Allievi U17: Un San Luigi "Fiume in piena" vola in finale

(foto Walter Tauceri)

Grande prova dei biancoverdi che trascinati da Codan conquistano la finalissima con la Manzanese.

 

Fosse un romanzo la partita di ieri a Fiume Veneto meriterebbe davvero molteplici titoli. Da "Il veleno nella Coda(n) 2", titolo che spettarebbe di diritto al buon Manu, il quale dopo l'errore dal dischetto della gara di andata si riscatta con una doppietta e soprattutto infila dagli undici metri il bravo Ferhati, esorcizzando i fantasmi di sette giorni fa. Oppure potremmo intitolarla "Un Grid(el) di vittoria", riconoscendo i meriti di mister Alessandro, capace di preparare alla perfezione la partita e di mantenere alta la concentrazione di un gruppo capace di sfoderare una prestazione di ottimo livello. Alla fine la scelta è andata per "Un San Luigi FIUME IN PIENA" perchè riflette esattamente quello che sono stati i biancoverdi nell'arco dei quasi 200 minuti di gara al cospetto di un avversario a cui va riconosciuto l'onore delle armi e dimostratosi quanto mai meritevole del piazzamento ottenuto. Alla fine di una gara vibrante e combattuta, il San Luigi si impone per 3 a 1, risultato tutto sommato giusto, forse leggermente troppo severo per il Comunale Fiume Veneto Bannia e che consente a Codan e compagni di giocarsi la finalissima per il titolo regionale contro la Manzanese, formazione alla quale è basta il nulla di fatto nel match di ritorno contro il Donatello per garantirsi la sfida con i biancoverdi. Rimescola un po' le carte il duo Gridel-Tentindo, con un 4-3-3 di stampo offensivo che vede Suarez Diaz in porta; linea difensiva composta da Stella, Ferluga, Dilena e Polacco; a centrocampo Benkhelifa, Stefani e Viola; davanti il tridente Paulini, Vagelli e Codan. Per un buon quarto d'ora entrambe le compagini badano a studiarsi e soprattutto a non offrire il fianco all'avversario, con il San Luigi che con il passare dei minuti guadagna supremazia territoriale e inizia ad affacciarsi con pericolosità dalle parti di Ferhati. La prima vera palla gol è però dei padroni di casa, quando su un lancio in profondità di Krasniqui, Dilena tentenna un po' troppo ad andare sulla palla attendendo l'uscita di Suarez Diaz e rischiando che Comand se ne impossessi: alla fine la scelta di tempo dell'estremo difensore sanluigina è di quelle perfette per sventare la minaccia. Al 20° la replica biancoverde con un corner battuto da Stefani che trova il perfetto colpo di testa di Benkhelifa, ma Ferhati si supera e con la punta delle dita alza sopra la traversa. La gara è vivace e ricca di capovolgimenti di fronte, con il San Luigi che tiene maggiormente palla, mentre il Fiume Veneto Bannia è micidiale nelle sue ripartenze. Al 24° punizione dalla metà campo battuta da Krasniqui per Sclippa, abile a controllare ed a girare a rete di prima intenzione mirando l'angolino con palla fuori di un soffio alla sinistra di Suarez Diaz. Dopo il cooling break per dissetarsi vista l'afosa giornata, al 29° il risultato si sblocca, quando dopo una prolungata azione la palla arriva sul versante di destra dove Vagelli piazza un traversone che Ferhati legge non in maniera perfetta facendosi superare dalla palla, con Viola abile ad infilarsi tra due avversari e ad insaccare di testa da due passi. Il Fiume Veneto Bannia accusa il colpo ed al 33° un calcio d'angolo battuto da Stefani genera una mischia nella'area dei padroni di casa, con sfera che arriva sul destro di Benkhelifa che al volo colpisce sporco senza però inquadrare lo specchio della porta. E' un errato rilancio di Suarez Diaz al 39° a regalare palla agli avversari per una ripartenza che vede Sclippa liberarsi di Stella ed andare alla conclusione con un rasoterra respinto con i piedi dal numero uno sanluigino. Al 44° arriva il raddoppio: lancio di Ferluga per Stella, cross a centro area dove Bassan prima ha un errato controllo che favorisce Codan e successivamente frana sulla punta biancoverde causando l'indiscutibile calcio di rigore. Sul dischetto va lo stesso Codan che cancella il ricordo dell'errore di sette giorni prima con una trasformazione tutta potenza piazzando la palla sotto la traversa: Ferhati stavolta nulla può. All'intervallo San Luigi avanti per 2 a 0 con pieno merito. Si riparte con gli stessi ventidue e con il San Luigi che ha una buona opportunità originata da un'iniziativa personale di Paulini che fa tutto bene ma poi conclude troppo debolmente fra le braccia di Ferhati. Ben più impegnativo l'intervento di Suarez Diaz alcuni minuti più tardi quando è chiamato ad uscire a valanga sui piedi di Comand, lanciato da Sforza e disturbato in maniera determinante dal recupero di Ferluga al momento di concludere. La gara è sempre intensa, combattuta e dai toni agonistici elevati, anche se tutto sommato corretta. Fioccano però i cartellini da parte del signor Koci che alla fine estrarrà ben dodici gialli e tre rossi. Ed infatti al 22° entrambe le squadre perdono un pezzo quando l'arbitro spedisce anticipatamente sotto la doccia Viola e Zilli, rei di reciproche scaramucce; un peccato per Viola apparso uno tra i migliori in campo e quindi costretto a saltare la finalissima. La decisione è apparsa comunque forse troppo severa. Il Fiume Veneto Bannia spinge alla ricerca del gol che potrebbe riaprire i giochi e soprattutto le speranze, ottenendolo al 34° quando Dilena tocca da tergo Girardi in area di rigore. Per il direttore di gara ci sono gli estremi per il calcio di rigore, che Guerra trasforma spiazzando Suarez Diaz. Sul San Luigi iniziano a fare capolino i fantasmi del passato, mentre i padroni di casa sognano un'altra clamorosa rimonta. Regge bene l'urto la difesa sanluigina, con mister Gridel che nel frattempo inserisce forza fresca e dinamismo con Greco, Debernardi e Mistron al posto di Benkhelifa, Ferluga e Paulini. Nel finale due brividi tra i biancoverdi in campo, in panchina e in tribuna. Il primo al 43° quando Guerra lancia in profondità Marcellino che controlla e va immediatamente alla conclusione trovando l'opposizione del muro biancoverde; la palla arriva sul secondo palo dove Marcon, tutto solo, calcia a botta sicura ma è miracolosa la respinta d'istinto di Suarez Diaz che nega il pareggio ai padroni di casa ed esulta come avesse segnato un gol. Il secondo quando l'estremo difensore sanluigino si ripete andando a bloccare a terra il velenoso tentativo dal limite di Guerra. Il sigillo sulla vittoria e sull'accesso alla finalissima lo pone Codan al 48°, finalizzando un perfetto contropiede orchestrato da Mistron ed infilando Ferhati con un chirurgico rasoterra ad incrociare che si insacca nell'angolino. Al triplice fischio finale, esultanza tra i biancoverdi per una vittoria voluta, cercata e costruita con impegno e determinazione. Ora la finalissima con la Manzanese, formazione come il San Luigi partita tra le favorite al titolo, con data e campo ancora da definire: il sogno continua!   

COMUNALE FIUME VENETO BANNIA - SAN LUIGI  1-3 (0-2)

Marcatori: Viola (SL) 29', Codan (SL) rig. 44' pt; Guerra (FV) rig. 34', Codan (SL) 48' st.

SAN LUIGI: Suarez Diaz, Stella, Polacco, Stefani, Dilena, Ferluga (Debernardi 20' st), Vagelli, Benkhelifa (Greco 6' st), Paulini (Mistron 26' st), Viola, Codan. (Bressan, Austoni, Campanari, Rodela, Marzi, Tauceri). All. Gridel.

Espulso: Viola 22' st.

Ammoniti: Ferluga 22', Stefani 31', Benkhelifa 33' pt; Stella 2', Dilena 33', Vagelli 38', Polacco 44' st.

Valter Gridel

Scritto il . Postato in Allievi
Scritto da A.S.D. San Luigi
(foto Walter Tauceri)
ASD San Luigi calcio

2020 | ASD San Luigi calcio | via Felluga, 58
34142 - Trieste - Italy
Tel. 040 946 694
  da lunedì a venerdì 16.00-19.00
NO festivi

Partita Iva 00557970324
Codice Fiscale 80028080325
IBAN IT 69 B 03069 02233 100000019397

Realizzazione Mittelcom
A cura di:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.