CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Eccellenza - Zambon indigesto: pesante ko a Cordenons

CAMPIONATO 2017-2018
CATEGORIA ECCELLENZA
13^ giornata
3 dicembre 2017

CORDENONS - SAN LUIGI  4-1 (3-0)

Marcatori: Zambon (C) 14' e 28', Male (SL) autorete 41' pt; Gridel (SL) 3', Scian (C) 36' st.

Sembra un film già visto il cammino del San Luigi che dopo un filotto di cinque vittorie consecutive incappa nel secondo ko consecutivo facendosi travolgere dal Cordenons impostosi per 4 a 1. Era già accaduto in avvio di campionato, quando dopo i primi quattro risultati positivi i biancoverdi avevano subito due ko, in casa con la Gemonese 1 a 3 ed a Pasiano di Pordenone con l'Union 1 a 4, risultati che fanno pari con l' 1 a 4 odierno e l' 1 a 3 casalingo di sette giorni orsono con il Chions. Un San Luigi pasticcione in difesa, evanescente a centrocampo e poco pungente in attacco cede di schianto nel pirmo tempo, salvo poi reagire in avvio di ripresa, quasi rientrare in partita e poi incassare nel finale la quarta rete che spegne le velleità di rimonta. Mister Sandrin è costretto a rinunciare a Caramelli infortunato e Ponis e Cassarà indisponibili, varando un inedito 4-2-3-1 con Furlan tra i pali; Kozmann, Giovannini, Male e Potenza in difesa; Villanovich e Stipancich a centrocampo; Ianezic, Carleveris e Tentindo agiscono alle spalle del terminale offensivo che è Muiesan.

Il Cordenons parte forte e mette sin dalle battute iniziali in apprensione la retroguardia biancoverde, con un pressing alto e con la vivacità di Zambon che sarà alla fine assai indigesto per i centrali sanluigini. Al 7° il primo brivido per Furlan quando Zambon si infila tra Giovannini e Male ma giunto a tu per tu con l'estremo difensore biancoverde manca il bersaglio. Ancora il numero dieci di casa protaginista poco dopo con un velenoso diagonale che termina di poco a lato. Al 13° prima azione offensiva degna di nota del San Luigi, con un lancio di Stipancich per Ianezic che anzichè concludere opta per una sponda per Muiesan, il cui rasoterra esce a fil di palo. Cambio di fronte e il Cordenons passa in vantaggio. Lancio di Dei Negri per Zambon che ancora una volta ruba il tempo sia a Male che a Giovannini, Furlan tentenna sull'uscita permettendo all'attaccante di casa di insaccare nonostante il tentativo di salvataggio in extremis di Male. Neanche il tempo di assorbire lo svantaggio che i biancoverdi rischiano di subire il raddoppio quando un rilancio della difesa pesca Zambon abile a sfruttare la dormita della difesa sanluigina ma impreciso nella conclusione con palla fuori di un metro. Il San Luigi va vicinissimo al pareggio al 18° con un colpo di testa in torsione di Stipancich su cross di Carlevaris, ma la sfera esce di un soffio a Clemente battuto. Mister Sandrin corre ai ripari con il primo cambio di modulo del match passando al 4-3-3 che dovrebbe garantire maggior peso a centrocampo. Ma così non è perchè al 28° Zambon su un cross dalla sinistra si dinmostra ancora una volta più lesto dei difensori biancoverdi e, anticipando pure Furlan, insacca la palla del 2 a 0. A questo punto mister Sandrin decide di togliere Ianezic e di inserire Cottiga dando maggior peso alla mediana e passando al 4-4-2. Le cose sembrano andare meglio ma il San Luigi non riesce a costruire mai alcun pericolo alla porta dei padroni di casa, che badano soprattutto a chiudere ogni varco e ad agire di rimessa cercando di sfruttare la giornata di grazia di Zambon. Al 41° arriva il tris del Cordenons propiziato da uno scambio tra Petris e Zambon che vede Male infilare il proprio portiere nel tentativo di intercettare la sfera: 3 a 0 e squadre negli spogliatoi.
 
Al rientro in campo non c'è Carlevaris fermato da un infortunio muscolare e al suo posto Gridel. Ed è proprio il neo entrato a ridare fiducia ai suoi insaccando alle spalle di Clemente, con un bel colpo di testa a fil di palo, un cross dalla sinistra di Tentindo per il gol dell' 1 a 3. La rete galvanizza i biancoverdi che due minuti dopo potrebbere segnare ancora quando su un traversone di Tentindo, Russo riesce ad anticipare Muiesan di quel tanto che basta per negare la deviazione vincente al bomber sanluigino. Il 3-4-3 della ripresa sembra mettere in difficoltà i padroni di casa che soffrono le folate biancoverdi. Al 10° mister Sandrin prova ad aumentare il potenziale offensivo inserendo Bertoni per Male, con Potenza che va a fare il terzo difensore sulla sinistra. Dopo un provvidenziale salvataggio di Russo su un pallone indirizzato verso Muiesan da Gridel, al 27° è Sabadin a prendere il posto di Tentindo per un attacco sanluigino sempre più potente. E' un buon momento per il San Luigi che guadagna metri e chiude i padroni di casa nella propria tre quarti. Dopo un fuorigioco fischiato a Muiesan a tu per tu con Clemente smarcato da un passaggio filtrante di Gridel, al 32° viene annullato allo stesso Muiesan il gol del 2 a 3 per un altro fuorigioco ma questa volta la decisione è parecchio discutibile. Ci provano in tutti i modi i biancoverdi che guadagnano corner ma senza riuscire a rendersi pericolosi davanti a Clemente. Al 36° azione sulla sinistra di Zottino che offre a Scian un pallone al limite dell'area, il cui rasoterra si infila alle spalle di Furlan per il gol del 4 a 1 che chiude i conti. C'è ancora tempo per il cambio fra Reder e Stipancich prima dell'ultimo saliente episodio del 42° quando il direttore di gara punisce con il calcio di rigore l'uscita di Furlan sui piedi di Zottino, rigore piuttosto generoso per non dire inestistente. Sul dischetto va lo stesso Zottino ed è superlativo Furlan che legge bene la traiettoria e riesce a bloccare la sfera evitando la manita.

In classifica il San Luigi è terzo con 23 punti assieme alla Gemonese, a nove punti dal Lumignacco e a undici dalla capolista Chions.

SAN LUIGI: Furlan, Kozmann, Potenza, Male (Bertoni 10' st), Villanovich, Giovannini, Ianezic (Cottiga 29' pt), Stipancich (Reder 40' st), Tentindo (Sabadin 27' st), Muiesan, Carlevaris (Gridel 1' st). (Jugovac, Spreafico). All. Sandrin.

Ammoniti: Stipancich, Villanovich, Furlan.

 

 

Stampa