CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Eccellenza - Con il Lumignacco la prima senza gol

CAMPIONATO 2018-2019
CATEGORIA ECCELLENZA
12^ giornata
25 novembre 2018

LUMIGNACCO - SAN LUIGI 0-0

Finisce senza vinti e vincitori e pure senza reti il confronto tra Lumignacco e San Luigi, con le due squadre che dopo i confronti di Coppa Italia che hanno arriso ai biancoverdi, si spartiscono la posta dopo una gara equilibrata e ben giocata da entrambe le formazioni. Mister Sandrin deve fare i conti con alcuni importanti forfait e schiera il 4-4-1-1 che vede Furlan in porta; Crosato, Kozmann, Male e Potenza sono i quattro difensori; Disnan, Cottiga, Villanovich e Norbedo a centrocampo; Carlevaris trequartista e Ciriello terminale offensivo.

Pronti via ed è il San Luigi a rompere i timori riverenziali andando ad un passo dal vantaggio al 3° quando il sinistro su calcio di punizione centra la traversa. Il Lumignacco non si scompone e inizia a macinare gioco anche se fare breccia nella retroguardia sanluigina non è affare semplice. Al 9° bravo Furlan che neutralizza il tentativo di Cucciari. L'equilibrio regna sovrano con le due squadre che praticamente si annullano e le occasioni sono rarità. Al 18° calcio di punizione a favore del San Luigi da posizione interessante: il tentativo di trasformazione di Male è però impreciso con palla a lato. Sei minuti dopo Furlan sugli scudi quando respinge una conclusione a botta sicura di Cravieri servito da Cucciardi. Al 34° lancio di Norbedo a pescare Ciriello, abile nel liberarsi al tiro con palla che però termina di poco a lato. Poco più tardi controverso episodio che scatena le proteste sanluigina. Biancoverdi che se ne vanno in contropiede con Cottiga che lancia Ciriello abbattuto da un difensore friulano; palla che ritorna sui piedi di Cottiga il quale cambia gioco e mette Carlevaris a tu per tu con Ceka ma l'arbitro ferma il gioco per decretare un calcio di punizione per il precedente fallo su Ciriello ignorando il vantaggio. Proprio allo scadere il Lumignacco ha la palla per sbloccare il risultato quando dopo una rapida ripartenza Ime Akam tenta un pallonetto per sorprendere Furlan con palla abbondantemente a lato.
 
La ripresa si apre con lo stesso copione tattico, ovvero con il Lumignacco che mantiene una leggera supremazia territoriale e con il San Luigi sempre insidioso con le sue ripartenze. Difese che comunque hanno sempre la meglio sugli attaccanti e così le occasioni sono rare. Al 10° percussione offensiva di Male e passaggio smarcante per Carlevaris il cui diagonale mancino termina a lato alla destra di Ceka. Mister Sandrin effettua il primo e unico cambio al 12° quando è Gridel a subentrare a Norbedo per uno schieramento che passa al più offensivo 4-3-3. La gara è sempre vivace e combattuta, con il Lumignacco che cerca con maggiore caparbietà i tre punti. Sul fronte opposto il San Luigi è abile nel congelare il gioco e imporre il proprio ritmo. Friulani pericolosi per due volte nello spazio di pochi minuti con Ime Akam: clamorosa la seconda occasione fallita a tu per tu con Furlan. Nel finale l'unico pericolo arriva dai piedi di Bodini che però non sfrutta un assist di Del Fabbro. Finisce a reti bianche con il San Luigi che per la prima volta in campionato non trova la via del gol.

In classifica i biancoverdi guidano con 32 punti, ma la Pro Gorizia immediata inseguitrice ha ridotto a quattro lunghezze il distacco da Giovannini e compagni.

SAN LUIGI: Furlan, Crosato, Potenza, Male, Villanovich, Norbedo (Gridel 12' st), Cottiga, Ciriello, Carlevaris, Disnan. (Musolino, Reder, Stipancich, Tentindo, Radisavljevic, Muiesan, Miccoli). All. Sandrin.

Ammoniti: Potenza, Male, Crosato, Ciriello.

 

 

 

Stampa