CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Eccellenza - Tridente pungente e la capolista se ne va.....

CAMPIONATO 2018-2019
CATEGORIA ECCELLENZA
17^ giornata - 2^ ritorno
20 gennaio 2019

SAN LUIGI - RONCHI  5-1 (4-0)

Marcatori: Muiesan (SL) 9' e 11', Tentindo (SL) 14', Carlevaris (SL) 31' pt; Carlevaris (SL) 23', Bardini (R) 32' st.

Basta poco più di mezz'ora al San Luigi per liquidare la pratica Ronchi, con la formazione granata rivelazione della prima parte della stagione, battuta con un sonoro 5 a 1. Tridente scatenato quello sanluigino che vede Muiesan e Carlevaris centrare la doppietta, mentre Tentindo va in gol per la seconda volta consecutiva. Ma al di là delle magnificenze dell'attacco è stata tutta la squadra a girare a pieni giri, con Giovannini, Male e Crosato baluardi difensivi insuperabili, Villanovich, fino all'infortunio che lo ha tolto dalla scena, Cottiga e Disnan mediana che garantisce testa e garretti. Insomma un San Luigi più che mai capolista e che allunga grazie ai mezzi passi falsi delle inseguitrici. Mister Sandrin fedele al suo "squadra che vince non si tocca" mantiene nove undicesimi dei protaginisti di Cordenons affidandosi al rientrante Furlan in porta; confermato il quartetto difensivo Ianezic, Giovannini, Male e Crosato; a centrocampo ad affiancare Cottiga e Villanovich c'è Disnan; Carlevaris, Muiesan e Tentindo il tridente d'attacco.

Parte con il turbo il San Luigi che si riversa subito nella metà campo ronchese, anche se la prima palla gol è di marca ospite ed arriva al 3° quando sulla punizione di Markic la palla sbatte sulla barriera, si impenna e ricade sul secondo palo dove è appostato Lucheo che da due passi spara alle stelle. Scampato il pericolo prosegue il monologo sanluigino che porta al 9° alla rete del vantaggio. Calcio di punizione sulla tre quarti battuto da Villanovich che innesca Carlevaris sulla sinistra, il quale arrivato sul fondo mette palla al centro per il colpo di testa vincente di Muiesan che ritrova il gol dopo due mesi di astinenza. Passano solamente due minuti ed arriva il raddoppio: Carlevaris ancora protagonista sulla fascia mancina, scarica dietro per Crosato che pesca in area Tentindo, abile a difendere la sfera ed a girare in porta, trovando sulla traiettoria Muiesan che sotto misura insacca il pallone del 2 a 0. Il Ronchi accusa il colpo mentre il San Luigi, consapevole della difficoltà dell'avversario, continua imperterrito nelle sue offensive andando a bersaglio per la terza volta al 14°. L'azione è da manuale con Carlevaris che recupera sfera sulla propria tre quarti si invola palla al piede ed apre sulla destra per Muiesan, il quale taglia il campo pescando Tentindo sulla sinistra, ancora un volta bravo nell'addomesticare la sfera e chirurgico nel suo diagonale che termina la sua corsa nell'angolino dove Dovier non può assolutamente arrivarci. Manca solo Carlevaris sul tabellino marcatori per esaltare le qualità del tridente sanluigino ed il mancino ci prova al 19° ma la sua liftata punizione dal limite supera Dovier ma anche la traversa di qualche centimetro. Al 24° Villanovich toccato duro alcuni minuti prima è costretto ad alzare bandiera bianca e al suo posto entra Stipancich, con Disnan che si piazza in cabina di regia. La rete del poker è firmata da Carlervaris, il quale recupera palla, scambia con Muiesan e si presenta a tu per tu con Dovier infilandolo con un sinistro a giro a mezz'altezza: ecco che il tridente completa la sua opera e gara virtualmente chiusa. Prima dell'intervallo c'è tempo ancora per una prodezza balistica di Tentindo che, dopo una sponda di petto di Muiesan, si coordina e lascia partire un gran destro che si perde di poco a lato. All'intervallo San Luigi 4 Ronchi 0.

Il secondo tempo nonostante il risultato sia ormai deciso riserva comunque emozioni, con la gara che si mantiene vivace e giocata a buon ritmo. Mister Sandrin lascia negli spogliatoi precauzionalmente Giovannini e Muiesan sostituendoli con Bertoni e Ciriello, spostando al centro della difesa accanto a Male il versatile Crosato. Al 10° rapido contropiede del Ronchi con Bardini che mette al centro per il neo entrato Gabrieli che controlla spalle alla porta e si gira lasciando partire un velenoso tiro che Furlan devia con la punta delle dita. Al 18° è Dovier a guadagnarsi gli applausi mettendo in corner, con un plastico volo, la conclusione dai venti metri di Bertoni. Tre minuti calcio d'angolo di Bertoni e stacco aereo di Stipancich sul primo palo ad anticipare tutti con palla che sfiora l'incrocio. E' quindi il momento dell'esordio in Eccellenza per Matteo Rizzotto, attaccante classe 2001, che prende il posto di Tentindo, autore di un'ottima prestazione. Al 23° altra bella parata di Furlan che si distende e mette in corner il potente destro dal limite di Bardini. Sul capovolgimento di fronte azione in velocità che vede protagonisti Rizzotto e Bertoni, abile quest'ultimo a far filtrare la palla per Carlevaris che a tu per tu con Dovier non sbaglia centrando l'angolino lontano per la manita sanluigina. Poco dopo Reder sostituisce Cottiga per l'ultimo cambio tra le fila sanluigine. Al 27° calcio di punizione a favore dei biancoverdi dal vertice destro dell'area di rigore ronchese e sinistro di Ciriello che Dovier blocca con qualche affanno in due tempi. Il Ronchi ottiene la rete della bandiera al 32° grazie all'indomabile Bardini che, servito nel cuore della difesa sanluigina si gira da bomber di razza infilando Furlan: 5 a 1. Ancora il numero nove granata protagonista al 37°, quando dopo una bella azione personale lascia partire un destro che sorvola di poco la traversa. Al 40° è bravo Furlan a chiudere lo specchio della porta al solito Bardini, rapido nel recuperare una palla vagante e nel cercare il tiro di prima intenzione. E' l'ultimo episodio del match che sancisce la netta vittoria del San Luigi dopo una gara che ha confermato la buona qualità e la notevole quantità della rosa a disposizione di mister Sandrin.

In classifica il San Luigi sale a quota 43 portando a sette le lunghezze di vantaggio sulla Pro Gorizia, con gli isontini che sembrano aver smarrito lo smalto del girone di andata, anche se il cammino è ancora lungo e imprevedibile.

SAN LUIGI: Furlan, Crosato, Ianezic, Male, Villanovich (Stipancich 24' pt), Giovannini (Bertoni 1' st), Tentindo (Rizzotto 21' st), Cottiga (Reder 25' st), Carlevaris, Muiesan (Ciriello 1' st), Disnan. (Jugovac, Potenza, Evangelisti, Gridel). All. Sandrin.

Ammoniti: Giovannini, Disnan, Male.

 

 

 

 

Stampa