CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Eccellenza - Carsolini "Cotti" e il San Luigi va in fuga

CAMPIONATO 2018-2019
CATEGORIA ECCELLENZA
7^ giornata
20 ottobre 2018

SAN LUIGI - KRAS REPEN  1-0 (1-0)

Marcatore: Cottiga 9' pt.

I derby è risaputo sono sempre partite speciali, particolari, imprevedibili e San Luigi - Kras è una gara che non sfugge quasi mai a questa regola. Se negli ultimi anni aveva regalato goleade ed emozioni a gogo, quest'ultimo è stato decisamente meno spettacolare, deciso da un acuto nelle fasi iniziali del baby Cottiga, prodezza che ha incanalato il match nel verso giusto per la truppa di mister Sandrin e ha tarpato le velleità di colpaccio carsoline, sancendo la terza vittoria consecutiva, la seconda di misura, e conseguentemente consentendo di mantenere la vetta della classifica a Giovannini e compagni iniziando la fuga solitaria. Formazione che rispetto a Gorizia vede il rientro tra i pali di Furlan per Jugovac e l'inserimento a centrocampo di Cottiga per Miccoli, con i restanti nove undicesimi confermati: come dire squadra che vince non si tocca!

Fase di studio piuttosto lunga che vede il San Luigi manovriero ma senza acuti dalle parti di Dagnolo, mentre gli ospiti sono più incisivi trascinati dall'ex Sabadin e da un vivace Juren. E così dopo una serie di offensive prive di insidie per i due portieri, al 9° è Cottiga a sbloccare il risultato quando, imbeccato da un delizioso assist di Stipancich, è bravo nell'addomesticare la sfera e girarla di prima intenzione alle spalle di Dagnolo. Ottenuto il vantaggio per i biancoverdi la strada si fa in discesa, anche perchè il Kras deve rivedere i propri piani di contenimento e contropiede e cercare di alzare il baricentro, stando però attento a non offrire il fianco alle ripartenze avversarie. Al 15° Carlevaris sfrutta una di queste e si presenta a tu per tu con Dagnolo; bravissimo il numero uno biancorosso ad anticiparlo al momento della battuta. E' sempre il San Luigi però a menar le danze, trascinato da un Cottiga in gran spolvero, con il Kras che sembra non avere le risorse per far male alla difesa dei padroni di casa. Al 19° Bertoni se ne va sulla destra e serve Cottiga, il quale non ci pensa su due volte e va alla conclusione, chiamando Dagnolo ad una difficile respinta in due tempi e anticipando anche il tap in di Carlevaris sempre in agguato sotto porta. Quattro minuti dopo insidioso tiro cross di Ianezic che attraversa tutto lo specchio della porta senza che nè Muiesan nè Ciriello riescano nella deviazione vincente. Al 24° Stipancich toccato duro in un precedente contrasto a centrocampo è costretto a lasciare il terreno di gioco sostituito da Disnan. Match che si accende con qualche rudezza di troppo che il direttore di gara senese Cevenini reprime subito con una serie di cartellini gialli. La gara fila via veloce senza emozioni sino al 41° quando un lancio in profondità di Villanovich taglia come il burro la difesa carsolina ed è tempestivo Dagnolo ad uscire con i pugni in tuffo al limite dell'area anticipando Ciriello. L'ultima opportunità del primo tempo è di marca ospite con una doppia respinta di Furlan, la prima sulla conclusione di Petracci e la seconda sul tentativo di tap in di Juren. 

Ripresa che prende il via con il secondo cambio forzato per mister Sandrin: Giovannini non ce la fa e lascia il posto a Kozmann. Partita che regala davvero poche emozioni sotto porta anche se si mantiene vivace, combattuta e giocata a buon ritmo. Primo episodio degno di cronaca al 18° con un gran spunto di Carlevaris che si libera tra un nugolo di avversari e offre il pallone buono a Muiesan anticipato da Cudicio sulla linea di porta. Su capovolgimento di fronte Sabadin sfiora il pareggio alzando la mira da posizione favorevole, ma l'occasione era davvero ghiotta. Al 21° tocca a Crosato prendere il posto di Muiesan, con Ianezic, jolly tuttofare, che lascia la difesa e si trasferisce sul fronte d'attacco. Tre minuti dopo San Luigi vicinissimo al raddoppio quando dopo una bella azione corale è Carlevaris a sfiorare il raddoppio con un sinistro che sorvola di poco la traversa. Il bomber sanluigino cerca con insistenza la rete ed al 33° è la dea bendata a voltargli le spalle. Azione sulla destra di Crosato, il quale arrivato sul fondo appoggia palla indietro al mancino biancoverde che conclude di prima intenzione ma la sfera scheggia l'incrocio dei pali. Finisce con il meritato successo sanluigino che consente a Giovannini e compagni di proseguire nella loro cavalcata vincente.

In classifica il San Luigi è al comando con 19 punti e porta a quattro le lunghezze di vantaggio su Torviscosa e Pro Gorizia.

SAN LUIGI: Furlan, Ianezic, Bertoni, Male, Villanovich, Giovannini (Kozmann 1' st), Stipancich (Disnan 23' pt), Cottiga, Ciriello, Muiesan (Crosato 21' st), Carlevaris. (Jugovac, Miccoli, Potenza, Gridel, Norbedo, Reder). All. Sandrin.

Ammoniti: Ianezic, Bertoni.

 

 

 

Stampa