CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

SERIE D: Carlevaris non basta; l'Ambrosiana vince in zona Cesarini

 

CAMPIONATO 2019-2020
SERIE D
1^ giornata
1 settembre 2019

AMBROSIANA - SAN LUIGI  3-3 (0-1)

Marcatori: Carlevaris (SL) 35' pt; Pereira (A) 13', Blasi (A) 16', Carlevaris (SL) 33', Speri (A) 46' st.

Inizia con una sconfitta e non poco bruciante il cammino del San Luigi nel campionato di serie D. I biancoverdi dopo novanta minuti ben giocati vengono superati per 3 a 2 dall'Ambrosiana, con i veronesi che acciuffano i tre punti in zona Cesarini grazie all'acuto di Speri che toglie le speranze - beffardo gioco di parole - ai ragazzi di mister Sandrin di ritornare a casa almeno con un pareggio che sarebbe stato strameritato. Gara interpretata bene da Giovannini e compagni che nel primo tempo soffrono nelle battute iniziali e vengono graziati dalla scarsa mira degli attaccanti veronesi, per poi uscire alla distanza e legittimare la superiorità con la rete di Carlevaris. Nella ripresa l'ingresso di Pererira tra i padroni di casa dà la scossa con l'Ambrosiana che ribalta il risultato, ma non doma certo un volitivo San Luigi che agguanta il pareggio ancora con Carlevaris. Finale beffa quando Speri infila D'Agnolo condannando i biancoverdi ad una sconfitta tale solo nel punteggio ma non per quanto visto sul rettangolo di gioco di Sant'Ambrogio Valpolicella. Sabato nell'anticipo con il Cjarlins Muzane, primo derby regionale, l'occasione per il riscatto.

Formazione tipo quella che può schierare mister Sandrin, costretto a rinunciare solamente agli squalificati Di Lenardo e Abdulai e che vede D'Agnolo tra i pali; Ianezic, Giovannini, Male e Vittore in difesa; Cottiga, Villanovich e Disnan a centrocampo; Carlevaris, Ciriello e De Panfilis tridente d'attacco. Partono forte i padroni di casa che creano la prima opportunità al 6° quando D'Agnolo è chiamato al primo intervento degno di nota per respingere un colpo di testa di Righetti sugli sviluppi di un corner. Non tarda ad arrivare la replica sanluigina con un traversone dalla tre quarti di Carlevaris ed è Ciriello a staccare di testa mettendo di poco la palla sopra la traversa. Ancora San Luigi insidioso con un calcio di punizione di Carlevaris, vera spina nel fianco della difesa rossonera, sventato dall'intervento di Zalewski. Al 16° la prima ghiotta palla gol che capita sui piedi di Lonardi che riceve palla all'altezza del dischetto e, dimenticato dai difensori sanluigini, calcia incredibilmente alle stelle da ottima posizione. Tre minuti dopo l'Ambrosiana si divora un altro gol quando Lonardi se ne va in contropiede e offre un assist al bacio a Righetti che da due passi non inquadra lo specchio della porta graziando D'Agnolo. Cresce il San Luigi con il passare dei minuti ed al 26° Carlevaris mette i brividi a Zalewski con un sinistro che sfiora l'incrocio dei pali. L'Ambrosiana è in difficoltà e fatica da arginare la spinta ospite, come al 28° quando una rimessa lunga pesca Ciriello il quale gira immediatamente in mezzo palla per Carlevaris, che con un guizzo si libera del proprio marcatore e lascia partire un tiro che Zalewski riesce miracolosamente a deviare in corner. Il vantaggio sanluigino è nell'aria ed arriva puntuale al 35° grazie - ovviamente - a Carlevaris che ricevuta palla nel cuore dell'area avversaria, controlla e si gira fulminando Zalewski con un tiro ad incrociare. E' l'ultima emozione della prima frazione di gioco che si chiude con il San Luigi avanti per 1 a 0.

Si riparte con mister Chiecchi, allenatore dell'Ambrosiana, che inserisce Pereira, tenuto prudenzialmente in panchina poichè in non perfette condizioni, giocatore che di fatto cambia l'inerzia della gara grazie alla sua verve. Ed infatti i padroni di casa pigiano da subito sull'acceleratore mettendo in apprensione la retroguardia sanluigina costretta a qualche affannoso disimpegno. Dopo un paio di conclusioni che non impensieriscono più di tanto D'Agnolo, al 12° arriva il pareggio veronese quando sugli sviluppi di un corner nessuno dei biancoverdi spazza l'area consentendo a Pereira di avventarsi sulla sfera e di insaccare la palla dell' 1 a 1. Accusa il colpo il San Luigi che quattro minuti dopo capitola nuovamente. E' ancora Pereira ad involarsi in contropiede verso D'Agnolo che tocca la punta avversaria in area di rigore con il direttore di gara De Luca che ordina senza esitazioni il calcio di rigore: dagli undici metri Blasi infila D'Agnolo per il 2 a 1 a favore dell'Ambrosiana. I biancoverdi non mollano e reagiscono con vigore, riportandosi nella tre quarti avversaria e cercando, con ottime manovre, di mandare alla conclusione le punte. Al 32° arriva il meritato pareggio dopo una bella azione corale che vede Bertoni andare alla conclusione dal limite con Zalewski che respinge come può; sulla palla si avventa come un falco Carlevaris che da posizione favorevole non può sbagliare fissando il parziale sul 2 a 2. Le due squadre non si accontentano della spartizione della posta e continuano a darsi battaglia. Al 39° Muiesan, subentrato a Cottiga, ha la palla buona per il vantaggio sanluigino quando, da un calcio di punizione battuto vicino alla bandierina del corner, la palla gli arriva sui piedi ma da due passi non riesce a centrare la porta graziando Zalewski. E così come vuole la dura legge del calcio da "gol sbagliato a gol subito" il passo è breve, ed infatti al primo minuto di recupero è ancora fatale ai biancoverdi una palla inattiva che crea l'amnesia difensiva, consentendo a Speri di castigare D'Agnolo per il 3 a 2 che regala all'Ambrosiana una vittoria ormai insperata, e anche qui il destino beffardo ha scherzato con le parole. 

Ora una settimana per leccarsi le ferite e rimboccarsi le maniche, anche se dopo questa gara c'è la consapevolezza di poter affrontare il campionato con fiducia e serenità, poichè le qualità ci sono tutte e soprattutto la squadra ha dato segnali di compattezza e attributi, dimostrando che con un pizzico di attenzione in più si poteva tornare a casa con un risultato positivo.

AMBROSIANA: Zalewski, N’ze, Manfroni, Santuari, Frinzi, Biasi, Porcelli, Lonardi, Righetti, Alba, Lauricella. (Scalera, Nestorovic, Speri, Filippini, Cherubini, Colella, Pereira, Testi). All. Chiecchi.

SAN LUIGI: D’Agnolo, Ianezic, Vittore (Mazzoleni 45' st), Male, Villanovich, Giovannini (Zacchigna 22' st), De Panfilis (Berisha 36' st), Cottiga (Muiesan 25' st), Ciriello, Carlevaris, Disnan (Bertoni 27' st). (Musolino, Tonini, Lombardi, Tentindo). All. Sandrin.

Ammoniti: Ciriello, Disnan, Zacchigna.

 

Stampa