CAMPIONI NAZIONALI JUNIORES 2004 - AFFILIATO: F.I.G.C. - C.O.N.I. C.A.S. - SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Coppa Inverno al Trieste Calcio; le finali "parlano" triestino

A cura di Valter Gridel

 

XV COPPA D'INVERNO

Finali

Parlano triestino le finali della Coppa d’Inverno 2018, con il Trieste Calcio che si aggiudica il trofeo battendo il Pordenone per 2 a 0 grazie alla doppietta di Cannavò. Per i neroverdi ancora una sconfitta in finale: lo scorso anno fu il San Luigi a vincere con lo stesso punteggio. Al terzo posto il San Giovanni che piega il Cjarlins Muzane imponendosi per 2 a 1, mentre il San Luigi “passeggia” nella finale per il quinto posto superando con un tennistico 6 a 2 la Manzanese.

Finale 1°-2° posto

PORDENONE -  TRIESTE CALCIO  0-2 (0-0)

Marcatore: Cannavò 8’ e 25 st.

E’ una doppietta di Cannavò nella ripresa a consegnare al Trieste Calcio la XV^ edizione della Coppa d’Inverno. Gara che vede il Pordenone con maggior possesso palla ma raramente pericoloso, con la difesa triestina ben orchestrata da Masutti, premiato come miglior difensore della manifestazione, chiudere ogni varco a Domi e compagni. Primo tempo combattuto ma con due sole emozioni. All’ 11° la traversa colpita da Buzzan con decisiva deviazione di Ferhati, miglior portiere del torneo, bravo anche a bloccare il successivo tentativo del numero nove biancorosso. Al 16° va al tiro Cannavò, Ferhati dice ancora di no. Due minuti dopo la grossa occasione per i neroverdi per sbloccare il risultato con una punizione a due in area di rigore e il gran tiro di Santantonio che centra la traversa. Ripresa che si apre con lo stesso tema tattico, ovvero Pordenone manovriero e Trieste Calcio che punge di rimessa. All’ 8° contropiede triestino e Cannavò brucia Moschino in velocità insaccando con un chirurgico diagonale, per il gol che sblocca il risultato. Due minuti dopo lo stesso Cannavò si divora il raddoppio quando saltato anche Ferhati, il suo pallonetto non inquadra lo specchio della porta. Il Pordenone ha l’occasione per pareggiare al 19° con una bella iniziativa di Chert ma il suo tiro esce di poco a fil di palo alla destra di Catania. Allo scadere il Trieste Calcio mette il sigillo sul trionfo finale con la rete del raddoppio siglata da Cannavò grazie ad un bel sinistro al volo.

PORDENONE: Ferhati, Moschino, Zavagno, Feltrin, Giust, Saccon, Perretta, Barreca, Domi, Santantonio, Mastrolembo Ventura, Mazzucco, Okcic, Bruno, Murataj. All. Battel.

TRIESTE CALCIO: Catania, Masutti, Angelini, Esposito, Fontanot, Bibaj, Giuressi, Predonzani, Buzzan, Cattunar, Cannavò, Cividin, Perossa, De Michele, Chert, Podda, Gaspardis. All. Masala.

Finale 3°-4° posto

SAN GIOVANNI - CJARLINS MUZANE  2-1 (0-0)

Marcatori: Eddy (SG) 7’, Marzi (SG) rig. 14’, Munzone (CM) 24’ st..

E’ il San Giovanni ad aggiudicarsi la finale per il terzo posto, battendo per 2 a 1 il Cjarlins Muzane. Gara non bellissima, specialmente nel primo tempo dove è regnata la confusione, con gioco frammentario e condito da tanti errori. Poche le emozioni, tanto che per registrare un’azione degna di nota bisogna attendere il 18°, quando Rutigliano si disimpegna bene sulla conclusione ravvicinata di Bertossi. Due minuti dopo ci prova Rivignassi ma ancora una volta Rutigliano è ben piazzato e blocca con sicurezza. Reti bianche all’intervallo. La ripresa vede il Cjarlins Muzane partire più determinato e guadagnare campo, con il San Giovanni sempre più arroccato nella propria tre quarti. Al 7° però l’episodio che cambia gli equilibri quando la difesa friulana combina un pasticcio, consentendo a Eddy di infilare Tonizzo per il vantaggio sangiovannino. Il Cjarlins si riversa a pieno organico nella metà campo triestina ma al 14° un fallo di Peruzzo su Facchin induce il direttore di gara a fischiare il calcio di rigore per il San Giovanni: dal dischetto Marzi, miglior centrocampista del torneo, non sbaglia e sigla il 2 a 0 che chiude definitivamente i conti. Non mollano i ragazzi di mister Morano che al 17° sfiorano il gol con una conclusione di Cagnin che supera anche Rutigliano ma viene salvata sulla linea da Grizonic. Al 21° morbida punizione di Porcaro, premiato come miglior giocatore del torneo, con palla che si stampa sulla traversa, e pochi secondi dopo altro calcio piazzato con forte destro centrale dello stesso Porcaro, bloccato in due tempi da Rutigliano. Il Cjarlins realizza il meritato gol della bandiera a un minuto dalla fine con un gran tiro da fuori area di Munzone.

SAN GIOVANNI: Rutigliano, Grizonic, De Lucia, Stupar, Germani, Princival, Cociancich, Marzi, Eddy, De Micheli, Facchin, Manfren. All. Giraldi.

CJARLINS MUZANE: Tonizzo, Lapelazzuli, Munzone, Della Ricca, Peruzzo, Regeni, Rivignassi, Della Mora, Bertossi, Porcaro, Cagnin, Gobbato, Totis, Cudicio. All. Morano.

Finale 5°-6° posto

SAN LUIGI – MANZANESE  6-2 (3-1)

Marcatori: Debernardi (SL) 7’, Vagelli (SL) 14’, Lestuzzi (M) 16’, Polacco (SL) 17’ pt; Austoni (SL) rig. 2’, Listuzzi (M) 8’, Austoni (SL) 9’, Tauceri (SL) 15’ st.

Qunto posto per il San Luigi che travolge con un tennistico 6 a 2 la Manzanese al termine di una gara bella, divertente e ricca di emozioni e gol. Partenza razzo quella della formazione biancoverde che sfiora il vantaggio al 6°, quando Romano si libera bene a centro area ma le sue due conclusioni consecutive sono murate da Caruso. Nulla può però il numero uno arancione quando un minuto dopo su un calcio di punizione di Tauceri la palla arriva a Vagelli, il quale serve Debernardi in proiezione offensiva, con il primo tiro respinto da Passaro e quello successivo che invece si insacca sotto la traversa per il vantaggio sanluigino. All’ 11° ancora sugli scudi il portiere manzanese Caruso, bravo a neutralizzare la conclusione da distanza ravvicinata di Romano, su assist al bacio di Vagelli, premiato come miglior attaccante. Tre minuti dopo i biancoverdi raddoppiano quando su lancio di Biagini, Vagelli si libera bene e infila Caruso. Al 16° la Manzanese rientra in partita grazie al regalo di Mozina che svirgola palla regalandola a Lestuzzi, il quale da bomber non si fa pregare insaccando a porta vuota. Passa solo un minuto e Caruso conferma la sua giornata di grazia negando ancora la rete a Romano, deviando in corner il destro dell’attaccante biancoverde. Sugli sviluppi del corner eurogol di Polacco con un gran tiro che si insacca all’incrocio dei pali. Al 23° spunto di Tauceri sulla corsia mancina e sinistro che Caruso blocca con sicurezza. 3 a 1 per il San Luigi all’intervallo. La ripresa si apre con il poker calato dai biancoverdi grazie al calcio di rigore che il neo entrato Austoni si procura e trasforma spiazzando Caruso. All’ 8° sugli sviluppi di un calcio d’angolo il gran gol di Lestuzzi, capocannoniere del torneo, che infila Vivoda con un tiro al volo imparabile. Passa solo un giro di lancetta e Austoni realizza la sua doppietta personale sfruttando una disattenzione della difesa friulana. Al 15° il gol del definitivo 6 a 2 messo a segno da Tauceri, bravo nel finalizzare una bella azione corale con un sinistro angolato. Poco dopo Codan è sfortunato quando il suo pallonetto dal limite, su assist di Romano, scheggia l’incrocio dei pali. L’ultima emozione al 24° con uno spunto di Lestuzzi che serve Desinano, il cui primo tiro si stampa sul palo, mentre sulla successiva ribattuta Vivoda si supera riuscendo a bloccare la sfera destinata in fondo al sacco.

SAN LUIGI: Mozina, Polacco, Dilena, Mistron, Debernardi, Zivanovic, Biagini, Tauceri, Codan, Romano, Vagelli, Vivoda, Austoni. All. Bazzara.

MANZANESE: Caruso, Bertucci, Tamburlini, Anzile, Passaro, Desinano, Mattiazzi, Lestuzzi, Malisan, Piasentin, Sargentini. All. Calligaro.

 

Classifica finale: 1° Trieste Calcio; 2° Pordenone, 3° San Giovanni, 4° Cjarlins Muzane, 5° San Luigi; 6° Manzanese.

 

Premi personali:

Miglior giocatore: Porcaro Matteo (Cjarlins Muzane)

Miglior portiere: Ferhati Davide (Pordenone)

Miglior difensore: Masutti Michele (Trieste Calcio)

Miglior centrocampista: Marzi Simone (San Giovanni)

Miglior attaccante: Vagelli Filippo (San Luigi)

Capocannoniere: Lestuzzi Tommy (Manzanese) con 4 gol.

 

 

Stampa