CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Juniores U19 - Basta un tempo per liquidare la pratica Zaule

CAMPIONATO 2018-2019
CATEGORIA JUNIORES REGIONALI U19
12^ giornata 
10 dicembre 2018

SAN LUIGI - ZAULE RABUIESE  3-1 (3-1)

Marcatori: Rizzotto (SL) 6', Zestrea (Z) 12', Mastromarino (SL) 36', Gridel (SL) 37' pt.

Sono sufficienti quarantacinque minuti al San Luigi per liquidare lo Zaule Rabuiese, per un 3 a 1 finale che sta stretto ai biancoverdi. Diverse le assenze per mister Di Summa che comunque attinge dalla prima squadra potendo schierare Gridel, Norbedo e Radisavljevic. L'undici di partenza, un 4-4-2, è così formato: Musolino tra i pali; Fino, Morgante, Lucchesi e Radisavljevic in difesa; Mastromarino, Signore, Gridel e Bruno a centrocampo; Rizzotto e Norbedo in attacco.

Sin dalle battute iniziali sono i sanluigini a prendere in mano il pallino del gioco, pressando alto e ripartendo in velocità, tanto che lo Zaule è costretto a tenere il proprio baricentro molto basso con la difesa costretta spesso agli straordinari. Al 6° la prima opportunità quando Norbedo vince un rimpallo sulla tre quarti e serve Rizzotto, il quale avanza e giunto al limite lascia partire in tiro che sin insacca nell'angolino alla destra di Flego: 1 a 0. Lo Zaule si presenta per la prima volta pericolosamente dalle parti di Musolino al 12° ed ottiene immediatamente il pareggio con Zestrea il cui colpo di testa sugli sviluppi di un corner si infila alle spalle dell'estremo difenesore biancoverde. Riprende a macinare gioco il San Luigi ed al 20° Bruno scende sulla corsia di sinistra e mette al centro un invitante traversone rasoterra per Norbedo che però sbaglia mira sciupando la ghiotta occasione del nuovo vantaggio. La gara vede sempre i padroni di casa tenere con autorità il pallino del gioco, ma lo Zaule è ben disposto in campo concedendo ben poco a Lucchesi e compagni. Al 33° lo Zaule si rende pericoloso con Zogaj, il migliore tra i suoi, che chiama Musolino ad una non facile parata a terra. Sul ribaltamento di fronte è un potente sinistro di Bruno dai venti metri a stamparsi sulla traversa. Premono i biancoverdi ed al 36° ritornano in vantaggio quando Gridel lancia sulla corsia di sinistra Radisavljevic che si invola e giunto sul fondo crossa a rientrare per il gran colpo di testa di Mastromarino che fulmina Flego: 2 a 1. Il tempo di mettere la palla al centro ed è Bruno a conquistare palla e a partire di gran carriera sulla fascia mettendo al centro un pallone radente sul quale arriva per primo Gridel che insacca di precisione per la rete del 3 a 1. E' l'ultima emozione di un bel primo tempo che ha visto un ottimo San Luigi e uno Zaule mai domo.

La ripresa è un po' più avara di emozioni, con il San Luigi che pur non disdegnando le azioni offensive bada più che altro a controllare la velleitaria reazione dei viola. Al 6° si fa vedere Signore con una conclusione da fuori area bloccata con sicurezza da Flego. Primo cambio tra le fila sanluigine con Risigari che prende il posto di Norbedo. All' 11° altra volata sulla corsia mancina di Radisavljevic e tiro cross che incoccia la traversa con Flego che sembrava superato dalla traiettoria beffarda della sfera. Al 16° si infortuna Fino che è costretto a lasciare il posto a de Lindegg. La partita perde sempre più di intensità con le due squadre che faticano a presentarsi pericolosamente davanti a Musolino e Flego. Al 28° Mastromarino è costretto ad alzare bandiera bianca in preda ai crampi e viene sostituito da Anaclerio. Bisogna attendere il 34° per registrare un'emozione quando Morgante recupera palla a centrocampo e serve Bruno, il quale cambia immediatamente gioco pescando Radisavljevic il cui velenoso sinistro e fuori di pochissimo. C'è ancora tempo per l'avvicendamento tra i pali tra Musolino e Andreasi prima del triplice fischio finale.

In classifica il San Luigi alla fine del girone di andata è quarto con 20 punti assieme al Primorje, preceduto da Trieste Calcio (21), Kras Repen (26) e Manzanese (26). 

SAN LUIGI: Musolino (Andreasi 40' st), Fino (de Lindegg 16' st), Radisavljevic, Morgante, Signore, Lucchesi, Mastromarino (Anaclerio 28' st), Norbedo (Risigari 6' st), Rizzotto, Gridel, Bruno. (Lorenzi). All. Di Summa

Ammoniti: Bruno, Rizzotto, Morgante.

 

 

Stampa