Da pulcino a giocatore: ecco chi ci è riuscito !

I Leoni del '99 e non solo: storie di pulcini biancoverdi diventati calciatori.

 

La scorsa settimana abbiamo celebrato la convocazione in Nazionale di Tommaso Pobega, che dal biancoverde del San Luigi è arrivato a calcare il palcoscenico della Serie A fino a vestire la maglia azzurra. Nell’occasione citavamo la “mitica nidiata del ‘99”, squadra ricca di giovani talenti e alcuni di questi sono protagonisti ancora oggi, chi a livello professionistico chi invece fra i dilettanti.

Due coloro che si stanno facendo apprezzare in serie C: Gabriele De Nuzzo e Luca Pizzul. Entrambi cresciuti in via Felluga, hanno percorso strade pressochè simili.

“Gabry” dal San Luigi passa alla Triestina e quindi veste la casacca bianconera dell’Udinese. Quindi una breve esperienza al Pordenone, per poi tornare all’Udinese prima di approdare al Como dove fa il suo esordio tra i professionisti. Quest’anno il trasferimento alla Vis Pesaro in serie C. Per Gabry diverse le convocazioni con la maglia azzurra delle Nazionali giovanili.

“Pizza” invece dal San Luigi passa alla Triestina e anche lui poi finisce per venir arruolato da Angelo Trevisan nelle giovanili dell’Udinese. Il suo esordio tra i professionisti lo fa quindi con la Triestina, prima del trasferimento in Lombardia al Renate. Oggi gioca con la gloriosa maglia della Pro Patria in serie C.

Tra coloro che invece calcano i terreni dei dilettanti, in Eccellenza ovvero la serie A dilettantistica, ci sono Massimiliano Cofone, Leonardo Caramelli e Francesco Gridel.

Per “Max” importanti e formative le esperienze con Triestina, Udinese e Pordenone sempre a livello giovanile, prima del salto tra i grandi avvenuto con il passaggio dalla Beretti alabardata al Primorje, e quindi oggi allo Zaule Rabuiese in Eccellenza.

“Lello” esplode più tardi, passando dal San Luigi alla Triestina dove si mette in evidenza prima di ritornare in via Felluga per un paio di stagioni ad alto livello che attirano l’attenzione del Tamai, formazione con il quale disputa la Serie D. Quindi il ritorno al San Luigi per diventare oggi un’autentica colonna portante della truppa di mister Sandrin.

“Franci” invece dopo aver vestito le maglie di Triestina e Udinese, ritorna al San Luigi, dove gioca in Prima Squadra per diverse stagioni prima di trasferirsi al Primorje e quindi al Trieste Calcio. Quest’anno il ritorno all’amata casacca biancoverde con la quale sogna di essere protagonista.

I sei “Leoni del ‘99” sono solamente alcuni dei virgulti biancoverdi che hanno avuto la fortuna e la bravura di “far carriera”, vivendo quindi l’emozione di far parte di settori giovanili di alto livello. Anche tanti altri si sono messi in evidenza e hanno potuto vestire maglie importanti, come Luca De Panfilis, Borna Panic e Dino Tatarevic (Juventus), Venio Tomic (Bologna), e prima di loro Matteo Crosato (Inter e Novara) e Alessio Cristiano Rossi (Varese, Salernitana e Ascoli), senza dimenticare Andrea Carlevaris oggi in serie C con la Virtus Verona. Chissà, magari qualcuno lo abbiamo scordato ma crediamo ci perdonerà.

Insomma il famoso sogno nel cassetto del Presidente Ezio Peruzzo pare essere più che realizzato: vero “Pres” ?

Valter Gridel

Scritto il . Postato in Cultura

Scritto da A.S.D. San Luigi

ASD San Luigi calcio

2020 | ASD San Luigi calcio | via Felluga, 58
34142 - Trieste - Italy
Tel. 040 946 694
  da lunedì a venerdì 16.00-19.00
NO festivi

Partita Iva 00557970324
Codice Fiscale 80028080325
IBAN IT 69 B 03069 02233 100000019397