CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

24° Memorial LUCHETTA - La prima volta del PORDENONE

Finali 1°-5° posto

Aggiudicandosi la 24^ edizione il Pordenone iscrive per la prima volta il proprio nome all’albo d’oro del Memorial Luchetta. Nelle final five i neroverdi ottengono tre successi - 1 a 0 sul Cjarlins Muzane, 2 a 0 sul Cittadella e 4 a 2 nel decisivo match con il Petrovija - ed una sola sconfitta - 1 a 0 con il Venezia. Al secondo posto il Cjarlins Muzane, sorpresa del torneo, che ha battuto per 2 a 1 il Petrovija, per 2 a 0 il Venezia e per 2 a 1 il Cittadella. Terzi i croati del Petrovija grazie al successo per 3 a 2 sul Cittadella ed al pareggio per 2 a 2 ottenuto nel match con il Venezia. Il quarto posto è stato ottenuto dal Venezia che ha perso di misura il confronto con il Cittadella, ma ha preceduto proprio i granata piazzatisi quinti.

CJARLINS MUZANE – PETROVIJA  2-1 (0-0)

Marcatori: Tkalcec (P) 2’, Ghirardelli (CM) 4’, Bianco (CM) 5’ st.

E’ del Cjarlins Muzane il primo successo delle final fivce, con gli orange che battono per 2 a 1 in rimonta il Pterovija. Dopo un primo tempo equilibrato in cui spicca il palo colpito da Lepoglavec, sblocca il risultato al 2° della ripresa Tkalcec con un bolide da dentro l’area piccola che sbatte sulla parte inferiore della traversa e termina in rete. Immediata la reazione del Cjarlins che nello spazio di due minuti rovescia il risultato: al 4° pareggia Ghirardelli con un tiro dal limite; sessanta secondi dopo il sorpasso firmato da Bianco con una conclusione a mezz’altezza che non dà scampo a Brkic.

VENEZIA – CITTADELLA  0-1 (0-1)

Marcatore: Barbiero 3’ pt.

Una rete di Barbiero al 3° della prima frazione di gioco consente al Cittadella di superare per 1 a 0 il Venezia nel derby veneto. Gran bel gol quello del numero cinque granata che infila De Pellegrini con un tiro al volo dal limite. Reagisce il Venezia che nel secondo tempo sfiora il pareggio prima con Fraccaro e quindi è sfortunato quando allo scadere, Ferrarese centra un clamoroso palo con una potente conclusione dalla distanza.

CJARLINS MUZANE - PORDENONE  0-1 (0-1)

Marcatore: Ifefo 5’ pt.

Successo di misura per il Pordenone che supera per 1 a 0 il Cjarlins Muzane. La rete che vale i tre punti la mette a segno al 5° Ifefo che finalizza una veloce ripartenza neroverde. Nei restanti minuti della gara il Cjarlins attacca con continuità ma vuoi per errori di mira in fase conclusiva, vuoi per le parate di Crescentini, il risultato non muta.

VENEZIA – PETROVIJA  2-2 (2-0)

Marcatori: Ferrarese (V) 7’ e 9’ pt; Tkalcec (P) 4’ e 10’ st.

Due doppiette di Ferrarese e Tkalcec sanciscono il 2 a 2 punteggio con il quale si chiude il confronto tra Venezia e Petrovija. Primo tempo di marca veneziana, con vantaggio che arriva al 7° quando Ferrarese supera Brkic con un tiro imparabile dai venti metri. Lo stesso centravanti è lesto ad approfittare di un maldestro rinvio di Brkic e ad insaccare nella porta vuota: 2 a 0 al termine de primo tempo. La ripresa vede la reazione del Petrovija che, prima dimezza lo svantaggio con un calcio di punizione di Tkalcec che sorprende De Pellegrini, e quindi, dopo avere sfiorato il gol con Sirotic, pareggia i conti ancora con Tkalcec che appoggia in rete da due passi.

CITTADELLA – PORDENONE  0-2 (0-0)

Marcatori: Passatempo 3’, Ifefo 7’ st.

Seconda vittoria consecutiva per il Pordenone che supera per 2 a 0 il Cittadella. Primo tempo equilibrato con le due squadre che si danno battaglia a ritmi molto elevati e con i neroverdi che sfiorano il vantaggio al 6° quando Vettorel è superlativo su un colpo di tacco ravvicinato di Nadin. L’equilibrio si spezza al 3° della ripresa quando Passatempo inventa un eurogol con un gran tiro al volo dal limite che si infila sotto il sette. Quattro minuti dopo il definitivo 2 a 0 firmato da Ifefo su assist di Segatto.

VENEZIA – CJARLINS MUZANE  0-2 (0-0)

Marcatori: Bianco 1’, Modolo Perelli 9’ st.

Matura nella ripresa il successo del Cjarlins Muzane sul Venezia, con due reti messe a segno in apertura e chiusura di tempo. Nella prima frazione da segnalare due salvataggi sulla linea da parte dei friulani: prima è Tavian a respingere il colpo di testa a botta sicura di Daniele, quindi Specogna nega la gioia del gol a Sidi, Nel secondo tempo passa meno di un minuto e Bianco infila De Pellegrini con un tiro dalla distanza per il vantaggio del Cjarlins. Al 9° potente conclusione di Ghirardelli respinta dal palo e tap in vincente in scivolata di Modolo Perelli per il 2 a 0 finale.

CITTADELLA – PETROVIJA  2-3 (1-0)

Marcatori: Sgaglione (C) 4’ pt; Tkalcec (P) 1’ e 3’, Sirotic (P) 5’, Guzzo (C) 7’ st.

Bella partita tra Cittadella e Petrovija che si chiude con il successo per 3 a 2 dei croati. Equilibrio sin dalle battute iniziali e Cittadella che sblocca il risultato al 4° quando Sgaglione dopo un doppio dribbling piazza la palla all’incrocio. Prova a reagire il Petrovija, ma per registrare il pareggio bisogna aspettare l’avvio della ripresa, quando dopo solo dieci secondi Tkalcec infila Vettorel. Il gol galvanizza i croati che nello spazio di due minuti si portano sul 3 a 1. Al 3° il raddoppio firmato ancora da Tkalcec con un pallonetto sull’uscita di Vettorel, mentre al 5° è da applausi l’eurogol di Sirotic, il cui sinistro toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali. Il Cittadella non ci sta ma riesce solamente a ridurre lo svantaggio grazia alla rete di Guzzo al 7° con un rasoterra angolato.

VENEZIA – PORDENONE  1-0 (1-0)

Marcatore: Pizioli 7’ pt.

E’ una rete di Pizioli al 7° del primo tempo, messa a segno in mischia, a consentire al Venezia di battere per 1 a 0 il Pordenone. I neroverdi di mister Battel attaccano per buona parte del match ma sono costretti a fare i conti con un De Pellegrini insuperabile e con gli errori di mira sotto porta. A nulla vale anche il forcing finale con il Venezia che ha in Cianciamerla un elemento insuperabile per gli attaccanti pordenonesi.

CITTADELLA – CJARLINS MUZANE  1-2 (0-2)

Marcatori: Cimmino (CM) 3’, Bianco (CM) 8’ pt; Rubin (C) 6’ st.

Con la vittoria per 2 a 1 il Cjarlins Muzane ipoteca il secondo posto e si conferma la squadra rivelazione del 24° Memorial Luchetta. I ragazzi di mister Ventoruzz sbloccano il risultato al 3° grazie ad un preciso rasoterra dal limite di Cimmino. Al 7° Bianco sfiora il raddoppio quando il suo tiro centra il palo, prologo del raddoppio che arriva un minuto dopo quando lo stesso Bianco insacca con un tiro angolato. Nella ripresa veemente reazione del Cittadella che costringe il Cjarlins sulla difensiva, realizzando il 2 a 1 con Rubin ma senza riuscire a pareggiare.

PETROVIJA – PORDENONE  2-4 (1-3)

Marcatori: Greco (PO) 1’, Tkalcec (PE) 6’, Nadin (PO) 9’, Greco (PO) 10’ pt; Maticic (PE) 2’, Scarpato (PO) 5’ st.

Superando per 4 a 2 un mai domo Petrovija il Pordenone si aggiudica la 24^ edizione del Memorial Luchetta. Partita vivacissima con i neroverdi che vanno in vantaggio dopo soli dodici secondi con un diagonale di Greco. Immediata la reazione croata e pareggio di Tkalcec dopo un rapido contropiede. Nelle battute finali del primo tempo il Pordenone allunga con le segnature di Nadin – tiro dal limite a fil di palo – e con Greco – colpo di testa su cross di Scarpato. La ripresa si apre con la rete del 2 a 3 messa a segno al 2° da Maticic con una gran bordata da lontano. Tre minuti dopo Scarpato chiude i conti con l’ennesima prodezza balistica della gara e palla che si infila sotto la traversa imparabile per Brkic. L’ultimo episodio proprio alo scadere con una clamorosa traversa colpita da Maticic con una conclusione da metà campo.

Formazioni:

CITTADELLA: Vettorel, Bizzotto, Treglia, Vechiu, Barbiero, Sgaglione, Tonini, Massaro, Guzzo, Facci, Bajari, Rubin. All. Grandesso.

CJARLINS MUZANE: Sbrugnera, Bianco, Cimmino, Corso, Ghirardelli, Livon, Milocco, Modolo Perelli, Paravano, Paron, Rossetto, Specogna, Tavian, Trevisani. All. Ventoruzzo.

PETROVIJA: Brkic, Garic, Celic, Maticic, Bokavsek, Sabaloic, Lepoglavec, Sirotic, Rotar, Tkalcec, Pasic. All. Melon.

PORDENONE: Crescentini, Segatto, Nadin, Marcon, Passatempo, Battel, Greco, De Zan, Bianco, Scarpato, Shpuza, Ifefo. All. Battel.

VENEZIA: De Pellegrini, Giada, Fraccaro, Cianciamerla, Teodoro, Daniele, Pizioli, Ferrarese, Sidi, Capuzzo, Tressoldi. All. Bessi.

 

Finali 6°-9° posto

E’ il San Luigi A ad aggiudicarsi le finaline del 24° Memorial Luchetta. Sesto posto quindi per i biancoverdi di mister Piccinino che vincono largamente tutte e tre le gare disputate: 8 a 0 con il Domio, 10 a 2 con la Roianese e 4 a 0 nel derby in famiglia. Al settimo posto il Domio che batte per 4 a 2 il San Luigi B e per 10 a 0 la Roianese. Ottava l’altra formazione sanluigina grazie al successo ottenuto sulla Roianese, battuta per 9 a 1.

SAN LUIGI B – ROIANESE  9-1 (4-0)

Marcatori: Wallner (SLB) 2’, Suerzi Stefanin (SLB) 4’, 5’ e 8’ pt; Furlani (SLB) 1’, Wallner (SLB) 2’, Furlani (SLB) 3’, Bastianelli (R) 7’, Wallner (SLB) 8’, Furlani (SLB) 9’ st. 

Rotondo successo del San Luigi B sulla Roianese: 9 a 1 il risultato finale. Gara senza storia con triplette per Wallner, Suerzi Stefanin e Furlani per i sanluigini e rete della bandiera di Bastianelli per i bianconeri. Da segnalare anche il palo colpito da Vettor allo scadere del primo tempo.

SAN LUIGI A – DOMIO  8-0 (4-0)

Marcatori: Sincovich 2’, Zecchini 3’, Fogar 6’, De Panfilis 10’ pt; De Panfilis 1’, Fogar 7’, De Panfilis 9’ e 10’ st.

Vittoria larga anche per il San Luigi A che piega con un sonante 8 a 0 il Domio. Protagonista della gara De Panfilis che firma un poker. Doppietta per Fogar, mentre le altre due marcature sanluigine portano la firma di Zecchini e Sincovich. Domio vicino al gol con Osmani, sfortunato quando il suo colpo di testa centra il palo.

SAN LUIGI B – DOMIO  2-4 (0-2)

Marcatori: Osmani (D) 4’ e 6’ pt; Wallner (SLB) 2’, Cusnich (D) 3’, Sandrin (D) 7’, Suerzi Stefanin (SLB) 7’ st.

Il Domio supera per 4 a 2 il San Luigi dopo una gara bella, combattuta ed equilibrata, decisa dalla maggior precisione dei ragazzi di mister Sandrin sotto rete. Nel primo tempo decisiva la doppietta di Osmani. La reazione sanluigina porta Wallner a siglare l’ 1 a 2, ma le reti di Cusnich e Sandrin riportano largamente avanti il Domio e il gol finale di Suerzi Stefanin serve solo a rendere meno pesante la sconfitta per il San Luigi.

SAN LUIGI A – ROIANESE  10-2 (6-2)

Marcatori: De Panfilis (SLA) 1’, Zecchini (SLA) 2’, Bastianelli (R) 3’. Goitan (SLA) 4’, De Panfilis (SLA) 5’, Tientecheu (R) 7’, Drago (SLA) 8’, De Panfilis (SLA) 9’ pt; Tushja (SLA) 1’, De Panfilis (SLA) 5’, Goitan (SLA) 8’, De Panfilis (SLA) 10’ st.

Goleada del San Luigi A nel match con la Roianese: finisce 10 a 2. Primo tempo con quasi un gol a minuto e ripresa che vede i sanluigini rallentare ma andare a rete per altre tre volte. Pokerissimo per De Panfilis, capocannoniere del torneo: doppietta per Goitan e reti di Drago, Tushja e Zecchini per la formazione di mister Piccinino. Di Bastianelli e Tientecheu i gol bianconeri.

DOMIO – ROIANESE  10-0 (7-0)

Marcatori: Tepovet 2’, Osmani 4’, Hovhannessian 4’, Prisco 5’, Sandrin 6’, Osmani 8’, Prisco 10’ pt; Tarantino 3’, Zulian 5’ e 7’ st.

Anche il Domio vince largo contro la “giovane” Roianese (tutti 2008): 10 a 0 il risultato finale. Partita a senso unico con doppiette per Prisco, Osmani e Zulian. Completano il tabellino marcatori Tarantino, Tepovet, Hovhannessian e Sandrin, che ha colpito anche un palo.

SAN LUIGI B – SAN LUIGI A  0-4 (0-1)

Marcatori: De Panfilis 10’ pt; De Panfilis 4’, Fogar 6’, Drago 10’ st.

Va al San Luigi A il derby in famiglia, con la formazione di mister Zerovaz che regge bene per tutto il primo tempo, subendo il gol che sblocca il risultato al 10° ad opera di De Panfilis, dopo che il San Luigi B aveva sfiorato il vantaggio con D’Arpa il cui tiro ha centrato la traversa. Nel secondo tempo l’ uno-due che chiude il match ad opera di De Panfilis e Fogar. Allo scadere la rete del definitivo 4 a 0 messa a segno da Drago, con il San Luigi A che chiude al sesto posto, con più di qualche rimpianto per avere fallito l’accesso alle final five.

Formazioni:

DOMIO: Taucer, De Marchi, Visinovic, Mari, Tepovet, Hovhannessian, Prisco, Sandrin, Osmani, Cusnich, Zulian, Ciak, Tarantino. All. Sandrin.

ROIANESE: Jagust, Jovic, Iadanza, Tientecheu, Bastianelli, Nanut Guerra, Ursic, Cucciniello, Ursini. All. Napolano.

SAN LUIGI A: Linassi, Castaldi, Covacich, Drago, Fogar, De Panfilis, Zecchini, Goitan, Pison, Sincovich, Montrone, Tushja. All. Piccinino.

SAN LUIGI B: Spinnato Bussetti, D’Arpa, Dimitrijevic, Furlani, Piran, Taverna, Vettor, Wallner, Demenia, Donnarumma, Suerzi Stefanin, Kafexholli, Garbellotto, All. Zerovaz.

 

CLASSIFICA FINALE

1. Pordenone, 2. Cjarlins Muzane, 3. Petrovija, 4. Venezia, 5. Cittadella, 6. San Luigi A, 7. Domio, 8. San Luigi B, 9. Roianese.

 

PREMI PERSONALI

Miglior giocatore: Sirotic Roko (Petrovija)

Miglior portiere: Vettorel Loris (Cittadella)

Miglior difensore: Cianciamerla Daniele (Venezia)

Miglior centrocampista: Bianco Mattia (Pordenone)

Miglior attaccante: Bianco Salvatore (Cjarlins Muzane)

Capocannoniere con 14 gol: De Panfilis Riccardo (San Luigi A)

Allenatore squadra vincente: Battel Nicola (Pordenone)

 

 

Stampa