CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

I ragazzi di Giotta alla Juventus Future Cup 2017

Esperienza senza dubbio positiva quella della formazione di mister Giotta, che ha partecipato a Vinovo alla 2^ edizione della Juventus Future Cup 2017, che ha visto la partecipazione delle venticinque società facenti parte del progetto Scuola Calcio Juventus in Italia.

I biancoverdi erano inseriti nel girone "Higuain" assieme a Nuova Tor Tre Testa Roma, Ivrea, Olmo Cuneo e Invicta Matera.

Nella prima gara contro l'Ivrea sconfitta per 3 a 0, maturata nella fase iniziale della partita con due gol subiti nei primi cinque minuti. A metà del secondo tempo la terza rete dei piemontesi.

Reti bianche nel secondo match che ha visto Marchesich e compagni opposti all'Invicta Matera, una delle squadre piùà accreditate alla vigilia. Pareggio sostanzialmente giusto ma i biancoverdi possono recriminare per la palla gol capitata a Mantese a pochi secondi dalla fine, quando l'attaccante sanluigino involatosi in contropiede ha calciato addosso al portiere in uscita.

Successo di misura nella terza partita con avversari i cuneesi dell'Olmo. La rete decisiva è stata messa a segno da Mantese su calcio di rigore al 4° del secondo tempo, penalty originato da una grande azione personale di Acic. Lo stesso Mantese ha poi centrato un clamoroso palo con un tiro a giro che aveva superato il portiere piemontese.

Nel proibitivo confronto contro la corazzata Nuova Tor Tre Teste Roma, squadra che si è poi aggiudicata il torneo nella finale contro il Chisola, i biancoverdi hanno perso per 5 a 2. Dopo un inizio di netta marca sanluigina a rompere gli equilibri la sfortunata e clamorosa autorete di Marchesich che ha beffato Gregori. Un colpo micidiale per i sanluigini che hanno poi incassato tre reti nello spazio di soli quattro minuti chiudendo il primo tempo sotto per 4 a 0. Nella ripresa la reazione della formazione di mister Giotta che ha accorciato le distanze prima con Ciacchi, lesto a deviare in rete sul secondo palo un corner di Acic, e quindi con lo stesso Acic su un calcio di rigore, concesso per fallo su Schiavon. San Luigi vicino al 4 a 3 con Gorla e Moroso, prima del gol del definitivo 5 a 2 realizzato dai capitolini in pieno recupero.

Per i boys biancoverdi un'occasione per confrontarsi con alcune delle realtà più importanti e blasonate del calcio giovanile dilettantistico nazionale e anche per socializzare fuori dal campo. Molto interessanti anche la visita allo Juventus Stadium e alla Basilica di Superga, dove Tuiach e compagni hanno potuto conoscere dal vivo la storia del mitico "Grande Torino".

 

 

 

 

Stampa