CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Giovanissimi Sperimentali A U14 - Con il Donatello un tempo e un gol a testa

 CAMPIONATO 2018-2019
CATEGORIA GIOVANISSIMI SPERIMENTALI U14
9^ giornata elité
10 marzo 2019

SAN LUIGI - DONATELLO  1-1 (0-1)

Marcatori: Qoshku (D) rig. 22' pt; Viola (SL) 13’ st.

Finisce 1 a 1 una piacevole e combattuta partita tra San Luigi e Donatello, con gli ospiti che giocano un grandissimo primo tempo, ma devono resistere alla veemente reazione dei biancoverdi, i quali nel finale hanno almeno due chiare occasioni da gol per portare a casa l’intera posta. Mister Gambin schiera i suoi con il 3-4-1-2: Vivoda in porta; Polacco, Debernardi e Dilena in difesa; Campanari, Mistron, Zivanovic e Austoni a centrocampo; Romano agisce da trequartista dietro a Viola e Benkhelifa.

Il primo tempo è quasi completamente di marca ospite, infatti il Donatello gioca i primi trentacinque minuti ad un ritmo altissimo, pressando costantemente con organizzazione e intensità. In realtà, però, le palle gol nella prima frazione sono poche, tanto che si deve aspettare fino al 14° per assistere al primo sussulto: Campanari viene lanciato in profondità e fugge alla linea difensiva bianconera, ma una volta giunto davanti a Calligaris cerca un assist per Viola invece che calciare in porta con la difesa che interviene e mette in corner. Due minuti più tardi è un grande recupero di Zivanovic su Drecogna a salvare i padroni di casa dallo svantaggio, che però arriva al 22° grazie ad un generoso rigore accordato dal direttore di gara per fallo di Campanari su Drecogna, che Qoshku trasforma spiazzando Vivoda. Lo stesso attaccante bianconero ha l’occasione del 2 a 0 al 29°, ma il suo pallonetto da fuori area si infrange sulla traversa. Il primo tempo finisce con il meritato vantaggio degli ospiti e con il San Luigi che ha faticato a superare la pressione ospite, ma si è difeso con ordine.

Nel secondo tempo le cose cambiano completamente: il Donatello ha speso molte energie e il San Luigi prende campo, anche grazie alle forze fresche di Codan e Tauceri, che sostituiscono Benkhelifa e Austoni. Il pareggio arriva alla prima vera occasione della ripresa al 13°, con Viola, che viene servito sul filo del fuorigioco da Romano ed è freddissimo sotto porta a battere Calligaris aprendo l’interno destro. Entra Paulini che prende il posto di un positivo Romano, cambio che sarà l'ultimo tra le fila sanluigine. La ripresa, pur di marca biancoverde, vede rare occasioni da gol anche se è giocata a gran ritmo. A parte un pallonetto alto di Viola su servizio di Codan al 28°, bisogna aspettare gli ultimi minuti per assistere alle vere e proprie opportunità da gol, che capitano tutte sui piedi di Campanari. Al 35° la mezz’ala biancoverde si trova lanciato a rete da Viola e calcia per due volte da ottima posizione verso la porta avversaria: sulla prima Calligaris si oppone con i piedi, mentre sulla seconda c’è la respinta della difesa, che consente una parata semplice al numero uno udinese. In pieno recupero, a partire da una punizione dal limite per il Donatello respinta dalla difesa sanluigina, è sempre Campanari ad arrivare al tiro, ma il suo diagonale viene parato da Calligaris. Finisce quindi 1 a 1, risultato giusto e che rispecchia quanto visto sul terreno di gioco.

In classifica il San Luigi sale a quota 6 occupando la nona posizione.

SAN LUIGI: Vivoda, Polacco, Austoni (Tauceri 5’ st), Mistron, Debernardi, Dilena, Romano (Paulini 27’ st), Campanari, Benkhelifa (Codan 5’ st), Zivanovic, Viola. (Sponza, Bazzara, Biagini). All. Gambin.

Ammonito: Benkhelifa.

 

Stampa