica. Dopo un colpo di testa di Gerbini da centro area che non inquadra lo specchio della porta, sono gli ospiti ad avere l'ultima opportunità con una punizione di Cojaniz che sfiora l'incrocio dei pali sotto lo sguardo vigile di Furlan. Nelle battute finali l'assalto dei biancoverdi al fortino ospite non sortisce alcun effetto e la gara si chiude sull' 1 a 1. In classifica il San Luigi mantiene la vetta con 38 punti e cinque lunghezze di vantaggio sull'accoppiata formata da Costalunga e Juventina. 

SAN LUIGI: Furlan, Cociani, Ponis, Reder, Lapaine, Giovannini, Casseler (Tentindo 10' st), Nuzzi (Gerbini 10' st), Stipancich, Muiesan, Cipolla. (Scabar, Millo, Sattin, Ianezic, Del Zotto). All. Pocecco.

Espulso: Ponis. Ammoniti: Ponis, Giovannini.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
15^ giornata
13 dicembre 2015

SEVEGLIANO - SAN LUIGI  0-6 (0-3)

Marcatori: Casseler 20' e 22' pt; Muiesan 3', Casseler 11', Ciriello 15', Muiesan 44' st.

"San Luigi 6 grande": questo lo slogan che accompagna l'uscita della formazione di mister Pocecco nell'ultima gara d'andata che ha visto i biancoverdi imporsi con un sonante 6 a 0 sul campo del Sevegliano. Non è stata solo la pochezza dell'avversario a determinare un successo così rotondo, ma anche la gran mole di gioco prodotta da Reder e compagni con ariose e veloci manovre e con numerose azioni sulle fasce che hanno messo in crisi la retroguardia dei padroni di casa. Gara a senso unico con il San Luigi già pericoloso al 3° con un'azione sulla fascia destra che porta Sattin al tiro in diagonale con palla di poco sopra la traversa. Due minuti più tardi lancio lungo di Giovannini per Casseler a saltare il centrocampo e tempestiva uscita di Antonutti che sventa la minaccia. Ancora bravo il numero uno gialloblu poco dopo nel scegliere il tempo dell'uscita su un lancio di Cipolla per Muiesan. Al 14° si vede il Sevegliano quando su un corner Bertossi in area piccola svetta più in alto di tutti ma il suo colpo di testa è alto. Riprende a macinare gioco il San Luigi ed al 16° assist di Reder per Ciriello il cui sinistro è debole e parato a terra da Antonutti. Al 19° azione di contropiede avviata da Stipancich che lancia Ciriello ma ancora una volta manca la forza nella conclusione che finisce tra le braccia del portiere. Un minuto dopo biancoverdi in vantaggio: bella azione corale con scambio in velocità tra Ciriello e Muiesan che trova solo Casseler a centro area, pronto ad insaccare in diagonale sul palo lungo. Al 22° bis di Casseler che poco fuori dall'area piccola, su sponda di Muiesan, controlla e con un palonetto salta il portiere con palla respinta sulla linea da Bertossi; lo stesso Casseler è però in agguato e di testa insacca per il gol del 2 a 0. Dopo una punizione senza esito per i padroni di casa, al 28° altra sgroppata di Casseler con tiro deviato con i pugni da Antonutti sull'accorrente Ciriello, il quale tira al volo ma la palla sorvola la traversa. Ci provano quindi Casseler - tiro debole - e Muiesan - conclusione deviata dal portiere in corner, prima dell'ultima azione degna di rilievo da parte dei padroni di casa con una punizione di Spaccaterra parata in presa da Furlan nell'area piccola. Si va al riposo con il San Luigi avanti di due reti e assoluto padrone del campo. La ripresa vede subito i biancoverdi prendere d'assalto la porta avversaria, ed al 3° Muiesan tutto solo in area controlla un passaggio filtrante di Reder ed insacca il pallone del 3 a 0. Poco dopo punizione battuta da Ciriello ribattuta dalla difesa friulana, con palla ripresa da Cipolla il cui tiro a mezz'altezza è di poco a lato. All' 11° su lancio Sattin al centro, spizzata di Stipancich di testa per Casseler, controllo e tiro vincente a fil di palo: tripletta per Casseler e 4 a 0 per il San Luigi. Primo cambio operato da mister Pocecco con Reder che lascia il posto a Nuzzi il quale si mette subito in evidenza al 15° con un lancio per l'inserimento di Ciriello che deposita in rete con la complicità di Antonutti. Quindicesima rete in quindici giornate di campionato per il bomber sanluigino che, dopo essersi preso un ingenuo cartellino giallo, si guadagna gli applausi del pubblico al momento della sostituzione con Ianezic. La partita sul 5 a 0 ha poco da chiedere anche se le due formazioni non smettono di giocare pur senza forzare i tempi. Al 22° esce l'inesauribile Ponis rilevato da Tentindo e tre minuti più tardi calibrato lancio di Sessi per Ianezic che conclude alto. E' quindi Tentindo ad andare alla conclusione dopo una bella azione personale con un rasoterra deviato in tuffo da Antonutti. Al 38° Barjaktarevic in percussione salta Giovannini costretto a commettere fallo al limite: sulla successiva punizione battuta bassa da Uanetto libera la difesa biancoverde. Al 44° lancio di Giovannini per Muiesan che addomestica la sfera e la mette alle spalle dell'incolpevole Antonutti per il definitivo 6 a 0. In classifica il San Luigi al giro di boa è al comando con 37 punti e con quattro lunghezze di vantaggio sul Costalunga e sette sulla Juventina.  

SAN LUIGI: Furlan, Sattin, Ponis (Tentindo 22' st), Reder (Nuzzi 12' st), Giovannini, Sessi, Casseler, Cipolla, Stipancich, Muiesan, Ciriello (Ianezic 17' st). (Fontana, Peric, Veronese, Del Zotto). All. Pocecco.

Ammoniti: Ciriello, Muiesan.

 
 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
14^ giornata
8 dicembre 2015

SAN LUIGI - RONCHI  4-1 (1-0)

Marcatori: Stipancich (SL) 14' pt; Airoldi (R) rig. 1', Muiesan (SL) 19', Ciriello (SL) 25' e 33' st. 

Ci prende gusto la formazione di mister Pocecco a giocare a poker e rifila quattro reti ad un Ronchi rimasto in partita solamente sino al pareggio ottenuto in avvio di ripresa, poichè nei secondi quarantacinque minuti i biancoverdi hanno letteralmente dominato. Il San Luigi, in maglia bianca per dovere di ospitalità nei confronti di un Ronchi presentatosi in divisa verde, parte subito all'attacco ed al 2° sugli sviluppi di un corner di Ciriello la difesa ospite allontana con palla che perviene a Muiesan, il cui tiro di prima intenzione esce a fil di palo. Replica ronchese al 5° quando Furlan è chiamato in causa da un violento destro dal limite di Dominutti. Al 10° iniziativa sulla sinistra di Tentindo che va al cross per Ciriello, che a centro area manca la deviazione per pochi centimetri. La pressione biancoverde è premiata al 14° quando Stipancich, sugli sviluppi di un corner di Ciriello, dal vertice destro dell'area lascia partire un rasoterra che sorprende Sandri per la rete del vantaggio. Il Ronchi ha una timida reazione ma la difesa biancoverde guidata dall'esperto Sessi chiude bene centralmente dove Giovannini è diga insuperabile, mentre le corsie laterali sono ben presidiate dai baby Ponis e Sattin. Al 21° bella iniziativa personale di Nuzzi sulla sinsitra e invitante palla messa al centro dove però nessun compagno di fa trovare all'appuntamento per la deviazione vincente; sul rinvio di Stradi la sfera arriva sui piedi di Ponis il cui destro dal limite è centrale e facile preda di Sandri. Al 27° applausi per Muiesan che su un corner di Ciriello a centro area si coordina ed in rovesciata conclude con palla che sorvola di poco la traversa. Il primo tempo si chiude senza ulteriori emozioni, con il San Luigi che controlla ed il Ronchi che non riesce mai ad impensierire Furlan. Al rientro in campo dopo soli dieci secondi di gioco, su un pallone lanciato nell'area sanluigina, contatto aereo tra Sessi e Airoldi con il direttore gara che giudica falloso l'intervento del difesore sanluigino e concede il calcio di rigore. Dal dischetto Airoldi spiazza Furlan: 1 a 1 e tutto da rifare. Il San Luigi per alcuni minuti accusa il colpo ed al 7° altro brivido in area biancoverde con un tiro di Airoldi che Furlan blocca con sicurezza. Primo cambio tra le fila sanluigine con Casseler che rileva Tentindo. Al 14° nuovo vantaggio dell'undici di mister Pocecco: lancio con il contagiri di Stipancich per Muiesan, il quale sul vertice dell'area piccola controlla ed al volo insacca con un violento destro sotto la traversa. Un minuto dopo Reder lascia il campo sostituito da Cipolla. Al 17° discesa di Ponis sulla destra e cross per Muiesan che manca di un soffio l'incornata vincente. Ancora insidioso il numero nove biancoverde poco dopo quando, servito da Sessi al limite, conclude centralmente con Sandri che blocca a terra. Al 24° Cipolla ci prova dai venti metri con palla che sorvola la traversa, mentre sessanta secondi dopo arriva il gol del 3 a 1, messo a segno da Ciriello che sotto misura di testa mette alle spalle di Sandri su calcio d'angolo di Cipolla. Gara ormai segnata e in mano ai padroni di casa che giocano sciolti di fronte ad un Ronchi in netta difficoltà e calato in modo vistoso fisicamente. Al 33° passaggio filtrante di Cipolla per Ciriello, il quale si libera nello stretto in dribbling di Corso e batte il portiere ospite con un violento sinistro a mezz'alterzza: 4 a 1 e quattordicesimo gol stagionale per Ciriello. Ultimo cambio deciso da mister Pocecco che toglie un brillante Nuzzi inserendo Veronese. Nelle battute finali assedio sanluigino alla porta di Sandri. Al 46° Cipolla ruba palla sulla tre quarti e giunto al limite conclude con un destro che esce a fil di palo. Un minuto dopo ci prova Veronese dai venti metri con palla che rimbalza pericolosamente davanti a Sandri bravo a deviare in corner in tuffo. A pochi secondi dalla fine cross di Stipancich dalla destra con Casseler che manca per un soffio il tap in vincente. Con questo successo in classifica il San Luigi sale a quota 34, guadagnando due punti sulla Juventina sconfitta dal Trieste Calcio e ora staccata di cinque lunghezze, e superata dal Costalunga ora secondo con 30 punti.  

SAN LUIGI: Furlan, Sattin, Ponis, Reder (Cipolla 15' st), Giovannini, Sessi, Ciriello, Nuzzi (Veronese 37' st), Stipancich, Muiesan, Tentindo (Casseler 10' st). (Fontana, Matutinovic, Ianezic, Del Zotto). All. Pocecco.

Ammonito: Ciriello.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
13^ giornata
6 dicembre 2015

ZAULE RABUIESE - SAN LUIGI  1-4 (0-3)

Marcatori: Ciriello (SL) 27', Muiesan (SL) 29', Ciriello (SL) 44' pt; Ciriello (SL) 7', Mormile (Z) 29' st. 

Ritorna immediatamente al successo l'undici di mister Pocecco che piega con un netto 4 a 1 lo Zaule Rabuiese, mettendo in mostra un Ciriello in forma smagliante e autore di una splendida tripletta. Avvio di gara equilibrato con le due squadre che si affrontano a viso aperto e con azioni sull'uno e sull'altro fronte. Primo pericolo di marca viola al 2° quando sugli sviluppi di un corner il colpo di testa di Basolo è di poco sopra la traversa. La replica del San Luigi poco dopo con un lancio di Reder sulla fascia sinistra per Tentindo, sul cui cross al centro Muiesan in semirovesciata mette di a lato di un soffio. Al 6° punizione laterale battuta da Tentindo, motorino instancabile sulla corsia mancina, e palla che arriva in area piccola sul secondo palo dove il colpo di testa di Ciriello è deviato in corner da Gritti. Sugli sviluppi dell'angolo calciato da Reder tiro Ciriello parato a terra dall'estremo difensore di casa. Al 13° azione manovrata dello Zaule che porta al tiro Di Sotto deviato da Furlan, con Ponis che libera. Quattro minuti dopo fallo su Muiesan e punizione battuta da Sessi con un lancio per Stipancich la cui conclusione di prima intenzione è deviata da Gritti; sulla palla si avventa Ciriello che mette in rete ma gol annullato per fuorigioco. Al 25° corner di Reder e sulla ribattuta della difesa viola tiro di Stipancich di poco fuori.  Il vantaggio sanluigino arriva al minuto 27 quando per un fallo di Andreasi su Tentindo i biancoverdi beneficiano di un calcio di punizione: batte Reder e colpo di testa vincente sotto misura di Ciriello. Passano solamente due minuti ed il San  Luigi raddoppia con un gran gol di Muiesan, il quale su calibrato cross di Tentindo al volo mette la palla alle spalle di Gritti. Alla mezz'ora azione prolungata dello Zaule con conclusione finale di Pepelko deviata in corner da Furlan. Sull'angolo gol annullato a Mormile per fuorigioco e poco dopo stessa sorte anche per la conclusione di Tentindo vanificata dall'offside del numero undici biancoverde su lancio di Reder. Al 44° i biancoverdi mettono il sigillo sui tre punti con la terza rete realizzata da Ciriello, lesto a riprendere una corta respinta di Gritti su punizione dal limite calciata da Giovannini. All'intervallo 3 a 0 per i sanluigini, autori di un primo tempo da incorniciare. Nella ripresa sono i padroni di casa ad avere la prima opportunità con un calcio di punizione di Basolo che si perde a fil di palo. Al 5° primo cambio operato da mister Pocecco che inserisce Sattin al posto di Lapaine. Poker biancoverde due minuti dopo quando Ciriello si esibisce in uno slalom nell'area avversaria e deposita la palla alle spalle di Gritti: 4 a 0 e tripletta per il mancino sanluigino. La gara vede la costante supremazia territoriale del San Luigi, mentre lo Zaule cerca di rientrare in partita ma senza mai creare alcun grattacapo a Furlan e compagno. Al 14° mister Pocecco concede la standing ovation a Ciriello che lascia il campo sostituito da Cipolla. Ancora insidiosi gli ospiti tre minuti più tardi con un tiro di Muiesan, lanciato dall'incontenibile Tentindo, e tiro ad incrociare su palo lungo che fa la barba al palo. E' quindi Del Zotto a prendere il posto di Muiesan. Al 29° lo Zaule accorcia le distanze, quando su un azione di rimessa Scomegna lancia Mormile, in sospetta posizione di fuorigioco e con la difesa biancoverde ferma in attesa del fischio del direttore di gara che non arriva, consentendo all'attaccante viola di battere Furlan con un secco rasoterra. E' l'ultima emozione poichè nei restanti minuti il San Luigi bada a congelare il gioc, mentre lo Zaule non ha la forza per andare alla ricerca del secondo gol. In classifica il San Luigi maniene la vetta con 31 punti e due lunghezze di vantaggio sulla Juventina. 

SAN LUIGI: Furlan, Lapaine (Sattin 10' st), Ponis, Reder, Giovannini, Sessi, Ciriello (Cipolla 14' st), Nuzzi, Stipancich, Muiesan (Del Zotto 21' st), Tentindo. (Aiello, Peric, Veronese, Ianezic). All. Pocecco.

Ammonito: Del Zotto.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
12^ giornata
28 novembre 2015

SAN LUIGI - JUVENTINA  1-1 (1-1)

Marcatori: Ianezic (SL) 18', Bardini (J) 33' pt. 

Finisce con una rete per parte lo scontro al vertice tra San Luigi e Juventina, gara equilibrata, combattuta, dai toni agonistici elevati ma avara di emozioni e costellata anche da qualche errore di troppo, giocata di fronte ad una buona cornice di pubblico. Mister Pocecco vara un undici inedito con Furlan a difendere i pali; Ponis, Lapaine, Sessi e Millo i quattro difensori; Cipolla, Reder e Giovannini a metà campo; Ianezic, Muiesan e Ciriello il tridente d'attacco. Avvio contratto da parte di enrambe le compagini che, considerata l'elevata posta in palio, decidono di studiarsi prima di scoprirsi. Per registrare la prima occasione bisogna attendere infatti il 7° quando Muiesan pesca al limite Ciriello che non ci pensa troppo e lascia partire il sinistro indirizzato sul palo basso, ma Bon non si fa sorprendere deviando in angolo. Il tema tattico della partita vede il San Luigi che attacca con azioni manovrate e la Juventina abile nel chiudersi e nell'agire di rimessa. Al 14° sono gli ospiti a creare una buona opportunità quando su calcio d'angolo di Dragosavljevic, Nardella stacca bene a centro area ma il suo colpo di testa sorvola la traversa sotto lo sguardo vigile di Furlan. Al 17° Millo è costretto ad abbandonare il campo per un infortunio muscolare e mister Pocecco si affida a Casseler, schierato nell'inedito ruolo di terzino. Passa un minuto ed il San Luigi passa. Calcio d'angolo battuto da Reder e, dopo un batti e ribatti, Ciriello va al tiro dal limite deviato con in tuffo da Bon; la palla arriva sui piedi di Ianezic che controlla ed insacca con un tiro angolato. Al 22° i biancoverdi hanno la ghiotta occasione del raddoppio quando Muiesan offre una palla d'oro a Ciriello che dal vertice dell'area piccola calcia incredibilmente alle stelle. La Juventina avanza il proprio baricentro anche se Sessi e compagni non corrono mai seri pericoli. Sull'altro fronte i tanti errori in fase di ultimo passaggio vanificano una manovra che si sviluppa bene sino ai sedici metri avversari. Al 33° arriva improvviso il pareggio isontino costruito e finalizzato da Bardini, che prima lancia in profondità Dragosavljievic e quindi va a raccogliere sul secondo palo il cross del compagno, con Furlan indeciso nell'uscita e Sessi fuori posizione consentendo all'attaccante ospite di insaccare indisturbato. La Juventina sfrutta il difficile momento dei padroni di casa che accusano il colpo, ed al 28° sugli sviluppi di un corner battuto da Dragosavljevic è Popovic a incornare a centro area con palla di poco sopra la traversa e brividi per Furlan. Allo scadere calcio di punizione dai venticinque metri per la Juventina battuto direttamente verso la porta da Scrazzolo, con Furlan costretto ad un'acrobatica presa all'indietro. Primo tempo che si chiude sull' 1 a 1 risultato tutto sommato giusto per quanto visto sul terreno di gioco. Alla ripresa delle ostilità il copione tattico non muta con il San Luigi che cerca di imporre il proprio gioco e la Juventina brava nel chiudersi a riccio e ad agire di rimessa. Viste le difficoltà riscontrate, mister Pocecco opta per un ribaltone, inserendo Stipancich per Cipolla, avanzando Casseler di punta, arretrando Ianezic a metà campo e cambiando l'assetto difensivo con Giovannini affiancato a Sessi e Lapalne spostato sulla destra. Questo rimescolamento delle carte sembra dare i suoi frutti perchè il San Luigi avanza il proprio baricentro e soprattutto sembra più sicuro dietro. Al 14° punizione dal limite da posizione interessante per il destro di Giovannini, che cerca l'incrocio dei pali con palla che esce di pochissimo. Un minuto dopo spunto di Ciriello che si libera al tiro ma la conclusione è centrale e parata in tuffo da Bon. Brividi per Furlan al minuto 18 quando un violento destro dalla distanza lo costringe ad un'affannosa respinta con i pugni. Ancora reattivo il numero uno biancoverde al 20° quando sventa in tuffo un insidioso tiro cross dalla destra di Bardini. Al 22° mister Pocecco esaurisce i cambi inserendo Tentindo al posto di Muiesan ed il neo entrato si rende subito protagonista di una bella giocata quando, smarcato da Ianezic, carica il destro con palla che finisce di pochissimo a lato della porta isontina. Con il passare dei minuti la gara pur mantendosi vivace e agonisticamente accesa, perde di intensità con le due squadre che paiono quasi accontentarsi della spartizione della posta. Al 32° tiro dai trenta metri di Reder e goffo intervento di Bon a cui scappa via la palla dalla mani, rischiando un clamoroso autogol e regalando un corner agli avversari. Nel finale forcing sanluigino con la Juventina che bada esclusivamente a portare a casa il punticino. Al 41° Tentindo recupera palla al limite e lascia partire un violento destro che Bon alza sopra la traversa con i pugni. L'ultima occasione per incamerare il successo per il San Luigi arriva al 47° grazie ad un invitante calcio di punizione dal limite, ma il sinistro di Ciriello si infrange sulla barriera, così come si infrangono i sogni di fuga dei sanluigini che in classifica rimangono comunque al comando a quota 28, mantenendo due punti di vantaggio sulla Juventina.

SAN LUIGI: Furlan, Millo (Casseler 17' pt), Ponis, Giovannini, Lapaine, Sessi, Ciriello, Reder, Cipolla (Stipancich 8' st), Muiesan (Tentindo 22' st), Ianezic. (Aiello, Sattin, Nuzzi, Del Zotto). All. Pocecco.

Ammoniti: Reder, Casseler.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
11^ giornata
22 novembre 2015

OL3 - SAN LUIGI  0-4 (0-1)

Marcatori: Ciriello 41' pt; Giovannini rig. 17’, Ciriello 24', Tentindo 35' st. 

Un San Luigi autoritario e consapevole della propria forza espugna con un perentorio 4 a 0 il campo dell' OL3 al termine di una gara che ha visto la totale superiorità dei biancoverdi, con in evidenza ancora una volta i molti giovani schierati da mister Pocecco e che ha segnato l'esordio in prima squadra del '99 Rudes. Formazione rivoluzionata rispetto al derby con il Sant'Andrea e che vede l'inamovibile Furlan tra i pali; Ponis, Lapaine, i rientranti Sessi e Millo formano la linea difensiva; Reder, Giovannini e Veronese agiscono a metà campo; Casseler, Ciriello e Ianezic sono gli attaccanti. Fin dalle battute iniziali i sanluigini prendono in mano le redini del gioco e già al 2° si rendono insidiosi quando su un corner di Reder c'è il colpo di testa di Giovannini di poco sopra la traversa. La replica dei padroni di casa due minuti dopo con un tiro di Gonzales parato da Furlan. Dopo un calcio di punizione di Giovannini a lato, al 9° azione manovrata che porta Ciriello  a crossare in area piccola per l'accorrente Ianezic, il cui colpo di testa centra il palo pieno a Nardoni battuto. E' quindi un fallo di Sessi a generare un calcio di punizione per l'OL3 da posizione centrale, battuto da Callegaris e parato a terra da Furlan. All' 11° su un rilancio del numero uno biancoverde la palla arriva a Casseler che di prima intenzione lancia Ciriello che s'invola sulla fascia e, giunto al limite area, crossa dalla parte opposta dove Ianezic tutto solo controlla e conclude con palla che sorvola la traversa. Al 17° punizione Giovannini centrale deviata dalla barriera e sfera che arriva sui piedi di Ciriello il cui sinistro è debole e termina a lato. Tre minuti dopo sugli sviluppi di un calcio d'angolo prolungato batti e ribatti in area arancione con tiro conclusivo di Ianezic parato a terra da Nardoni. Sono i biancoverdi a premere con insistenza, trascinati da un Ciriello in splendida forma e che mette spesso in affanno la retroguardia dei padroni di casa. L'OL3 agisce di rimessa e si rende pericoloso solamente con le conclusioni dalla distanza, come al 29° quando il tiro da fuori area di Enrico Lo Manto finisce di poco fuori alla destra di Furlan. La pressione del San Luigi viene premiata al 41° dal meritato vantaggio che nasce da un lancio di Ponis per Ciriello che sulla sinistra salta Bertuzzi e con un tiro in diagonale mette la palla alle spalle di Nardoni. Si va al riposo con Millo e compagni avanti per 1 a 0. Al rientro dagli spogliatoi capitan Casseler lascia il posto a Tentindo, che diventa un'autentica spina nel fianco assieme a Ianezic per la difesa dei padroni di casa. Dopo un'inizio che vede il gioco svilupparsi prevalentemente a metà campo, al 6° lancio in profondità di Cucchiaro per Gonzales e Sessi è costretto ad interrompere l'azione con un fallo beccandosi il cartellino giallo. OL3 alla ricerca del pareggio e che mette pressione alla difesa sanluigina che però se la cava sempre, e che quando c'è bisogno può contare sul reattivo Furlan, come al 7° quando il numero uno biancoverde blocca con sicurezza un colpo di testa di Cucchiaro. Al 10° azione di Reder con cross al centro per Ianezic la cui conclusione in diagonale termina di poco a lato. Il San Luigi raddoppia al minuto 17 su calcio di rigore. Azione avviata da Millo che lancia Tentindo il quale entrato in area viene agganciato Bevilacqua: dagli undici metri Giovannini non sbaglia spiazzando Nardoni. Ancora una volta i padroni di casa hanno una buona reazione ma la difesa sanluigina si dimostra attenta e puntuale nelle chiusure, rischiando solamente al 23° quando un tiro di Gonzales esce a fil di palo. Nell'azione successiva il San Luigi mette il sigillo sui tre punti con la seconda rete personale di Ciriello, che si avventa su una palla respinta da Nardoni su conclusione di Tentindo e di testa insacca a porta vuota. Al 29° mister Pocecco opera la seconda sostituzione con Nuzzi che entra la posto di Veronese. Brivido poco dopo la mezzora quando Gonzales, lasciato solo al limite, lascia partire un tiro alzato sopra la traversa da un attento Furlan. Al 34° ancora Tentindo si propone sulla fascia e giunto sul fondo crossa al centro per Ianezic, il cui tiro angolato è deviato in corner da Nardoni. Sulla battuta dalla bandierina di Reder sul secondo palo, sponda di Ciriello per Tentindo che non fallisce l'appuntamento con il gol e sigla il definitivo 4 a 0. Al 36° ultima sostituzione tra le fila sanluigine con Ciriello che lascia il posto all'esordiente Rudes, ariete della squadra allievi. L'ultimo episodio di cronaca è una puniizone dalla tre quarti di Trevisanato parata da Furlan. In classifica il San Luigi mantiene il comando con 27 punti e due lunghezze di vantaggio sulla Juventina, prossimo avversario nell'anticipo di lusso in programma sabato sul green di via Felluga.

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Giovannini, Lapaine, Sessi, Casseler (Tentindo 1' st), Veronese (Nuzzi 29' st), Ciriello (Rudes 36' st), Reder, Ianezic. (Aiello, Sattin, Franforte, Muiesan). All. Pocecco.

Ammoniti: Casseler, Sessi. 

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
10^ giornata
15 novembre 2015

SAN LUIGI - SANT'ANDREA SAN VITO  2-1 (0-1)

Marcatori: Marassi (SA) 41' pt; Veronese (SL) 30', Giovannini (SL) rig. 49’ st. 

Quando tutto sembrava lasciar presagire che la "maledizione" dei derby e dei Santi valesse anche contro il Sant'Andrea, è stato un fallo di Dolsi su Casseler, al quarto minuto di recupero, a causare il rigore che Giovannini ha messo alle spalle di Bernabich per il successo dei biancoverdi, successo sofferto e tutto sommato meritato. Mister Pocecco deve fare i conti con la squalifica di Millo e Stipancich ma resta fedele al 4-3-3 con Furlan numero uno; la linea difensiva è composta da Peric, Giovannini, Lapaine e Ponis; a metà campo Cipolla, Reder e Nuzzi; davanti Casseler, Muiesan e Tentindo. Avvio che vede le due squadre contratte e tanti sono gli errori in fase di impostazione su entrambi i fronti, con le difese chiuse ermeticamente e con gli attaccanti che faticano a trovare spazi. Non succede praticamente nulla per dodici minuti, fino a quando si verifica un episodio dubbio in area ospite con Bernabich che esce a valanga sui piedi di Muiesan e con il direttore di gara che fa proseguire. Prima conclusione di una certa pericolosità al 15° originata da una punizione di Dolsi che Furlan alza con la punta delle dita sopra la traversa. La gara stenta a decollare anche se il San Luigi manifesta una sterile supremazia territoriale. Al 21° iniziativa di Nuzzi sul versante sinistro e lancio in profondità per Muiesan che per un soffio non arriva alla deviazione vincente. Finalmente la partita si anima e regala emozioni. Al 27° cross di Nuzzi dalla sinistra, torre di Casseler e conclusione di Muiesan dal limite ma da dimenticare. Un minuto più tardi calcio d'angolo di Dolsi e colpo di testa di Cauzer sul quale Furlan si fa trovare pronto bloccando a terra. Al 29° il San Luigi ha l'opportunità di sbloccare il risultato quando Beltrame aggancia il piede d'appoggio di Casseler e per l'arbitro non ci sono dubbi sull'assegnazione del rigore: sul dischetto va Giovannini che calcia alto di un paio di metri. Il San Luigi preme ma la difesa ospite regge bene e chiude ogni varco costringendo i biancoverdi a cercare le corsie laterali per creare pericoli alla porta di Bernabich. Al 36° calcio d'angolo di Reder e stacco aereo di Tentindo con Blazevic che libera sulla linea. Tre minuti più tardi punizione di Nuzzi per Muiesan che ruba il tempo a Beltrame ma angola troppo la conclusione con palla che non inquadra lo specchio della porta. E così dopo le tante occasioni fallite il San Luigi al 41° si ritrova sotto quando Pecchi va via sulla linea di fondo a Lapaine e mette palla dietro per l'accorrente Marassi, per il quale è un gioco da ragazzi insaccare. Si va così a riposo con il Sant'Andrea in vantaggio per 1 a 0. Al rientro dagli spogliatoi mister Pocecco inserisce Ciriello al posto di Muiesan non modificando comunque l'assetto della squadra. Al 7° corner di Reder per Lapaine che stacca sul secondo palo ma la palla si perde di pochissimo sopra la traversa. Tre minuti dopo punizione dal limite defilata sulla destra per i biancoverdi e conclusione ad aggirare la barriera di Giovannini ma ancora una volta fuori per questione di centimetri. Al 18° secondo cambio nelle fila sanluigine con Del Zotto che rileva Peric e biancoverdi che passano ad un 3-4-3 spiccatamente offensivo. Al 23° azione di rimessa del Sant'Andrea con Sessou che si inserisce di forza tra Giovannini e Lapaine ma il suo destro sorvola la traversa. Un minuto dopo si infortuna Del Zotto costretto ad abbandonare il campo sostituito da Veronese. Il San Luigi stringe i tempi e guadagna metri costringendo il Sant'Andrea ad arretrare metro dopo metro il proprio baricentro. Al 29° angolo di Nuzzi e mischia in area ospite con palla che arriva sul destro di Veronese il cui tiro di prima intenzione è respinto d'istinto da Bernabich; sfera che ritorna sui piedi di Veronese che questa volta conclude sull'esterno della rete. Alla mezz'ora arriva il pareggio al termine di una tambureggiante azione partita da un cross di Cipolla con palla addomesticata da Casseler, il cui destro è respinto da un reattivo Bernabich; sul proseguo dell'azione altra mischia e gol di rapina di Veronese: 1 a 1. Il San Luigi capisce che la partita la può vincere mentre il Sant'Andrea ha finito la benzina e bada esclusivamente a difendersi. Al 31° angolo di Cipolla e tiro al volo di Ciriello con Bernabich che si esalta respingendo con i pugni. Ormai è un assedio e poco dopo lancio di Reder, difesa ospite che sbaglia il fuorigioco e Casseler che si trova tutto solo ma dopo avere messo giù palla angola troppo il suo sinistro. La partita si innervosisce con qualche scorrettezza di troppo ed è bravo l'arbitro a placare gli animi con un paio di cartellini gialli. Al 42° insistita azione sanluigina conclusa da un tiro dal limite di Veronese troppo debole e facile preda di Bernabich. Il finale è incandescente con il San Luigi riversato in avanti e il Sant'Andrea tutto arroccato nei propri sedici metri. Al 45° cross di Casseler dalla sinistra con Tentindo che arriva con un attimo di ritardo per il tap in vincente. Un minuto dopo tre conclusioni in rapida succcessione di Ciriello, Tentindo e Nuzzi respinte dai difensori biancazzurri. Al quarto minuto di recupero nell'ultimo assalto sanluigino è Dolsi (poi espulso per doppio giallo) ad entrare troppo energicamente in contrasto con Casseler lanciato a rete e per il signor Toffoletti non ci sono dubbi sull'assegnazione del calcio di rigore. Sul dischetto si ripresenta Giovannini che questa volta non fallisce spiazzando Bernabich. E' l'epilogo di una gara che ha visto i biancoverdi non brillare ma cercare con determinazione la vittoria. In classifica il San Luigi mantiene il comando con 24 punti e due lunghezze di vantaggio sull'accoppiata Juventina e Costalunga.

SAN LUIGI: Furlan, Peric (Del Zotto 18' st; Veronese 24' st), Ponis, Reder, Lapaine, Giovannini, Casseler, Nuzzi, Muiesan (Ciriello 1' st), Cipolla, Tentindo. (Aiello, Sattin, Sessi, Ianezic). All. Pocecco.

Ammonito: Cipolla. 

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
9^ giornata
8 novembre 2015

PRO CERVIGNANO MUSCOLI - SAN LUIGI 1-3 (0-1)

Marcatori: Giovannini (SL) 18’ pt; Ciriello (SL) 31’, Pavan (PC) 32’, Ciriello (SL) 45’ st.

Con una prestazione di gran carattere il San Luigi espugna il terreno della Pro Cervignano imponendosi per 3 a 1. I ragazzi di mister Pocecco cancellano la brutta sconfitta di sette giorni prima con il San Giovanni, giocando una partita quasi impeccabile, con un Ciriello incontenibile e soprattutto un pacchetto difensivo attento e puntuale, pur ritrovandosi al 37° del primo tempo con due uomini in meno a causa delle espulsioni di Millo e Stipancich. 4-3-3 il modulo biancoverde con Furlan tra i pali; Ponis, Lapaine (all’esordio dal primo minuto), Giovannini e Millo sono i quattro difensori; Nuzzi, Reder e Stipancich agiscono a metà campo; Casseler, Del Zotto e Ciriello hanno il compito di offendere. L’avvio di gara è equilibrato con una fase di batti e ribatti a centrocampo fino al 3°, quando su palla persa a centrocampo dai biancoverdi nasce un contropiede dei padroni di casa con Pavan che salta Millo e si invola sulla fascia, arrivando al cross per l'accorrente Braidotti il quale tutto solo tira a lato. Sul rovesciamento di fronte Ciriello subisce fallo e sulla conseguente punizione battuta da Reder, Casseler giunge con una frazione di secondo per la deviazione vincente sul secondo palo. All’ 8° fraseggio tra Ciriello e Stipancich e conclusione del mancino sanluigino il cui rasoterra è messo in angolo da Zwolf. Dopo alcuni minuti di calma piatta al 18° il San Luigi passa in vantaggio. Fallo di Appio sullo sgusciante Ciriello e punizione da posizione centrale cinque metri fuori area, con botta di Giovannini a giro e palla che si insacca sul palo del portiere, rimasto immobile. Lo svantaggio scuote i padroni di casa che iniziano ad attaccare a testa bassa scoprendosi però e consentendo al San Luigi veloci ripartenze. Al 23° su una di queste Reder lancia lungo per Ciriello che, saltato il marcatore diretto, conclude con un diagonale che colpisce l’esterno del palo. Due minuti dopo insidiosi i gialloblu con un lancio di Zaniello che taglia il centrocampo e perviene a Pavan sul quale Millo arriva in ritardo commettendo fallo da ultimo ed è costretto a prendere la via degli spogliatoi per il rosso comminatogli dal direttore di gara. La successiva punizione di Braidotti indirizzata a fil di palo è messa in corner da Furlan. Mister Pocecco decide di puntellare la difesa ed inserisce Peric per Casseler. La gara si fa spigolosa con ripetuti falli e cartellini gialli per Stipancich e Puiatti. Al 33° un fallo di Puiatti su Stipancich provoca un’interessante punizione dal limite, con Giovannini che tenta il bis ma questa volta il tiro sorvola la barriera ma esce a fil di traversa poco sopra l'incrocio dei pali. Tre minuti dopo Furlan esce fuori dall'area piccola per sventare un cross diretto a Pavan togliendo la palla dai piedi dell’attaccante cervignanese. Al 37° il San Luigi rimane in nove poiché per un fallo al centrocampo Stipancich si becca il secondo cartellino giallo guadagnando così anticipatamente la via degli spogliatoi. Ancora una volta mister Pocecco è costretto al cambio obbligato per conferire alla squadra un giusto equilibrio, inserendo Cipolla al posto di Del Zotto. Al 43° brivido per Furlan quando, su una punizione dalla destra di Zaniello, il colpo di testa di Pavan a centro area è fuori di poco. Terzo cartellino rosso al secondo minuto di recupero e questa volta è per il numero quattro Puiatti, espulso per l’ennesimo fallo sullo scatenato Ciriello. Si va a riposo con il San Luigi in vantaggio per 1 a 0, ma costretto a giocare il secondo tempo in nove contro dieci. La ripresa vede un avvio arrembante della Pro Cervignano con il San Luigi bravo a difendersi a denti stretti. Al 6° sugli sviluppi di un corner per i padroni di casa, la palla respinta dalla difesa sanluigina perviene a Crozzoli il cui tiro al volo è deviato in corner da Furlan. Al 13° fallo di Puntin su Cipolla e punizione che centra la barriera con palla che arriva sui piedi di Nuzzi il cui destro al volo sorvola di un soffio la traversa. La gara vede la Pro Cervignano attaccare e il San Luigi difendersi con ordine senza rischiare nulla ma pronto a ripartire con la velocità di Ciriello e Cipolla. Al 31° Ciriello imbeccato in contropiede da un recupero palla di Cipolla, avanza sulla corsia di sinistra e va al tiro raddoppiando con un diagonale sul palo opposto: 0 - 2. Il tempo di mettere la palla al centro e Pavan entra in area e con un preciso rasoterra angolato deposita la palla alle spalle di Furlan. Gara riaperta e padroni di casa che un minuto dopo sono ancora pericolosi ma è bravo Peric a scegliere il tempo della chiusura. Al 35° Ponis si fa saltare da Pavan che si presenta al tiro con Furlan che però non si fa sorprendere. A cinque dalla fina Nuzzi lascia il campo per Veronese, che mister Pocecco inserisce con l’intento di spezzare il gioco e costruire azioni pericolose, una delle quali porta ad un lancio per Ciriello che al 45° vede premiata la sua ennesima fuga con la rete della doppietta personale, ottenuta con un tiro che lascia di stucco Zwolf. 1-3 e partita virtualmente chiusa con recupero che registra solo le ammonizioni a Zwolf e Puntin per proteste. Da segnalare il buon esordio di Lapaine al centro della difesa accanto ad un ritrovato Giovannini. In classifica il San Luigi mantiene il comando portandosi a 21 punti e mantenendo due lunghezze di vantaggio su Costalunga e Juventina.

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Reder, Lapaine, Giovannini, Casseler (Peric 31’ pt), Nuzzi (Veronese 41’ st), Del Zotto (Cipolla 40’ pt), Stipancich, Ciriello. (Aiello, Sessi, Ianezic, Tentindo). All. Pocecco.

Espulsi: Millo, Stipancich. Ammoniti: Stipancich, Cipolla.  

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
8^ giornata
1 novembre 2015

SAN LUIGI - SAN GIOVANNI  0-1 (0-1)

Marcatore: Barbagallo 2' pt.

Una rete di Barbagallo dopo poco più di un minuto di gioco consente al San Giovanni di espugnare via Felluga, costringendo il San Luigi ad incassare la seconda sconfitta stagionale e soprattutto all'ennesima rincorsa dettata dai gol subiti nei primi minuti di gioco, "malattia" dell'undici di mister Pocecco da curare poichè non sempre le rimonte riescono. San Luigi schierato con il 4-3-3 che vede Furlan in porta; Ponis, Giovannini, Peric e Millo in difesa; Stipancich, Nuzzi e Reder a metà campo; Cipolla, Ciriello e Tentinto in attacco. Pronti via e il consueto sonnellino della difesa biancoverde su cross dalla sinistra di Bobbini consente a Barbagallo lasciato completamente solo, di controllare la palla e calciare a mezz'altezza sul palo corto di Furlan per l'immediato vantaggio della squadra dell'ex Potasso. I biancoverdi ancora una volta non si perdono d'animo ed iniziano a dettare gioco con azioni manovrate che però originano poche palle gol e alcune punizioni che non sortiscono alcun effetto, con la difesa del San Giovanni ben chiusa. Gli ospiti si affidano a lunghi lanci che tagliano il centrocampo e trovano sempre qualche uomo al tiro, come al 13° quando Furlan è costretto deviare un tiro di Romich diretto in porta, e Reder ad accompagnare la palla in corner. Poco dopo si rivede il San Luigi in area rossonera con un cross di Cipolla e il colpo di testa di Tentindo che termina a lato. Al 22° Millo imbeccato sulla corsia di sinistra va alla conclusione ma il suo diagonale è parato a terra da Donno. Premono i biancoverdi ma i fortino rossonero regge bene l'urto rischiando poco con cinque uomini davanti a Donno. Al 38° Ciriello lanciato in contropiede da Reder spreca una ghiotta occasione con un sinistro fuori bersaglio. Tre minuti dopo brivido in area sanluigina quando Catera lasciato solo dai difensori di casa va al tiro: bravo Furlan a sventare la minaccia. Si va negli spogliatoi con il San Giovanni in vantaggio per 1 a 0. In avvio di secondo tempo mister Pocecco inserisce Casseler per Nuzzi per offrire maggior peso offensivo, arretrando sulla linea di metà campo Cipolla. La gara segue lo stesso dettame tattico della prima frazione con il San Luigi che attacca a testa bassa e il San Giovanni arroccato nei propri sedici metri. Al 3° corner battuto da Reder e colpo di testa poco fuori dall'area piccola di Casseler con palla che sorvola la traversa. Alcuni minuti più tardi Reder smarcato da Stipancich va al tiro parato a terra da un reattivo Donno. Al 16° altro cambio tra le fila sanluigine con Tentindo che lascia il posto a Veronese che si mette subito in luce con un destro che si perde di poco sopra la traversa. Al 24° mister Pocecco gioca la carta Del Zotto che rileva Millo, con il San Luigi che si schiera a tre in difesa e a quattro davanti. Al 26° è proprio Del Zotto dopo un rinvio di Furlan ad appoggiare per l'accorrente Cipolla che però da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. La gara si anima con il San Giovanni che spesso ricorre al fallo tattico per rallentare il ritmo e con il direttore di gara che estrae diversi cartellini gialli. Al 35° per un fallo di Catera su Casseler, i biancoverdi usufruiscono di un calcio di punizione al limite battuto da Giovannini e messo in angolo da Donno. Altro calcio piazzato un minuto dopo per fallo di Costa su Reder e questa volta è il sinistro di Ciriello ad essere messo in corner dal numero uno rossonero. Sulla bandierina scambio tra Stipancich e Casseler, con successivo cross di Stipancich in area piccola e colpo di testa di Giovannini che Donno alza sopra la traversa con la punta delle dita. Prosegue il forcing sanluigino con gli ospiti che si difendono spesso in sette, costringendo il San Luigi a cercare la manovra sulle corsie esterne per trovare spazi. Al 42° azione sulla destra di Cipolla il cui traversone rasoterra all'altezza del dischetto vede Del Zotto arrivare con un attimo di ritardo e la palla sfilare senza che nessun biancoverde arrivi alla deviazione vincente sul secondo palo. Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio finale che sancisce la fine di un match conidizionato dal gol a freddo subito dall'undici di mister Pocecco e dalle grandi parate di Donno, protagonista assoluto della gara. In classifica il San Luigi rimane in testa alla classifica con 18 punti ma vede avvicinarsi il terzetto formato da Gonars, Costalunga e Juventina che inseguono a due lunghezze. 

SAN LUIGI: Furlan, Millo (Del Zotto 24' st), Ponis, Reder, Peric, Giovannini, Cipolla, Nuzzi (Casseler 1' st), Ciriello, Stipancich, Tentindo (Veronese 16' st). (Aiello, Sattin, Lapaine, Ianezic). All. Pocecco. 

Ammoniti: Ponis, Ciriello, Reder.  

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
7^ giornata
25 ottobre 2015

COMUNALE GONARS - SAN LUIGI  1-2 (0-1)

Marcatori: Stipancich (SL) 15' pt; Ciriello (SL) 22', Riondato (CG) 34' st.

Continua il buon momento dell'undici di mister Pocecco che dopo avere battuto il Costalunga passa anche sul campo del Gonars, ottenendo la quarta vittoria consecutiva e allungando in classifica. 4-3-3 per i biancoverdi con Furlan tra i pali; Ponis, Peric, Giovannini e Millo formano la linea difensiva; Stipancich, Reder e Cipolla giostrano a metà campo; Ciriello, Muiesan e Casseler il tridente offensivo. Gara che inizia con le squadre che si affrontano a viso aperto come previsto e biancoverdi subito insidiosi al 2°, con una discesa sulla fascia di Cipolla che crossa per Muiesan il cui tiro centrale è bloccato da Saranovic ben piazzato. Sul capovolgimento fallo di Peric su Pines Scarel e conseguente calcio di punizione di Cimigotto, con sfera indirizzata sotto la traversa e deviata in corner da Furlan. Al 7° azione manovrata del San Luigi che porta alla conclusione Casseler e palla che sorvola la traversa. Poco dopo Zienna ferma con la mano un pallone destinato a Muiesan lanciato in area: il calcio di punizione di Reder viene messo in angolo dal portiere friulano. Al 15’ il San Luigi passa quando su un cross dalla sinistra di Millo, la difesa del Gonars libera con palla che arriva al limite dell'area sui piedi di Stipancich, che non ci pensa due volte e lascia partire un destro che si insacca alle spalle di Saranovic. Immediata la reazione dei padroni di casa che beneficiano di un calcio di punizione dal limite per fallo di mano di Cipolla: il tiro di Cimigotto è bloccato da Furlan. La partita è controllata con autorità dai biancoverdi che manovrano bene e si presentano varie volte al tiro ma con mira imprecisa. Alla mezzora spunto individuale di Ciriello che si guadagna un calcio di punizione da posizione defilata, ma il suo sinistro che non inquadra lo specchio della porta. Al 38° dopo un veloce contropiede biancoverd,e Muiesan si ritrova solo in area ma fallisce la ghiotta occasione calciando alto sopra la traversa. I padroni di casa sono insidiosi solamente sui calci piazzati come al 42° quando la battuta di Zienna dai venticinque metri è ribattuta in corner da un attento Furlan. Prima dell'intervallo altra conclusione ad opera di Muiesan ma ancora una volta con palla che sorvola la traversa. La ripresa si apre con uno spunto individuale di Ciriello che costringe Turchetto al fallo al limite: punizione battuta da Muiesan e plastica parata di Saranovic. All' 8° il San Luigi si rende pericoloso quando un calcio piazzato di Reder viene respinto dal numero uno friulano sui piedi di Muiesan, il quale però calcia sullo stesso Saranovic sciupando la ghiotta occasione del raddoppio. Primo cambio operato da mister Pocecco all' 11° quando inserisce Tentindo per Casseler, mossa che sortisce subito un effetto benefico con diverse azioni sulla fascia sinistra che vedono protagonisti il neo entrato e Millo. Ed è proprio da una combinazione tra i due che arriva una palla gol con Millo che dopo aver saltato un avversario entra in area e da posizione defilata tenta di sorprendere Saranovic sul primo palo con il portiere di casa bravo a deviare in corner. Al 22° il San Luigi raddoppia con Ciriello che finalizza un contropiede bruciando in velocità il proprio marcatore ed infilando il portiere con un diagonale sul palo lungo. Un minuto dopo Muiesan lascia il posto a Nuzzi che appena entrato si prende il cartellino giallo per un intervento falloso. Gli ultimi venti minuti vedono il Gonars tentare di rientrare in partita guadagnando metri e costringendo il San Luigi ad arretrare il proprio baricentro. E' il neo entrato Borsetta ad esaltare i riflessi di Furlan con una deviaizone ravvicinata che il numero uno biancoverde blocca a terra. Al 33° esce Cipolla per Del Zotto ed un minuto dopo i padroni di casa dimezzano lo svantaggio con la rete di Riondato che si smarca bene in area, controlla un lungo rilancio della difesa ed infila Furlan sul secondo palo. Minuti finali che vedono il Gonars attaccare a testa bassa con il San Luigi che si difende comunque con ordine. L'opportunità più importante per i padroni di casa per pervenire al pareggio giunge su un calcio piazzato di Cimigotto che Furlan respinge sventando la minaccia. Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio finale che sancisce il successo del San Luigi che in classifica vola via raggiungendo quota 18 e portando a cinque punti il vantaggio sul terzetto composto da Comunale Gonars, Juventina e Costalunga.

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Reder, Peric, Giovannini, Casseler (Tentindo 11' st), Stipancich, Ciriello, Muiesan (Nuzzi 23' st). Cipolla (Del Zotto 33' st). (Aiello, Sattin, Ianezic, Veronese). All. Pocecco. 

Ammoniti: Peric, Nuzzi.  

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
6^ giornata
18 ottobre 2015

SAN LUIGI - COSTALUNGA  4-2 (3-2)

Marcatori: Marjanovic Aleksander (C) 1', Haxhija (C) 3', Muiesan (SL) 23', Casseler (SL) 32' e 47' pt; Cipolla (SL) 42' st.

Va al San Luigi il big match contro il Costalunga al termine di un incontro dalle mille emozioni specialmente nei primi quarantacinque minuti, con i biancoverdi che dopo un un inizio a dir poco da brividi riescono in una remuntada frutto di grande carattere ma anche di un calcio fatto di belle giocate e di qualche spunto personale degli attaccanti. Dicevamo dell'avvio da brivido, difetto su cui mister Pocecco dovrà lavorare considerato che con i due gol incassati oggi sono ben sei le reti subite da Furlan e compagni nel primo quarto d'ora di gara. Passano solo quattordici secondi e il Costalunga è già in vantaggio grazie ad Aleksander Marianovic che si infila tra Ponis e Giovannini e batte Furlan con un diagonale sul secondo palo. I biancoverdi accusano il colpo ed alla seconda azione degli ospiti capitolano nuovamente quando su un cross dalla sinistra di Ravalico, Haxhija può colpire indisturbato di testa mettendo la palla nell'angolino con Furlan immobile: 0 a 2 e inizio più che in salita per il San Luigi. I biancoverdi dimostrano però carattere e non si disuniscono prendendo da subito in mano le redini della gara e la prima avvisaglia per Gianluca Zetto arriva al 5° quando Stipancich manca il bersaglio per un soffio. All' 8° Muiesan offre un prezioso assist a Casseler il cui sinistro da posizione favorevole è però alto sopra la traversa. Due minuti dopo controverso episodio in area ospite con Muiesan che entra in contatto con Gianluca Zetto e forse l'accentuare la caduta trae in inganno il direttore di gara, che anzichè fischiare il rigore opta per il cartellino giallo per simulazione nei confronti dell'attaccante sanluigino. Altra tegola per mister Pocecco al 12° quando Sessi è costretto a lasciare il posto a Peric a causa di un infortunio muscolare. Linea difensiva baby ma che si disimpegna sempre bene e nell'unico acuto degli attaccanti gialloneri ci pensa Furlan a bloccare all'incrocio una girata di Haxhjia su cross di Ravalico. Al 23° il gol gioiello di Muiesan che al limite si porta avanti la palla tra un paio di avversari in palleggio e quindi fulmina Gialnuca Zetto con un rasoterra imparabile: 1 a 2 e gara formalmente riaperta. Il San Luigi è ormai padrone del campo con un Nuzzi particolarmente ispirato, e con Ciriello e Muiesan che tengono in costante apprensione la difesa ospite con le loro giocate in velocità. Al 32° i biancoverdi coronano il loro inseguimento con la rete del 2 a 2: angolo battuto da Reder dalla sinistra, palla lunga sul secondo palo per Stipancich che salta più in alto di tutti rimettendo al centro dove Casseler si avventa come un falco e, al volo, mette in rete  da due passi. Si rivede il Costalunga al minuto 40 quando Aleksander Marianovic libera la botta dai venti metri senza sorprendere l'attento Furlan che respinge in tuffo. Al 47° il San Luigi mette la freccia e sorpassa: caparbia azione di Ciriello sulla destra e cross che Gianluca Zetto riesce solo a smanacciare con palla che arriva sui piedi di Casseler che non fallisce l'appuntamento con la doppietta personale. Si va al riposo con il San Luigi vaanti per 3 a 2, risultato sicuramente impensabile dopo l'inizio shock di gara. Nella ripresa ci si aspetta un Costalunga all'arma bianca ed invece gli ospiti pagano dazio all'assenza del bomber Steiner (squalificato), perchè nonostante la supremazia terrioriale Furlan di pericoli veri e propri non ne corre alcuno. Al 3° Miuesan offre un'altra perla quando addomestica la sfera ai trenta metri e lascia partire un gran destro sul quale Gianluca Zetto si distende e devia in corner: applausi per entrambi. Cinque minuti dopo ancora l'estremo difensore ospite protagionista quando blocca a terra un velenoso sinistro di Ciriello dal limite. La gara cala di intensità anche perchè il Costalunga attacca senza dare troppo profondità alla propria manovra e così per Giovannini e compagni non è difficile arginare gli avanti gialloneri. Secondo cambio operato da mister Pocecco al 19° quando Reder - ottima la sua prestazione in cabina di regia - lascia il posto a Cipolla. Un minuto dopo bella azione corale sanluigina con Casseler che mette al centro un interessante pallone, velo di Muiesan per Nuzzi il cui tiro dal limite non inquadra lo specchio della porta. Al 29° Cipolla recupera palla sulla tre quarti e serve Muiesan fermato dal guardalinee per un fuorigioco alquanto dubbio. Ultimo cambio tra le fila sanluigine con Tentinto che rileva uno stremato Muiesan. Ed è proprio il neo entrato il protagonista al 34° di un altro episodio da moviola, con il guardalinee Vaccher che segnala un fuorigioco inesistente costringendo l'arbitro ad annullare la rete del bomber biancoverde. Al 35° brivido quando una leggerezza di Peric consente a Logar di presentarsi a tu per tu con Furlan con l'attaccante ospite che si divora il pareggio calciando sopra la traversa. Due minuti più tardi ripartenza sanluigina con Ciriello che defilato sulla destra prova il sinistro a rientrare con palla respinta in tuffo da un reattivo Gianluca Zetto. Al 42° il San Luigi mette in cassaforte i tre punti con la rete del definitivo 4 a 2 che porta la firma di Cipolla il quale, dopo uno scambio in velocità con Ciriello, piazza la palla nell'angolino lontano: altro gol di ottima fattura. Con questo siuccesso il San Luigi consolida la propria leadership in testa alla classifica dove guida con 15 punti e due lunghezze di vantaggio su Gonars, prossimo avversario per un altro scontro al vertice.      

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Reder (Cipolla 19' st), Sessi (Peric 12' pt), Giovannini, Casseler, Stipancich, Ciriello, Muiesan (Tentindo 31' st), Nuzzi. (Aiello, Sattin, Ianezic, Del Zotto). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
5^ giornata
11 ottobre 2015

VALNATISONE - SAN LUIGI  2-3 (1-2)

Marcatori: Oviszach (V) 7', Ciriello (SL) 13' e 14' pt; Oviszach (V) 23', Stipancich (SL) 35' st.

Secondo successo consecutivo per l’undici di mister Pocecco che espugna il campo del Valnatisone imponendosi per 3 a 2, al termine di un match combattuto e incerto fino al triplice fischio di chiusura, con i padroni di casa che al 93° hanno avuto il pallone del pareggio ma Furlan si è superato parando un calcio di rigore a Meroi. La gara vede un inizio equilibrato con le due squadre che si affidano a due modi diversi di offendere: azione manovrata per i biancoverdi con gioco che chiama spesso in causa le corsie esterne ma che poi viene vanificato dall’imprecisione sotto porta, mentre il Valnatisone predilige i lanci lunghi ed infatti al 7° su uno di questi Bacchetti serve Oviszach che controlla, salta Sessi e con un tiro dal limite area ben angolato batte Furlan per il vantaggio friulano. Palla al centro ed il San Luigi inizia a macinare gioco creando diverse opportunità da rete, come al 9° quando Ciriello lanciato da Del Zotto libera il sinistro dal limite, bloccato a terra da Bartolini. Al 13° arriva il maritato pareggio biancoverde con l’ispirato Ciriello che, lanciato da Reder sulla sinistra, si accentra e quasi al limite lascia partire un diagonale che si insacca in rete senza che Bartolini riesca ad intervenire. Non passa neppure un giro di lancetta e i biancoverdi ribaltano il punteggio: palla intercettata a centrocampo da Nuzzi, il quale porge a Reder che cambia gioco e trova l’inserimento di Ciriello che salta un avversario ed appena fuori area con un pallonetto elude l’uscita di Bartolini. I padroni di casa non ci stanno e si riversano nella metà campo sanluigina, anche se sono gli ospiti ad avere le opportunità per allungare con le veloci ripartenze, come al 21’ quando è il palo a dire di no alla tripletta di Ciriello con Bartolini che con la punta delle dita riesce a toccare quel tanto che basta per salvare la propria porta. Sugli sviluppi del corner colpo di testa Cipolla che sorvola di poco la traversa. Crescono i padroni di casa che con il trio Bacchetti Meroi Oviszach mette sovente in apprensione la difesa sanluigina, specialmente sulla fascia destra. Al 29° Oviszach salta Ponis e lascia partire un rasoterra angolato sul palo lungo impegnando Furlan che si supera smanacciando in angolo. Rischio al 34° quando su una palla persa in fase di disimpegno dal San Luigi Tiro lancia lancia Grion che si invola, controlla e conclude a fil di palo. Stessa sorte poco più tardi per un destro dal limite di Cipolla. E’ l’ultima emozione di un primo tempo che vede il San Luigi andare a riposo in vantaggio per 2 a 1. In avvio di ripresa mister Pocecco inserisce Stipancich al posto di Cipolla, mossa che dà subito un effetto benefico alla manovra sanluigina con una occasione alla prima azione di gioco, quando una punizione calciata direttamente verso la porta da Reder, viene respinta da Bartolini con palla messa in rete di testa da Sessi e gol annullato dal direttore di gara per una dubbia posizione di fuorigioco. Al 14° altro cambio tra le fila sanluigine quando Casseler sostituisce Veronese. Due minuti dopo Ciriello pescato da Stipancich cerca il colpo a sorpresa ma la sfera finisce a lato di un soffio. Al 19° Nuzzi scambia in velocità con Reder che va alla conclusione parata con sicurezza da Bartolini. Nel momento in cui il San Luigi pare avere in mano il controllo della gara il Valnatisone pareggia. E' il 23° e l’azione nasce da un tiro cross di Skocir che Furlan, forse abbagliato dal sole, valuta male con palla toccata dall’estremo difensore biancoverde che si impenna ed è Oviszach il più lesto di tutti a metetre in rete con un colpo di testa da due passi. Al 25° Del Zotto lascia il posto al rientrante Muiesan che si fa subito notare proponendosi con triangolazioni e appoggi. E’ proprio lui a lanciare Millo sulla sinistra al 29° con il mancino che salta Snidaro, entra in area e da posizione defilata va al tiro messo in angolo dall’intervento d’istinto di Bartolini. La rete che vale i tre punti arriva al 35° sull’ennesima azione manovrata biancoverde che vede Muiesan offrire l’assist vincente a Stipancich il quale, libero da marcatura, lascia partire un destro che si insacca alle spalle del portiere avversario. Ancora una volta i padroni di casa sono costretti ad inseguire e a cinque dalla fine brivido in area sanluigina al termine di un batti e ribatti con la palla calciata da Tiro fa la barba al palo. Al 48° i padroni di casa hanno l’opportunità per il 3 a 3 quando Tiro ingaggia un duello in velocità con Ponis e una volta entrato in area viene steso dal difensore biancoverde con il direttore di gara che assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Meroi, autore del gol vittoria nella stagione passata, che batte centralmente e Furlan è abile ad intercettare bloccando la palla a terra. Finisce con il successo dei ragazzi di msiter Pocecco per 3 a 2 una partita rocambolesca e da batticuore, che regala la testa della classifica al San Luigi al comando con 12 punti in compagnia del Comunale Gonars e del Costalunga, prossimo avversario dei biancoverdi nell’anticipo di sabato prossimo. 

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Reder, Peric, Sessi, Ciriello, Nuzzi, Del Zotto (Muiesan 25’ st), Cipolla (Stipancich 1’ st) Veronese (Casseler 14’ st). (Aiello, Sattin, Ianezic, Tentindo). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
4^ giornata
4 ottobre 2015

SAN LUIGI - SISTIANA  2-0 (1-0)

Marcatori: Tentindo 4' pt; Reder rig. 41' st.

Pronto riscatto per l'undici di mister Pocecco che cancella la sconfitta patita contro il Trieste Calcio superando fra le mura amiche il Sistiana con un gol per tempo. Gara controllata per lunghi tratti dai biancoverdi che hanno costruito tante palle gol specialmente nella prima parte di partita. Avvio deciso dei sanluigini apparsi subito determinati ed incisivi e, dopo una punizione per gli ospiti senza esito, arriva l'immediato vantaggio quando su un corner battuto da Ciriello in area piccola saltano sia Sessi che Tentindo ed è proprio il tocco di quet'ultimo a mettere la palla alle spalle di De Mattia. Per Tentinto la quarta rete in altrettante gare di campionato. Continua la pressione biancoverde ed all' 8° calcio di punizione da posizione favorevole per il sinistro di Ciriello parato a terra dall'estremo difensore ospite. Al quarto d'ora una palla persa a centrocampo dai biancoverdi innesca il contropiede del Sistiana con Cannone che si invola verso la porta e coclude centralmente trovando Furlan ben piazzato. Il numero uno sanluigino blocca poco più tardi una punizione dal limite di Carli e successivamente è il San Luigi ad avere un paio di buone opportunità, ma la mira degli attaccanti biancoverdi è imprecisa. Al 27° punizione da centrocampo di Carli che trova Pocecco smarcato in area sanluigina il cui diagonale al volo esce a lato della porta di Furlan. Nonostante il buon fraseggio il San Luigi non riesce a creare pericoli dalle parti di De Mattia soprattutto per l'imprecsione in fase conclusiva. L'ultima emozione del primo tempo la regalano gli ospiti al 42° quando Carli va alla conclusione su una ribattuta della difesa sanluigina senza però inquadrare la porta. Nella ripresa il Sistiana entra in campo più aggressivo e tiene sotto pressione la retroguardia dei padroni di casa. Dopo due corner consecutivi, al 12° e al 13° ospiti vicini al pareggio quando prima Ponis salva sulla linea su tiro di Cannone non trattenuto da Furlan, e quindi è decisivo Peric a sventare il pericolo su Miklavec liberatosi della guardia di Sessi. Lo scampato pericolo sveglia i biancoverdi che riprendono le redini della gara ed a macinare gioco. Sono Casseler, subentrato a Del Zotto, e Cipolla che svariano sulle fasce e su tutto il fronte offensivo a creare i maggiori grattacapi alla difesa glialloblu. Al 29° veloce contropiede sanluigino con Casseler che entra in area defilato sulla destra e, dopo aver saltato un avversario, si presenta a tu per tu con De Mattia che gli chiude bene lo specchio della porta bloccando a terra la sfera. La gara vede il San Luigi costruire gioco attraverso la manovra elaborata ed il Sistiana replicare con lunghi lanci a saltare il centrocampo con l'intento di innescare le veloci punte. Al 39° iniziativa di Cipolla che salta in dribbling il proprio marcatore e giunto sul fondo mette al centro dove Casseler fa velo per un compagno che non c’è e l’azione si perde. Il raddoppio biancoverde arriva al 41° quando sugli sviluppi di un corner di Tentindo, Casseler viene trattenuto in area da Carli e per il direttore di gara è calcio di rigore. Dagli undici metri Reder insacca con un tiro a mezz’altezza alla sinistra di De Mattia. L'epilogo della gara in un tiro di Casseler che finisce fuori non di molto. In classifica il San Luigi occupa la seconda posizione con 9 punti in compagnia del Gonars, a tre lunghezze dalla capolista Costalunga.

SAN LUIGI: Furlan, Millo, Ponis, Reder, Peric, Sessi, Ciriello, Nuzzi, Del Zotto (Casseler 19' st) Cipolla, Tentindo. (Aiello, Sattin, Matutinovic, Veronese, Ianezic, Muiesan). All. Pocecco.

Ammoniti: Ponis, Sessi, Del Zotto.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
3^ giornata
26 settembre 2015

TRIESTE CALCIO - SAN LUIGI  3-1 (3-0)

Marcatori: Sucevic (TC) 4', Vigliani (TC) 12', Podgornik (TC) 46' pt; Tentindo (SL) 43' st.

Prima battuta stagionale per la formazione di mister Pocecco sconfitta per 3 a 1 dal Trieste Calcio. Gara da dimenticare per i biancoverdi chre hanno giocato sotto tono al cospetto di un avversario molto determinato e concreto. Sin dalle prime battute i padroni di casa prendono in mano il pallino del gioco e dopo quattro minuti sbloccano il risultato con la rete di Sucevic al termine di una bella azione in velocità. Il primo tiro scagliato verso la porta difesa da Jugovac è un destro di Cipolla deviato in corner dall'estremo difensore avversario. Al 12° il Trieste Calcio raddoppia con Vigliani su calcio di punizone, con la palla che scavalca la barriera e si insacca alle spalle di Furlan. La reazione sanluigina in un sinistro di Ciriello di poco a lato. Ancora pericolosi i biancorossi con un lungo lancio di Male per Lapaine il cui diagonale viene bloccato a terra da Furlan. Dopo una punizione dal limite calciata debolmente da Ciriello, è nuovamente Lapaine ad andare vicino al bersaglio con un tiro da fuori che sorvola la traversa. Alla mezzora è bravo Jugovac a scegliere il tempo dell'anticipo su Casseler sotto rete. Nel primo minuto di recupero il Trieste Calcio va ancora a segno per il 3 a 0 con Podgornik che controlla un lancio di Vigliani e batte Furlan con un preciso diagonale. La ripresa si apre con lo stesso tema tattico che vede il Trieste Calcio più voglioso e il San Luigi che cerca timidamente di reagire. Al 4° Vigliani si rende pericoloso con un tiro che esce a fil di palo. Due minuti pià tardi angolo battuto da Cipolla e colpo di testa di Sessi con palla sopra la traversa. Al 7° fraseggio tra Tentindo e Casseler con tiro di quest'ultimo che non inquadra lo specchio della porta. Al 12° Trieste Calcio ancora insidioso con un cambio gioco di Sardo per Lapaine sul cui lancio in profondità Sucevic mette al centro con la palla che attraversa lo specchio della porta senza trovare nessuna deviazione. Mister Pocecco inserisce Del Zotto al posto di Sattin conferendo alla squadra maggior peso offensivo. Al 24° grave infortunio per l'ex Cesini costretto a lasciare il campo in ambulanza. Dopo sei minuti di interruzione la gara riprende con un'occasione per il San Luigi che vede Jugovac alzare sopra la traversa un colpo di testa di Cipolla. Al 37° punizione di Gulic alta con Furlan sulla traiettoria. Quattro minuti più tardi angolo per i padroni di casa battuto da Lapaine e palla sul lato opposto per Sucevic sulla cui conclusione Furlan si dispimegna bloccando a terra. Al 43° cross al centro di Cipolla, palla ribattuta da un difensore del Trieste Calcio che arriva sui piedi di Tentindo lesto ad insaccare la rete del 3 a 1. Allo scadere altra opportunità per i biancoverdi con azione avviata da Cipolla, velo di Ciriello per Veronese che serve Sessi anticipato dalla tempestiva uscita di Jugovac. In classifica il San Luigi occupa la quarta posizione con 6 punti in compagnia di San Giovanni e Gonars, alle spalle di Valnatisone e Pro Cervignano seconde con 7 punti e della capolista Costralunga unica squadra a punteggio pieno a quota 9. 

SAN LUIGI: Furlan, Sattin (Del Zotto 14' st), Ponis, Stipancich (Veronese 23' st), Peric, Sessi, Casseler, Nuzzi, Ciriello, Cipolla, Ianezic Tentindo 1' st). (Aiello, Matutinovic, Muiesan). All. Pocecco.

Ammoniti: Stipancich, Del Zotto.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
2^ giornata
20 settembre 2015

SAN LUIGI - PRIMOREC  4-1 (2-1)

Marcatori: Sarcano (P) 15', Casseler (SL) 30', Ciriello (SL) 39' pt; Tentindo (SL) 27', Ciriello (SL) 47' st.

Vittoria in rimonta per il San Luigi che prima di dilagare contro il Primorec va in svantaggio nelle battute iniziali della gara. La formazione di mister Pocecco parte bene portando alto il proprio baricentro ma rischiando troppo dietro dove gli sopiti con Sarcano e Castrillon mettono in apprensione la difesa biancoverde. Sono comunque del San Luigi le occasioni più ghiotte con un assist di Ciriello per Stipancich e conslucione daviata da un difensore in extremis; dalla bandierina Reder mette al centro dove Sessi devia a botta sicura e Sorrentino si supera con un riflesso felino. Sull'altro fronte Gileno sciupa una ghiotta occasione e poi, al 15°, offre a Sarcano l'assist per l'eurogol dell'attaccante carsolino con un tiro al volo dal limite che si insacca alle spalle di Furlan. Sfiorano adirittura il raddpiio gli ospiti prima con Greco, tiro dal limite di poco a lato, e quindi con Castrillon il cui diagonale fa la barba al palo. Passata la sfuriata del Primorec il San Luigi prende in mano la gara ed dopo le conclusioni senza esito di Ciriello e Stipancich, alla mezzora pareggia i conti quando un bolide di Ciriello dal limite viene respinto da Sorrentino sui piedi di Casseler che non perdona da due passi. Crescono con il passare dei minuti i sanluigini mentre il Primorec fatica ad arginare le folate di Reder e compagni e così, al 39°, arriva il vantaggio dei padroni di casa siglato da Ciriello il cui colpo di testa ravvicinato non da scampo a Sorrentino. Nella ripresa il San Luigi non fatica più di tanto ad amministrare gioco e vantaggio, dimostrando una netta supremazia di fronte ad un avversario sempre più in difficoltà. Sorrentino si erge a protagonista impedendo più volte ai biancoverdi di andare a segno, parando anche un calcio di rigore a Tentindo al 23° e concesso dal direttore di gara per l'atterramento di Ciriello. Lo stesso Tentindo si fa perdonare l'errore dagli undici metri andando a bersaglio al 27° per il gol del 3 a 1 su assist di Cipolla. Nel finale Ciriello prima si vede respingere una conclusione a botta sicura con i piedi da Sorrentino e quindi, al secondo minuto di recupero, mette a segno il gol del definitivo 4 a 1 con una girata a centro area. In classifica il San Luigi è al comando con 6 punti.

SAN LUIGI: Furlan, Sattin (Millo 1' st), Ponis, Reder, Peric, Sessi, Casseler (Tentindo 18' st), Nuzzi, Ciriello, Stipancich, Cipolla (Veronese 32' st). (Aiello, Matutinovic, Ianezic, Muiesan, Del Zotto). All. Pocecco.

 

CAMPIONATO PROMOZIONE 2015-2016
1^ giornata
13 settembre 2015

SANGIORGINA - SAN LUIGI  1-2 (1-1)

Marcatori: Ianezic (SL) 8', Colaniz (SG) 38'pt; Tentindo (SL) rig. 30' st.

Inizia con una brillante vittoria sull'ostico terreno della Sangiorgina il campionato per l'undici di mister Pocecco che si impone per 2 a 1 al termine di una bella gara, ben giocata da entrambe le compagini e combattuta sino al triplice fischio di chiusura. Buono l'avvio dei biancoverdi che guadagnano subito metri e creano pericoli alla porta difesa da Dose, costretto a capitolare all' 8° quando Ianezic è il più lesto di tutti a sfruttare una palla vagante in area friulana e ad insaccare la rete del vantaggio sanluigino. Il pressing alto e l'aggressività sono le armi vincenti di Stipancich e compagni che sfiorano anche il raddoppio con Ciriello e Nuzzi. Con il passare dei minuti la squadra di casa alza il proprio baricentro e inizia ad affacciarsi dalle parti di Furlan, raggiungendo il pareggio al 38° con Coianiz che sfrutta un traversone di Pascoletti e realizza con una girata acrobatica. Si va al riposo sull' 1 a 1 risultato tutto sommato giusto per quanto espresso dai ventidue in campo. La ripresa vede la Sangiorgina più determinata ed il San Luigi difendersi comunque con ordine. Padroni di casa vicini al vantaggio al 18° quando un'incornata di Crivello centra il palo. L'episodio che decreta il successo sanluigino arriva ad un quarto d'ora dalla fine quando Foghini affronta Ciriello fallosamente secondo il direttore di gara e Tentindo dal dischetto spiazza Dose per la rete del definitivo 2 a 1. Nel finale il forcing dei padroni di casa non sortisce alcun effetto se non le proteste eccessive di Pascoletti per un presunto contatto in area con Furlan che l'arbitro considera però regolare, punendo con il rosso l'attaccante friuano.E così al termine di una buona gara il San Luigi bagna l'esordio con una meritata e importante vittoria.

SAN LUIGI: Furlan, Sattin, Ponis, Reder, Peric, Sessi, Casseler, Nuzzi (Cipolla 13' st), Ciriello, Stipancich, Ianezic (Tentindo 7' st). (Aiello, Matutinovic, Millo, Del Zotto). All. Pocecco.

Stampa